Salerno pulita, De Luca: «La città deve essere una bomboniera»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
29
Stampa
«Salerno deve essere una bomboniera con i 450 dipendenti della Salerno Pulita. Stabilizzeremo entro settembre i precari. Stiamo trovando una strada amministrativa per arrivare entro fine settembre alla stabilizzazione dei 130 precari della Salerno Pulita”.

“Dobbiamo però guardarci negli occhi e parlare chiaro: Salerno Pulita credo ha 450 dipendenti, il doppio dei dipendenti della città di Modena che è più grande di Salerno. Capiamoci bene: con 450 dipendenti Salerno deve essere una bomboniera. Se ci sono problemi organizzativi, ragioniamo, parliamo con i rappresentanti dei lavoratori, ma credo che il livello di pulizia della città non sia adeguato alla quantità di personale che noi abbiamo». A dirlo il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca a margine dell’incontro al Comune dove sono stati presentati “Progetti ed Opere per la città” finanziati dalla Regione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

29 COMMENTI

  1. Caro Governatore non è un problema che proviene dagli operai, che vengono già strizzati a dovere, a volte anche facendo dei turni anormali, ma è un problema organizzativo gestionale. Ormai da un po’ di tempo si è toccato il fondo e chi gestisce se ne sbatte delle problematiche. L importante è che le zuppette che fanno con subappaltatori riescono bene. Ora come ora io dico, che per comandare o gestire un azienda del genere, ci vogliono i controcoglioni e no i pupazzi senza dignità.

  2. Ma voi avete assunto sempre gente che non ha mai voluto lavorare e che l’unico scopo loro è di assicurarsi lo stipendio a fine mese.Iniziate a licenziare i lavativi e i perditempo che sono presenti in tutti i settori pubblici. Io ho lavorato in aziende private,dove i soldi te li devi guadagnare,altro che fermarsi al bar e leggere il giornale.

  3. La menomazione manageriale dei Tuoi adepti questo è il problema!!! Il nn voler vedere la realtà il nn voler ascoltare chi più volte vi ha detto, anzi avete usato stratagemmi di tempi lontani….. isolamento declassamento per poter poi continuare i vostri porci comodi!!! E poi per giusta informazione nn sono 450 i dipendenti della salernopulita ma la metà il resto sono le coop tanto volute dal sistema quelle che riempiono le tasche esclusivamente dei presidenti e basta chiedere uno stato patrimoniale prima e dopo avere la cooperativa non parliamo di alta finanza!!!! E comunque carissimo e stimato governatore non c’è peggior cieco di chi nn vuol vedere…… l’attuale assessore all’ambiente è il peggiore della storia Salernitana il quale fugge dai propri incarichi per fare il fotografo o il paladino delle cause perse e nn vede però lo spreco dell’attuale dirigenza o le magagne amministrative con passaggi di categoria ai soliti noti senza nemmeno un concorso interno o tener conto dell’anzianita di servizio o dei titoli di studio. Io mi chiedo se tutto questo sia normale e perché a salerno la magistratura tace sempre “almeno in apparenza” bha allora carissimo governatore ma di che stiamo a parlare

  4. La dotazione di personale a carico della Salerno Pulita è nettamente al di sopra di ogni parametro tecnico. Rispetto alle 450 unità ne basterebbero almeno 150 in meno! Sono convinto che il problema sia di tipo organizzativo e di gestione del personale. In ogni caso sono anche convinto che bisognerebbe rivedere il piano industriale e rivisitare nel dettaglio lo svolgimento di alcuni servizi , come quello della raccolta stradale del vetro.
    Perchè gli amministratore della Salerno Pulita SpA non provvedono? Noi cittadini paghiamo tasse esose per la gestione dei rifiuti.

