Potenziamento aeroporto il popolo del web si mobilita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa

Una petizione online, lanciata sul sito change.org, per chiedere al Governo d’intervenire e far rilasciare la concessione per la gestione totale dell’aeroporto Costa d’Amalfi.

La raccolta di firme, in pochissimi giorni, ha ottenuto oltre 800 adesioni.

«Gesac, che gestisce l’aeroporto di Napoli – si legge nel documento – ha sottoscritto con l’omologa società salernitana un’intesa che prevede la costituzione di un’unica rete aeroportuale campana che sarà gestita da Gesac. È stato predisposto e depositato il piano industriale di sviluppo; è stata rilasciata la Via dal ministero per l’Ambiente. Ma, da oltre un anno dalla sua stipula, il protocollo d’intesa è rimasto tale, perché pende la richiesta di concessione per la gestione totale dell’aeroporto di Salerno non ancora rilasciata dai ministeri per le Infrastrutture e dell’Economia ». 

Un passaggio quest’ultimo di vitale importanza per concretizzare l’accordo tra Gesac e Costa d’Amalfi, in quanto, si legge nella petizione «al rilascio di questa concessione, da cui dipende, a sua volta, l’erogazione del finanziamento, Gesac ha condizionato la fusione con la società che gestisce aeroporto di Salerno e i suoi investimenti».

«Il mancato rilascio – si precisa – impedisce o, quantomeno, rende molto più complicata l’erogazione effettiva del finanziamento di 40 milioni (previsto con il decreto Sblocca Italia ndr ), che andrà definitivamente perso se non saranno cantierizzati i lavori entro il 31 dicembre 2018».

 «La provincia di Salerno – viene puntualizzato – è sicuramente l’unica in Italia e in Europa ad avere oltre 100 chilometri di costa su di un bellissimo mare, senza avere un aeroporto in grado di consentire l’atterraggio agli aeromobili maggiormente utilizzati per il traffico civile e cargo».

Nel documento – rilanciato da Gaetano De Stefano su La Città -, si sottolinea come i cittadini siano «stanchi di ascoltare promesse, perché noi non possiamo perdere questa formidabile opportunità di sviluppo e tutti voi (rivolto al Governo) avete l’obbligo di fare quello che vi compete per non farcela perdere. Non vogliamo più ascoltare niente, vogliamo solo vedere le ruspe all’opera per allungare la pista».

CLICCA QUI PER LA PETIZIONE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Mi sembrano un po’ pochini, adesso sono 1050. Io non firmo perché ho il timore che dopo subirò pubblicità a morire. Alla fine queste cose non istituzionali servono anche a questo. il sito si dichiara apertamente “profit”. I dubbi aumentano.

  2. Posso dire la mia? Per me è meglio che non decolla. Abito vicino Malpensa voi non avete idea dell inquinamento acustico lasciando stare quello atmosferico. Date retta a me non fate nessuna.mobilitazione rimpiangerete questa tranquillità.

  3. Sono solo disperati. Non raccontano che il decreto Via è stato impugnato al Tar Salerno dallo stesso staff di avvocati che si sta occupando di Firenze. I cittadini aventi diritto , cioè coloro che eventualmente sarebbero soggetti ad esproprio , hanno fatto ricorso. Devono comparire in tribunale in primo giudizio i ministeri competenti , la Regione campania e l’Enac. Esistono problemi di diversa natura e anche di sicurezza per trasportati e sorvolati. I famosi 40 milioni sono aiuti di stato che non possono essere erogati in quanto a 56 km vi è altro aeroporto. E’ solo un modo di tentare un azione di disperazione e fuorviante sulla popolazione. Oggi con tanti problemi che esistono sia di strutture italiane cadenti che di inquinamento , sembra proprio ridicolo perorare un ‘opera inutile. Tra l’altro chi ha scritto queste cose non racconta la realtà dei fatti e non resta che sorridere davvero. Ho scritto io le osservazioni ai master plan dei principali aeroporti Italiani e le relazioni ambientali depositate ai Tar di Firenze e Salerno…di cosa parlano 🙂

  4. Certo che di balle se ne sparono sul web. Io non firmo questa petizione “sicuramente Falsa” ideata da una persona , che non esiste. Un nome più reale di Giuseppe Esposito lo si poteva scegiere. Non firmo, perchè 1)è solo una colossale speculazione edilizia 2) Gesac userà questo pseudo areoporto, come parcheggio per aerei di piccola potata 3)Gli unici cargo che vedremo saranno quelli , che trasporteranno rifiuti tossici per conto e sotto sovranità del Ministero della difesa. 4)assisteremo alla distruzione di una piccola, ma fiorente eccellenza di prodotti agricoli campani. 5)Aumenteranno patologie tumorali e disturbi di varia natura nella salute delle persone 6)in un territorio dove esistono gia discariche, un cementificio, e imoianti per immondizia andiamo ora a metterci una struttura nuova e inquinante7) I membri di organizzazioni politiche (partiti o movimenti) stanno svendendo la nostra terra per un loro interesse…. persnale. Fermiamo questo scempio..

  5. Confermo ciò che dice l’utente Dada perché nel Master Plan è riportato tutto siete voi che non leggete. Inoltre vi ricordo che vi è un ricorso al Tar dei cittadini contro il decreto Via. Aggiungo anche che la nostra zona è stata nominata IGP come si può incitare la costruzione di un aeroporto nel cuore di coltivazione con marchi di eccellenza. Poi dite al signore che moderasse le parole perché non sta parlando con i suoi parenti ma con i sacrifici di una nostra vita e dei nostri avi le ruspe le faccia giungere a casa propria. Se lo costruisse sotto casa sua cosi può darsi che poi ci ripensa. Con il posteriore degli altri tutti fa bene. Un aeroporto porta soldi solo al gestore ma sfrutta poi quei pochi lavoratori e in questa occasione vi ricordo che la Gesac ha cassintegrati che hanno la precedenza, vi ricordo anche che nel Master plan si parla si solo 1000 persone che lavoreranno su tutto il circuito nazionale per questo aeroporto e certamente non metteranno chi oggi lavora nei campi e che poi perderà. L’opera ha molte criticità che sono state descritte sia nelle osservazioni al master plan che nel ricorso che gli avvocati hanno depositato al Tar con perizie. Probabilmente non si conosce davvero di cosa si sta parlando e quali problematiche esistono davvero. Indubbiamente l’opzione zero va perseguita in un Italia che ha tante e troppe problematiche per perdere tempo e soldi con opere inutili e per pochi.

  6. X Alex ………
    X vincenzo petrosino

    Come mai sei stato cacciato da facebook? Raccontaci quello che hai combinato!

    Caro Alex deve essere più preciso in modo che posso rispondere. Dai ci racconti cosa avrei combinato perchè credo che siamo tutti curiosi di saperlo . Visto che a quanto pare conosce cose sconosciute agli altri. 🙂 Ci erudisca leggiamo con interesse. Sarebbe anche opportuno che si firmi con nome e cognome , ma ovviamente sparare imbecillate è facile in modo anonimo. Sorrido cosa dovrei fare .

  7. Anche il futuro aeroporto di Pontecagnano – se si farà- non poteva sfuggire alla regola dei 15 anni, di cui 9 spesi in omaggio alla burocrazia e agli immancabili NO.
    Proseguiamo su questa strada e l’Italia continuerà a segnare il passo, se non ad arretrare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.