Salerno: no al doppio senso in via Croce. Nervi tesi in Comune

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
No al doppio senso di via Benedetto Croce. Fumata nera dal vertice di maggioranza convocato ieri pomeriggio dal sindaco Enzo Napoli per decidere il da farsi sulla questione del doppio senso di via Benedetto Croce, dopo che i cittadini sono scesi in campo con una petizione per raccogliere firme proprio per il ripristino del doppio senso di marcia.  Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

Ma a quanto pare ieri non è stata accolta la proposta dei cittadini che erano scesi in campo, preoccupati, dopo la tragedia che ha colpito Genova. Unica proposta uscita dall’incontro tra i consiglieri comunali (sebbene dimezzati, in quanto molti non avrebbero partecipato al vertice) è stata quella di un’illuminazione più efficace lungo il viadotto Gatto. Viadotto che secondo il sindaco è sotto controllo:

«Il viadotto Gatto è costantemente sotto controllo – ha dichiarato Napoli durante la mattinata di ieri – mi rendo conto che c’è una preoccupazione ragionevole da parte dei cittadini in ordine alla tenuta statica delle strutture dei ponti. Dopo la tragedia che ha colpito Genova credo sia un fatto istintivo preoccuparsi, massima comprensione, ma voglio tranquillizzare i miei concittadini ricordando loro che abbiamo iniziato un’opera di controllo sul viadotto Gatto, da alcuni mesi a questa parte: è stata espletata una gara, c’è un gruppo di professionisti che si stanno occupando della verifica statica del ponte».

Da riscontri provvisori l’amministrazione comunale avrebbe ricevuto risposte confortevoli ma, ha poi aggiunto Enzo Napoli, «noi, naturalmente, implementeremo ulteriormente – e avevamo già in animo di farlo indipendentemente dalla tragedia di Genova – il capitolato d’appalto con un sistema di monitoraggio costante che varrà, nel corso degli anni, per verificare le più piccole oscillazioni del manufatto. Dunque, da questo punto di vista un ulteriore passaggio in termini di sicurezza che non è necessario ma è un di più che abbiamo voluto fare».

Altro tasto dolente, attualmente, il viadotto Olivieri, di competenza dell’Anas e dell’Autorità Portuale. Il sindaco ha annunciato che la prossima settimana ascolterà i tecnici incaricati per poi verificare ulteriori passaggi. L’assessore all’Urbanistica Mimmo De Maio avrebbe già provveduto a chiedere un incontro alle autorità che predispongono gli atti su questi “oggetti” architettonici «e anche su questo faremo le nostre valutazioni».

«Mi rendo conto che sembra istintivo e naturale dire di fare via Croce a doppio senso, cosa che si potrebbe fare, ma questo comporterebbe una serie di redistribuzioni dei flussi di traffico – aveva poi concluso sempre ieri mattina – che vanno contemplate in una logica modulistica matematica, nel senso che noi dobbiamo capire cosa succede all’intorno e all’intera città, ove mai ci fosse una minima preoccupazione io sarei il primo a prendere provvedimenti conseguenti, se c’è la necessità di alleggerire il traffico anche questo andrà riportato ad una logica modulistica matematica per fare in modo che sia cadenzato il flusso di traffico sul viadotto, sapendo che c’è bisogno di un’area per stoccare i camion che, a scaglioni, potrebbero oltrepassare il viadotto Gatto. Ma questo è con extrema ratio per noi siamo certi che questo problema non c’è al momento».

Furioso il consigliere comunale Nico Mazzeo al termine della riunione. Il Mattino riporta un virgolettato:  «Ci hanno tenuti tre ore a parlare della tenuta statica del viadotto Gatto – si sfoga Mazzeo – ma lì il problema è di sicurezza in relazione alla viabilità. Dei morti non gliene frega niente».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. PENSO CHE TUTTA QUESTA FREGOLA CHE AVETE NEL FARE RIPRISTINARE IL DOPPIO SENSO DI MARCIA IN VIA CROCE MI NASCONDA QUALCOSA CHE MI SFUGGE PERCHE’ IN EFFETTI NON CAPISCO COSA MI RISOLVA IL RIPRISTINO DEL DOPPIO SENSO

  2. Qualche papavero che si trova maggior traffico sotto casa. Anche io ho metropolitana che quasi mi arriva in casa. Qundi chi se ne fotte del papavaro…siamo tutti uguali.

  3. Ma qualcuno ha idea di quello che si verifica in via Ligea, stretta nella morsa del traffico dal varco doganale del porto fino alla villa comunale? Neanche l’amministrazione, evidentemente, conosce il problema. Ma d’altra parte, conoscendo le vaste competenze degli amministratori in materia di mobilità, non mi meraviglio più di tanto!!!

  4. la maggioranza si oppone solo perche’ non sa dove deviare il traffico….per il comune prima il traffico e poi la sicurezza. Ma in che mani siamo ?

  5. PER IL COMUNE LA DEVIAZIONE DEL TRAFFICO E’ IMPOSSIBILE. PRIMA IL TRAFFICO, POI LA SICUREZZA ! DEL RESTO CI FU IL DICTAT DI DE LUCA E LA MAGGIORANZA NON PUO’ PRESCINDERE DAGLI ORDINI IMPARTITI.

  6. Tutti commenti basati sul l’interesse di questo o di quello. Qui invece è in ballo l’interesse della maggioranza degli automobilisti, ora costretti a un lungo giro prima di arrivare sul lungomare, spesso imbottigliati nel traffico sul viadotto Gatto e su via Ligea, complici incolpevoli dell’incremento di inquinamento che tale situazione comporta.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.