Rifiuti, Bonavitacola: «Regione ultima? Sì, con Caldoro»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
«Faremo un confronto con la gestione Caldoro e si capirà che, allora si, eravamo gli ultimi».

Il vicepresidente della giunta regionale della Campania Fulvio Bonavitacola replica all’ex governatore, intervenuto ieri sulle colonne de Le Cronache.

Caldoro in merito alla gestione dei rifiuti aveva dichiarato: «E’ la Regione che ormai ha lanciato l’allarme. Il Presidente ed il suo vice hanno, in più occasioni, ammesso le difficoltà. Siamo, insomma, in emergenza».

Nulla di vero, per Bonavitacola che scrive: «Ho avuto assicurazione dai tecnici della società A2A che il nuovo guasto che si è verificato due giorni fa presso il Termovalorizzatore di Acerra sarà riparato entro la corrente settimana.

Da lunedì l’impianto tornerà a pieno regime. Non sarà necessario prolungare oltre le misure di stoccaggio straordinario apprestate per affrontare l’emergenza temporanea. Anche le aziende della piattaforma Conai, interessate dagli incendi delle scorse settimane, stanno gradualmente tornando alla normale attività.

La concomitanza di eventi anomali ed imprevisti, quali incendi di vari impianti  e ripetuti guasti del principale impianto di trattamento rifiuti in Campania, non poteva non determinare problemi e criticità, che sono stati affrontati al meglio per limitarne gli effetti sulla gestione del ciclo in ambito regionale. Si tratta di situazioni d’emergenza contingenti e temporanee, non certo imputabili alla Regione Campania. Questi i fatti.

Da un’altra parte c’è l’ex Presidente Caldoro. Con il suo misero tentativo di agitare una nuova emergenza rifiuti che, come è noto, è condizione strutturale ben diversa dagli episodi di queste settimane.

Egli si spinge in una personalissima ed, evidentemente autobiografica classifica, a dire che siamo ultimi. Non sappiano di quali dati egli disponga. I nostri ci dicono che la Campania è la prima Regione in Italia per investimenti in impiantistica al servizio del ciclo dei rifiuti.

Siamo impegnati in un programma che non ha eguali, con procedure di affidamento in parte già concluse ed in parte in via di definizione: rimozione ecoballe, compostaggio di area vasta, compostiere di comunità, programmi di sostegno ai Comuni in ritardo nella raccolta differenziata, sistemazione e messa in sicurezza discariche post mortem. Nelle prossime settimane saranno pubblicati sul sito istituzionale della Regione i dati di dettaglio, con risorse utilizzate e cronopragrammi di ciascun intervento.

Si confermerà che siamo i primi. Se si farà il confronto con la gestione Caldoro si comprenderà facilmente che, allora si, eravamo gli ultimi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Caldoro è vero che ha combinato disastri, ma tu e De Luca, soprattutto perchè vi proponevate come il nuovo in grado di riportare la Campania in auge, tra i vari proclami e tutti i danari stanziati dal Governo Renzi per i Rifiuti, non ci state capendo una Amata CIPPA.
    Per la Sanità, invece , fate finta di non capire, ma noi abbiamo capito tutto…….clientele e politica politicante a-go-go sulla pelle e sulle tasche dei cittadini campani.
    VERGOGNATEVI!

  2. che vergogna questi SINISTRATI DEL PD …pensano solo a immigrati e rom e business maledetti state distruggendo Salerno la Campania e l’Italia…

  3. A COMINCIARE DA DE LUCA E TUTTI I COMPARI CHE HA INTORNO TU SEI IL PIU’ FURBO , QUELLO CHE FA I CAVOLETTI SUOI E IN MOLTE OCCASIONI SEI STATO LA ROVINA DI DE LUCA. ESCI FUORI CON CAZZATE AD OROLOGERIA E POI DI NUOVO SCOMPARI. E TU SARAI IL PRIMO A RINNEGARE DE LUCA E IL SUO SISTEMA

  4. Scusatemi ma in tutte le altre regioni soprattutto al centro nord ci sono più impianti di inceneritori a servizio delle province mentre in Campania c’è n’è uno solo ad Acerra nato già vecchio di progettazione e spesso malfunzionante nelle sue tre linee di produzione, perchè allora non se ne crea uno in provincia di Salerno e un’altro per Avellino e Benevento così come era stato progettato e prospettato tempo fà? Perchè dobbiamo avere ancora delle discariche da riempire e altre già piene che non si riescono a bonificare? Chi ci guadagna in tutto questo caos sui rifiuti? Abbiamo in giro nel mondo moderni impianti di inceneritori al centro della città(vedi Vienna) che producono anche energia(vedi Brescia), qui invece non si può fare niente, mah?

  5. MA LA VOLETE CAPIRE CHE PIU’ CENSURATE I POST E PIU’ VI ODIANO? SIETE DAVVERO DEI SERVI? CHE SENSO HA NON PASSARE COSA SCRIVE IL POPOLO?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.