Immersioni, incontri e workshop: Camerota abbraccia IV memorial ‘Giancarlo Parlati’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Agosto 2014. Giancarlo Parlati muore nelle acque di Marina di Camerota mentre era immerso nell’area marina protetta degli Infreschi insieme ad un amico. Era un sub esperto. Inutili i tentativi di rianimarlo. Giancarlo fu stroncato da un malore.

Da quel giorno i suoi amici non hanno smesso mai di ricordare la sua persona e la grande passione per il mondo sommerso. Amava il Cilento e conosceva bene la costa di Camerota. Ogni anno, a settembre, il Diving Continente Blu e l’associazione Oto-Sub, con il patrocinio del Comune di Camerota e l’Ente Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, organizzano il Memorial ‘Giancarlo Parlati’. Una due giorni di incontri, immersioni e workshop.

 

La quarta edizione si terrà il 15 e il 16 settembre prossimo. Gran parte delle attività si svolgeranno presso il Centro Sociale Polifunzionale in via Sirene a Marina di Camerota. Si parte sabato mattina con immersioni subacquee alle ore 8.00 per poi proseguire nel pomeriggio con un programma scientifico ricco di appuntamenti.

 

Il giorno successivo, sempre alle ore 8.00, ricognizione dei sub a Punta Muzza sulla targa dedicata a Giancarlo e, nel pomeriggio, altri incontri.

 

All’inaugurazione di questa quarta edizione, fortemente voluta e organizzata nei dettagli dal dott. Paolo Marcolin, prenderanno parte il presidente dell’Ente Parco, Tommaso Pellegrino; Gregorio Romano, direttore dell’Amp degli Infreschi e della Masseta; Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota; Gerardo Bosco, direttore del Master di Medicina subacquea e iperbarica dell’Università di Padova; Walter Livi, direttore della cattedra di Otorinolaringoiatria dell’Università di Siena; Dante Lo Pardo, direttore del centro iperbarico dell’ospedale San Leonardo di Salerno; Francesco Rastrelli, presidente ass. Mare Nostrum; Walter Ciociaro, protezione civile di Marina di Camerota; Bruno Galli, presidente nazionale Fias; Luigi Matarazzo, presidente Fias Napoli; Mauro Giordani e Rosalia Calicchio, Diving Continente Blu Fias Marina di Camerota; Fabio Barbieri, Palinuro Sub Diving; Giancarlo Infante, ass. Porto Infreschi Diving; Paolo Gay, Diving Center Marina di Camerota; Franco Savastano, la storia delle immagini subacquee; e, logicamente, Paolo Marcolin, presidente Otosub.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.