  5. Di che si lamenta De Luca se proprio i dipendenti di Salerno Pulita lo hanno votato. Meglio stare zitto invece di fare i soliti sermoni e proclami. Siamo stanchi di questo individuo

  6. Se non cambierà il comportamento di moltissime persone, sia quelli di Salerno che quelli in visita da altre località, non basteranno 450, ma nemmeno 4500 addetti al servizio pulizia di strade, aiuole e recessi vari per ottenere non dico la “bomboniera”, ma una città dall’aspetto decente.
    È lecito che alla base delle campane per il vetro ci siano quasi costantemente depositati sacchetti con rifiuti di vario tipo? Colpa degli operatori che non li ritiriamo; ma maggiormente colpevoli prima quelli che ve li depositano.
    Che dire di bottigliette varie, contenitori per cibi e simili lasciati su muretti, nelle aiuole e nei posti più impensati? Anche qui si invoca una costante azione dei netturbini, ma non c’è ne sarebbe bisogno a fronte di un comportamento più civile, rispettoso e educato dei cittadini, grandi e piccoli.
    Si potrebbe continuare con tanti altri esempi. Mi limito a citare l’altro … bell’esempio di civiltà fornito da chi abbandona oggetti ingombranti nottetempo e per strada, solo perché trova troppo faticoso recarsi presso le discariche autorizzate.
    Allora, più che irridere il Presidente cerchiamo di coadiuvarlo per questo suo ritorno sul tema, già da lui affrontato efficacemente quando era sindaco.

  7. Basta con il silenzio : la nostra città puzza ed è unta di sporco. Certamente i cittadini sporcano ed alcuni sono incivili, ma tutta Salerno Pulita è biasimabile, dai controllori distratti, al personale fannullone, ai mezzi inefficaci. In un tempo di poco traffico e minore popolazione, ricordo netturbini di quartiere, come il caro signor Ciccullo di via Crispi, che in biciclette con due bidoni spazzavano puntualmente con efficacissime scope di saggina. Oggi, invece, si vedono operatori molli che raccolgono al vento cartuscelle o foglioline, lasciando i marciapiedi e le strade untuose e puzzolenti senza essere mai veramente spazzate. Il personale opera con secchielli ridicoli, un camion nel Centro Storico non aspira nulla (tutti i mozziconi restano a terra dopo, il suo passaggio) e non lava ma lascia una stria d’acqua come una perdita che ne dimostra tutta l’inefficienza. Ma chi credete che si innamori di una città così sporca scendendo da un treno o da una nave? E noi paghiamo questi dipendenti comunali invece che chiedere a loro i danni. Ma perchè non si fanno avanti avvocati per la consulenza gratuita al cittadino che paga servizi che non ha? Mah! Vedremo mai la fine di queste vessazioni tributarie. Comunque, cari netturbini od operatori ecologici che siete, sappiate che io vi considero PARASSITI di Salerno.

  8. La triste verità, oltre alla mancanza di civiltà dei cittadini, che evidentemente sono sporchi anche nelle loro case, è che sono pochi i dipendenti della Salerno Pulita che fanno il loro dovere e che meritano questo lavoro. Vanno licenziati esattamente come succederebbe un’azienda privata se un dipendente è fannullone! Più volte vedo gli “operatori ecologici” che spazzano le strade senza usare il secchiello, ma versando la sporcizia direttamente nei tombini! Oppure altri che, invece di lavorare, fanno commenti e chiacchere da bar sulle donne che passano, in compagnia del commerciante di turno!
    Consiglio caldamente di verificare l’operato di questi “lavoratori” a Pastena la mattina dalle 7:30 alle 8:30 nelle vie Antonio Ventimiglia e Lungomare Colombo (anche se questi personaggi fanno i turni anche con colleghi seri e bravi lavoratori.)

  9. A me sembra un film già visto. Le carenze igieniche e le inefficienze della macchina amministrativa comunale vengono rese talmente evidenti che la cittadinanza non può che invocare un ritorno all’ordine e alla normalità. A quel punto il vecchio messia si fa avanti promettendo il pugno di ferro contro i fannulloni e i cafoni, e il gioco è fatto. “La ricreazione è finita” vi ricorda qualcosa?

  10. Gradirei che il Sindaco si facesse un giro lungo via Dei Mille a Pastena ove, oltre alla spazzatura, dobbiamo fare i conti con erbaccia alta quasi un metro, che, rigogliosa, sta occupando marciapiedi e strada.

