Fonderie Salerno: Arpac consegna relazione su rispetto Bat

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
E’ ufficiale, finalmente, la relazione con cui l’Arpac dà conto dell’ultimo sopralluogo nelle Fonderie Pisano per riscontrare l’applicazione delle Bat, ovvero delle migliori tecnologie possibili per abbattere i fattori inquinanti nell’area di Fratte. La relazione conforta le anticipazioni date nei giorni scorsi dal telegiornale di LiraTv: le criticità già riscontrate a novembre del 2017 non sono del tutto superate, anzi; su nove prescrizioni circa l’utilizzo delle Bat, solo in un caso l’Arpac ha trovato la situazione pienamente soddisfacente. In tutti gli altri controlli è emersa l’applicazione soltanto parziale delle migliori tecnologie disponibili. Tutto questo è importante per consentire alla Regione Campania di decidere se fermare l’impianto, revocare l’autorizzazione integrata ambientale oppure imporre un termine di sessanta giorni per ottemperare alla parte mancante delle Bat. Senza contare che è in corso la procedura per il rilascio della nuova Aia, con una conferenza dei servizi già fissata a metà settembre e su cui potrebbe influire anche la relazione ufficializzata dall’Arpac. Criticità persistono sulla separazione delle acque reflue, sullo smaltimento dei rifiuti in modo da consentirne il riciclo, sullo stoccaggio dei materiali ferrosi, sulla presenza di vapori nelle sale di lavorazione. Raggiungi gli obiettivi, invece, sulle emissioni sonore. Ma la relazione dell’Arpac non è l’unica tegola cascata in queste ore sulla testa delle Fonderie: i vertici aziendali sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Salerno per l’inquinamento in area protetta.

Si riporta di seguito la dichiarazione congiunta degli Avvocati delle Fonderie Pisano Lorenzo Lentini e Avv. Guglielmo Scarlato.

 “ Le Fonderie Pisano , in riferimento alle notizie apparse su alcuni quotidiani e sui siti web di informazione , tengono a ribadire la piena conformità della propria attività imprenditoriale  alle autorizzazioni ambientali , così come già riconosciuto nelle competenti sedi giudiziarie di merito, sia amministrative che penali.

Ribadiscono peraltro il pieno rispetto delle prescrizioni disposte dalla  autorità amministrativa competente  verso la quale si riservano di fornire ogni necessario chiarimento non solo sulle riduzioni apportate agli impatti ambientali , come del resto tecnicamente evincibili dai dati ufficiali già pubblici, ma anche sui recenti interventi  e sulle procedure attivate per il pieno rispetto delle componenti ambientali,  reiterando l’auspicio che le informazioni e le “interpretazioni” delle note e dei documenti tecnici – evidentemente complessi – siano valutati consentendo all’azienda di esprimere il proprio contributo in termini di approfondimento e di illustrazione di quanto da essa realizzato.

Il tutto , fermo restando  le azioni avviate dalla società Fonderie Pisano per la delocalizzazione della attività aziendale al fine di consentire continuità alla forza lavoro“.

Avv Lorenzo Lentini

Avv. Guglielmo Scarlato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. ancora che si parla di questa fonderia ormai si sa che e inquinante e non ha modo di esistere su un area che abbitativamente e cresciuta a vista d’occhio non so chi la protegge e non da un termine per trovare un area che già da tempo doveva avere proprio in virtù di questa situazione !!

  2. Avvocato non sono assolutamente difficili da leggere. Forse e”lei che fa”confusione. Ora l’aiuto…la legge prevede che le fonderie avrebbero dovuto gia”da anni applicare le bat per non uccidere la popolazione che vive a Salerno. Ma la fonderia credendosi furba ha speso i soldini non per migliorarsi ma per pagare avvocati come lei che distorcessero la verità per far sembrare le cose sbagliate quasi giuste. Allora tornando ai dati arpac,esistono 9 Bat “che la sua fonderia non ha mai rispettato. Su 9 problemi avete risolto definitivamente il problema dei suoni, (la gente si lamente che soffoca e voi gli rispondete che adesso però moriranno nel silenzio,ottima idea…) altre 2 Bat non sono proprio state prese in considerazione e queste parlavano di fumi, quindi ciò che interessava tutti l’avete ignorato. Restano poi altre 5 Bat dove c’è scritto parzialmente superato. Ora è vero che l’ Italia per via di gente come lei che distorce le leggi a suo piacimento è diventato il paese di pulcinella,ma in questo caso anche la cassazione aveva chiesto di chiudere se le fonderie non avessero superato epplicato tutte le 9 Bat, al massimo per avervi provato vi regaliamo l’orsacchiotto

  3. E’ MO CHE SUCCEDE E CHE VOLETE CHE SUCCEDE NIENTE PERCHE’ LA FORZA DEI SOLDI E DEL POTERE SUPERA E SEPPELLISCE ANCHE I MORTI CHE SCHIFO

  4. Fonderie=morte
    Chiusura immediata….cassa integrazione x le maestranze fino a delocalizzazione con impianto nuovo…Non c’è proprio volontà da parte di nessuno…..VERGOGNA!!!

  5. Ma si può sapere chi vi protegge le spalle? Ma possibile mai siete diventati ridicoli, Ormai è chiarissimo a tutti che state avvelenando la popolazione. il dilemma vero è come fate a stare ancora aperti e a delinquere da 50anni. Gente sveglia se non li cacciate fuori a calci vi cacceranno loro ad uno ad uno,ahime non credo con le vostre gambe…

  6. Avvocato io non ho fatto la revisione alla macchina, ma ho messo le gomme nuove e due tergicristalli fenomenali,stamattina mi son persino fermato all aci a chiedere info qualora mi decidessi a pagare il bollo…casomai mi fermassero posso chiederle di testimoniare che sono parzialmente a posto con la macchina? Grazie per la disponibilità

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.