Casciello (FI) su aeroporto: “Serve patto comune di tutti i parlamentari salernitani”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
«Ritengo opportuno e faccio mio l’appello lanciato dall’ex amministratore della società Aeroporto Antonio Ilardi perché si uniscano tutte le forze politiche e si salvino i 40 milioni del finanziamento dell’Aeroporto di Salerno-Pontecagnano. Lo stesso sforzo va fatto anche per il rilascio da parte del Governo della concessione per la gestione totale dell’aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi», a dichiararlo è l’On. Gigi Casciello, Deputato di Forza Italia.

«Esprimo tutta la mia massima disponibilità – continua l’On. Casciello – a “unire le forze” per il futuro dell’aeroporto di Salerno e spero vivamente che anche i colleghi parlamentari della maggioranza raccolgano le richieste per non perdere questa formidabile opportunità di sviluppo per il territorio, così da farsi artefici di un emendamento alla prossima Legge di Stabilità, o ai suoi collegati, per differire di un anno le condizioni di revoca del finanziamento di 40 milioni di Euro del 2014. Ritengo che tutti debbano fare uno sforzo, in particolare le forze di maggioranza, per evitare che il territorio tutto non incorra in seri rischi, quale potrebbe essere la perdita dei fondi».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Quello che non dice o omette di parlarne l’On.Casciello è che sull’allungamento della pista dell’aeroporto è in corso un ricorso al TAR con la dura presa di posizione che arriva dall’oncologo Dott.Vincenzo Petrosino, residente a Pontecagnano Faiano, l’unico ad aver presentato al TAR di Salerno ricorso contro il procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e, ad opporsi fermamente alla realizzazione di uno scalo aeroportuale su 54ettari di terreno. L’aeroporto in questione è quello di Pontecagnano e i terreni da espropriare, e, pare che ad oggi ancora non ne siano a conoscenza i proprietari, sono quelli circostanti l’attuale scalo “Enac ha presentato al Ministero, non come si racconta “un allungamento della pista” ma un vero e proprio enorme progetto che richiederà l’esproprio importante di terreni e case per 54 ettari. – si legge in una lettera a firma di Petrosino – Ricordo che 54 ettari sono oltre 60 campi di calcio. Sono previste nuove e impattanti strutture e l’aeroporto servirà ad evitare “l’imminente disastro ambientale di Capodichino e Bari”. Petrosino sottolinea che in Italia non esiste in Italia un caso simile, e precisa che “in tutte le città dove si parla di aeroporti, i sindaci e comitati e politici hanno presentato almeno le osservazioni nel procedimento VIA presso il Ministero, oltre ad opporsi fermamente allo scempio del territorio. A Pontecagnano Faiano, a Montecorvino Pugliano e Bellizzi, nessuno ha presentano nulla tranne lo scrivente e altra persona che entrando secondo legge nel procedimento di Valutazione di Impatto ambientale ad Agosto del 2016, siamo riusciti a fare sentire la nostra voce, ad inserire almeno 3 importanti prescrizioni e a far pubblicare durante il procedimento di valutazione gli elenchi delle 90 famiglie espropriate che non conoscevano ancora nulla. Eppure questi documenti erano da anni anche al Comune di Pontecagnano”. A Pontecagnano Faiano, aggiunge l’oncologo in considerazione della oramai lunga discussione sulla costruzione di questo aeroporto, gli stessi abitanti del luogo e gli espropriati ancora pensano che “l’aeroporto non si farà mai”. “Occupandomi da Oncologo di ricerca medica e dei rapporti tra cancro e inquinamento ambientale, devo purtroppo sottolineare che è scienza medica, non si può piangere da un Oncologo quando si ha il cancro e poi gridare al terrorismo quando qualcuno dice come evitarlo ai vostri figli e persone care e mira a quella che è la prevenzione primaria. La Politica non deve usare la scienza solo quando fa comodo per il proprio progetto, ma la scienza deve guidare la politica quando ci sono scelte sbagliate e quando bisogna migliorare le cose per il bene pubblico. Un aeroporto sulla testa rappresenta un enorme problema per la popolazione, viene ridotta la qualità della vita”………….che dire? Che le chiacchiere dei politici sono una cosa ma la dura realtà è un’altra!

  2. Quindi?Normale che ci siano espropi, dove si dovrebbe fare l’aeroporto a Marcianise o nel vallo di Diano?Anche li ci sarebbero espropri

  3. Grazie Sig. Max della vostra lunga, semplice ed esauriente spiegazione. Anche se devo fare una piccola osservazione.
    Il vostro appunto sembrerebbe un po’ di parte, sembra senza dubbio una nota contro.
    Sembra che con la continuazione di questa pista, succederà la fine del mondo :cancro, peste e carestia. Sicuramente tutto quello che scrive lei è assolutamente da tenere in considerazione, da valutare più che attentamente, però è da valutare anche l’altra faccia della medaglia.
    Questa opera porterà benefici? Il territorio ne trarrà benefici? La popolosa zona ne avrà più benefici o più male? E comunque alla fine di tutti questi argomenti,dare sempre e comunque la precedenza alla salute delle persone (che non ha prezzo ).
    Però voglio aggiungere un commento personale :ad oggi parliamo ancora di questo? Ancora si devono fare queste valutazioni? Dopo tutte le inaugurazioni fatte?Dopo tutti i milioni di euro spesi? (Buttati?)
    Comunque grazie Sig. Max, se tutti analizzassero le cose come fatto da lei, almeno questi porci politici avrebbero più difficoltà a derubarci ed a sperperare i nostri soldi.

  4. sono anni che si parla parla parla parla parla Evidentemente il BABA non è ancora pronto……….. La United nel frattempo ha appena annunciato volo Diretto Napoli New York…………………….Rimaniamo nel nostro orticello evitamm i fa figur i…….figuracce………………………………facciamo atterrare attori star etc etc a Pontecagnano il resto è da 30 anni noia e soldi nostri sperperati buttati

  5. Infatti voglio ricordare a tutti compreso me che questa impresa “L’aeroporto di Pontacagnano-Salerno-Costa d’amalfi,etc” chiude sempre in passivo e quindi perde un sacco di soldi pubblici ogni anno, che si parla di allungamento della pista senza aver ancora completato e risarcito i proprietari per gli espropri, senza l’accordo di gestione finora saltato con la Gesac di Napoli che attualmente gestisce lo scalo di Capodichino e con un finanziamento di cui solo ora ci si ricorda perchè probabilmente andrà perso……………..ma stiamo su scherzi a parte? Ma in che razza di paese viviamo?

  6. Ovviamente, un’impresa che nasce con tanti no preconcetti e, sulle inevitabili problematiche, riceve atteggiamenti di completo rifiuto a discuterne, non potrà mai diventare produttiva e continuerà a chiudere in perdita i suoi bilanci, trovando sempre impedimenti sulle sue iniziative di crescita.
    Il fatto èche in Italia vivono 60 milioni di NIMBY, che dicono: “guai a toccare il mio orticello”, ma non intendono mica rinunciare ad avere comodità quali l’autostrada vicina, purchè sia a distanza che non disturbi o guasti il territorio, l’alta velocità ferroviaria idem, l’aeroporto purchè gli aerei non passino sulla propria testa e se arrecano danni ambientali o eventualmente alla salute lo facciano altrove, il gas che arriva fino ai fornelli di casa ma guai se i gasdotti sfiorano i propri territori, e così via enumerando.
    L’annunciato volo diretto New York-Capodichino sarà boicottato dai napoletani perchè ulteriore fonte di disturbi, stante alle argomentazioni dei puristi dell’ambiente?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.