  11. Ho notato che i precedenti commenti abbondano di critiche circostanziate e feroci nei riguardi di Salerno Pulita, dei suoi dirigenti, dei dipendenti che operano per le strade, dei mezzi in dotazione, del tipo di organizzazione dei servizi, ecc. Non nego che la perfezione non è il loro forte e certamente molte migliorie andrebbero apportate a tutta la struttura.
    Tuttavia non mi è parso di ascoltare alcuna voce che facesse autocritica sul modo in cui viene “usata” la città. Lo sporco di ogni tipo che si vede in giro non nasce da solo. Sono i cittadini, i commercianti e le varie categorie di persone a produrlo e a distribuirlo, ove previsto, per lo smaltimento. Possiamo giurarci che tutti lo facciano correttamente?? Io credo proprio di no, vista la situazione che si constata girando per la città (e non solo a Salerno, a onor del vero).
    Occorre sinergia e non solo la pretesa che altri provvedano a riparare i danni provocati dai nostri comportamenti di comodo menefreghismo.

  12. non è una questioni di numeri ma di QUALITA’ delle persone, operatori e dirigenti…è TUTTO UN MAGNA MAGNA!
    Se Salerno è una città…Europea, Praga (per dirne una) è una città extraterrestre!?

  13. È iniziata la campagna elettorale per il secondo mandato alla Regione. Incomincia a sistemare gente per “comprare” voti..Non censurare ciò che tutti sanno ma non si dice per il falso buonismo tipico di chi vuol nascondere la verità…Non cesnsurare grazie, anche se poco ci credo…

  14. Se abbiamo il doppio dei dipendenti di Modena come dici lo sai bene il perché sei stato tu hai fare le assunzioni Lota che sei

  15. Si ricomincia con le assunzioni! Ma chi sono i personaggi assunti? E’ sempre gente che non ha mai avuto voglia di lavorare ma che costituisce il bacino elettorale del governatore? Il problema di Salerno è proprio questo: nelle partecipate, tra cui Salerno Pulita, c’è gente che passa buona parte del tempo al bar senza che nessuno si preoccupi di verificare se tutti fanno il proprio dovere. A questo si aggiunga la grave inciviltà che si è impossessata dei salernitani che hanno perso il senso del rispetto della cosa pubblica; tra questi includo anche gli amministratori che sono i primi a non aver più rispetto della cosa amministrata.

  16. La solita sterile e stupida demagogia populista. Ormai va di moda strumentalizzare le questioni che riguardano da vicino i cittadini ..un Po come i migranti. Ma
    Caro de Luca i cittadini, anche quelli che l hanno votata, finalmente si sono resi conto che sono state solo chiacchiere quelle profuse in questi anni. Non parli faccia i fatti sollecitando il suo caro sindaco.

  17. Clientelismo, favoritismi e agevolazioni a figli ed appartenenti alla casta. Questi sono i risultati. Ma ormai c’è da pagare il conto. Campagna elettorale inutile. Vergogna

  18. Si possono anche lavare le strade con straccio e candeggina: se non vai via da Salerno tu e la tua grande accozzaglia di incapaci e incompetenti piazzati ovunque, Salerno è e resterà un cesso!

  19. Troppi, 450 lavoratori di cui almeno la metà non meritevole del posto assegnato. Penso che i capi coordinatori NON siano coscentemente all’altezza

  20. Una bomboniera, come no! Poi troveranno qualche altro balzello da far pagare al cittadino. Attualmente, abbiamo l’obbligo di esporre e ritirare i bidoni negli orari comandati e provvedere al lavaggio, il tutto stipulando onerosi accordi con ditte private e autorizzate per la gestione delle acque utilizzate. Poi se nottetempo qualche gruppo di gozzovigliatori vi butta i cartoni delle pizze o le bottiglie di birra, il condominio viene multato.
    Che diavolo paghiamo a fare una delle tasse sui rifiuti più care d’Italia se tutti gli obblighi ricadono sul cittadino? Per mantenere una pletora di incapaci, incompetenti e … chissà forse un poco furfanti?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.