Reni policistici: a Salerno la testimonianza di Giuseppe Iacovelli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Giuseppe Iacovelli, 60 anni, di Fondi, ha scoperto a 25 anni di essere affetto da reni policistici. Era già sposato e aveva due figli. La sua malattia ha avuto una ricaduta naturale anche su tutta la famiglia che lo ha accompagnato in questo tremendo viaggio. Verso la fine del 2001 il medico gli ha dovuto togliere anche il secondo rene avviandolo a quella dialisi che sarebbe diventata la sua compagna fino a quando non fosse stato trovato un rene adatto a lui. La qualità della sua vita, che già era stata minata negli ultimi anni, ha avuto un lento declino.

Alla fine Giuseppe era sempre stanco, riusciva a stento a continuare il suo lavoro di elettricista, non riusciva quasi più a camminare, sembrava che la sua fine fosse vicina e non vedeva spiragli di vita nonostante avesse solo 44 anni fino a quando il 14 dicembre del 2004 è arrivata la telefonata del Centro Trapianti dell’Aquila con questo grandioso dono che gli ha dato la possibilità di tornare ad una vita normale. Da allora Giuseppe Iacovelli ripete sempre il suo motto: ritornare a sorridere alla vita.

La sua storia, lui, la mette a disposizione di tutti per sensibilizzare la popolazione sul tema della donazione organi, per far vedere praticamente come, da un grande dolore, quale può essere la morte di un proprio caro, possa nascere qualcosa di bello, il ritorno alla vita di un altro essere umano.

Per questo, approfittando della sua grande passione per il ciclismo, ha deciso di organizzare questo tour chiamandolo proprio “Dono per la vita”, in cui Giuseppe Iacovelli, con la sua bicicletta, partendo da Fondi arriverà a lamezia terme in 4 tappe. La partenza è prevista per lunedì 3 settembre e l’arrivo il 7 settembre.

Martedì 4, alle ore 12.30, Giuseppe arriverà nel piazzale del Plesso Ruggi dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Ad accoglierlo ci sarà la Direzione Strategica,  il responsabile del centro Trapianti Paride de Rosa, il primario dell’UOC di Anestesia e Rianimazione Renato Gammaldi con la responsabile donazione organi Carmela Policastro ed il consigliere comunale , presidente commissione Sport, dottor Corrado Naddeo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.