Confessa l’omicida di Diamante: si indaga su due salernitani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Sarebbero coinvolti anche due giovani salernitani, di Scafati, di cui uno anche minorenne nell’omicidio di Francesco Augieri, il 23enne accoltellato a morte lo scorso 22 agosto a  Diamante al termine di una lite scoppiata per futili motivi. Lo scrive il sito Italia2tv.it

Ieri pomeriggio, un ragazzo di 19 anni, braccato dai Carabinieri di Scalea ha deciso di costituirsi presso il carcere di Napoli Secondigliano. Il diciannovenne, del quale non è stato reso noto il nome ha confessato di essere il responsabile dell’omicidio avvenuto nel centro storico di Diamante, cittadina turistica calabra molto frequentata anche da salernitani che la scelgono per le loro vacanze.

Quella tragica notte, un altro giovane, di 28 anni, amico della vittima,  anch’egli di origini campane, mentre passeggiava avrebbe avuto un primo diverbio con il gruppo di ragazzi capeggiato dal giovane fermato ieri,  causato da quella che sembrerebbe una spinta involontaria. Il giovane quindi, ha raggiunto Francesco Augeri, con il quale avrebbe avuto pochi minuti più tardi un’ulteriore discussione ancora più accesa.

Dalle parole, purtroppo come accade sempre più spesso,  i giovani sono passati repentinamente alle vie di fatto, venendo alle mani e proprio in quei momenti il 19enne ha estratto un’arma da taglio con cui ha  accoltellato mortalmente Francesco e ferito un 28enne.

Tra i soggetti coinvolti nella vicenda, ci sarebbe anche un minorenne di Scafati, amico del reo confesso, che avrebbe avuto un ruolo centrale nella lite e dalle indiscrezioni sarebbe coinvolta anche una donna, anche lei di Scafati, la quale dopo la lite e le coltellate mortali avrebbe espresso addirittura soddisfazione per la lezione “impartita” dai suoi amici.  Le posizioni dei salernitani sono al vaglio degli inquirenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. perche’ nell’ articolo non chiarite che l’ omicida e’ di napoli ed invece puntualizzate solo sui complici dicendo che sono salernitani (di scafati)?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.