Il 75esimo anniversario dello sbarco parte da Pontecagnano Faiano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Cerimonia solenne sabato mattina, a Pontecagnano Faiano, per la celebrazione del 75esimo anniversario dello Sbarco degli Alleati. L’iniziativa, che ha avuto inizio ufficialmente nel Comune retto da Giuseppe Lanzara, rientra nel cartellone provinciale degli eventi (8 – 17 settembre) organizzati con il patrocinio del Consolato USA di Napoli, la Regione Campania, la Provincia di Salerno, l’Università degli Studi di Salerno e la partecipazione dei Comuni di Salerno, Cava de’ Tirreni, Battipaglia, Capaccio Paestum e Campagna.

Gli incontri sono stati voluti e predisposti dal giornalista Eduardo Scotti che, in connubio con l’Ente, ha scelto come prima location della manifestazione la Litoranea Magazzeno, dove è stata scoperta una targa di intitolazione del Belvedere marittimo allo “Sbarco alleato – 9 settembre 1943” ed una epigrafe memoriale in ricordo della data anniversaria. A seguire si è tenuto il discorso rievocativo dello storico Alessandro Basso, che ha tracciato una sintesi degli eventi locali intercorsi nei giorni dello sbarco, citando fatti e personaggi della storia collettiva.

In conclusione ci si è recati presso il Cimitero Militare di Guerra Inglese di Salerno, dove si è proceduto alla deposizione di una corona posta in omaggio ai caduti.

Lieto di aver presenziato ad una manifestazione di così alto valore storico e culturale, il Primo Cittadino ha dichiarato: 

“E’ motivo di grande orgoglio avviare le celebrazioni del Settantacinquennale dello Sbarco alleato  a Pontecagnano Faiano. Onorare i caduti del mare, della terra e del cielo, è un compito che non possiamo non assolvere. Il dovere di chi amministra non è solo quello di guardare il mondo e la propria Città nella lente del futuro, ma è anche quello di guardare indietro per prendere l’esempio di quanto di buono e di sbagliato è stato fatto. Sia esemplificativo il fatto che l’epoca che stiamo vivendo, in cui gli sbarchi ed i confini diventano sempre più effimeri in vista di stati aperti in un mondo aperto è un’epoca buia in cui molti, troppi, danno addosso agli altri, agli stranieri. Ebbene:  solo 75 anni fa degli “stranieri”, con uno sbarco, ci tolsero il nemico che noi stesso avevamo lasciato entrare in casa nostra e ci diedero di nuovo la Libertà. La Storia, la nostra Storia, non dimentichi”. 

Alla manifestazione erano presenti l’Onorevole Nicola Acunzo, il Prefetto di Salerno Vincenzo Amendola ed una delegazione britannica del Reggimento Hampshire, comprensiva del figlio di un reduce dello sbarco.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.