Pontecagnano, aggredito Sindaco Lanzara per sua battaglia animalista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Il Sindaco Giuseppe Lanzara vittima di aggressione a seguito della sua battaglia in favore dei diritti degli animali.

Nel primo pomeriggio di oggi, in località S. Antonio e più specificatamente nei pressi dell’area in cui la famiglia Orfei aveva espresso richiesta di tenere gli spettacoli previsti dal 14 al 18 settembre (Via Vespucci),  il Primo Cittadino è stato raggiunto da alcuni individui, presto ricondotti al gruppo dei circensi, mentre disponeva di rimuovere, anche a fronte dei verbali elevati in merito, la cartellonistica pubblicitaria affissa abusivamente.

 

Giuseppe Lanzara era in compagnia del Comandante della Polizia Municipale e di alcuni collaboratori quando ha subìto minacce fisiche e verbali, dopo le quali si è prontamente recato presso la Stazione dei Carabinieri di Pontecagnano Faiano per denunciare l’accaduto.

 

Il massimo rappresentante del Comune picentino è stato vittima di ingiurie e calunnie piuttosto gravi, che così ha commentato:

 

“Quello di cui sono stato vittima oggi è un atto deplorevole, che poteva anche evolversi in modo diverso e più importante. Nonostante le intimidazioni, non faccio alcun passo indietro. Piuttosto annuncio la continuazione della battaglia, che è e sarà sempre e comunque condotta sul terreno della legalità e del rispetto di chi non la pensa come me. Ringrazio le centinaia di persone che mi hanno manifestato nelle scorse ore la propria stima e la piena approvazione di questa iniziativa in favore degli animali e confido in una risoluzione del problema in maniera civile e serena”.

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Un Paese che ospita ancora queste carovane è un paese non all’avanguardia. Esistono molti spettacoli, ma il circo per me rimane una tortura che deve finire al più presto……..portate i vostri figli al cinema, al teatro, ai concerti, ma mai a vedere animali resi ridicoli per soldi……. cari “signori dei circhi” trovatevi un altro lavoro! Sindaco, non la conosco di persona ma ha tutta la mia stima.

  2. Un paese che ospita questi spettacoli rivela il suo stato culturale, gli spettacoli sono altri :cinema, teatro, concerti…….gli animali rinchiusi e resi ridicoli da questi ” signori” non può chiamarsi spettacolo. Direi ai ” signori dei circhi” di trovarsi un altro lavoro, e al Sindaco ,che non conosco, COMPLIMENTI

  3. Bravo sindaco ma adesso voglio vedere la stessa determinazione, volontà e forza nel risolvere i veri problemi di questa città. Una su tutte è la puzza di monnezza che si sente ogni giorno. E poi tante altre cose che sicuramente conosci. Mi raccomando!

  4. Basta con questi circhi con animali tenuti in piccole gabbie, sballottati da un posto all’altro, costretti a compiere esercizi contro la loro natura. Ormai a livello internazionale ci sono moltissimi circhi senza animali composti solo da acrobati, giocolieri, trapezisti e quant’altro che hanno grandissimo successo senza il bisogno di torturare poveri animali. in calce lo stralcio di un articolo a riguardo.

    Il Governo Italiano ha deciso in questi giorni di aumentare i finanziamenti da erogare ai circhi. Nonostante ormai la stragrande maggioranza degli italiani sia dichiaratamente contro il circo con gli animali e nonostante siano sempre più frequenti gli spettacoli interamente disertati dagli spettatori. La Consulta, presieduta dal Ministro Franceschini ha infatti stabilito per il 2017 un incremento di quasi 500 mila euro.

    Si è passati cioè da 4 milioni e 475 mila euro del 2016 ai 4 milioni e 900 mila euro del 2017.

    Naturalmente grande soddisfazione è arrivata dal presidente dell’Ente Nazionale Circhi Antonio Buccioni che ha ribadito di aspettarsi dal prossimo disegno di legge addirittura ulteriori aiuti, soprattutto in materia di concessioni del suolo pubblico. Buccioni ha anche detto di essere disposto ad affrontare la questione degli animali solo nei termini di una regolamentazione, ma che è totalmente da escludere qualunque ipotesi di una loro eliminazione dagli spettacoli.

    Il Governo Italiano ha deciso in questi giorni di aumentare i finanziamenti da erogare ai circhi. Nonostante ormai la stragrande maggioranza degli italiani sia dichiaratamente contro il circo con gli animali e nonostante siano sempre più frequenti gli spettacoli interamente disertati dagli spettatori. La Consulta, presieduta dal Ministro Franceschini ha infatti stabilito per il 2017 un incremento di quasi 500 mila euro.
    Ancora una volta in Italia ci troviamo davanti a una situazione paradossale. Mentre stati come Austria, Belgio, Croazia, Rep. Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Malta, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Portogallo e Olanda hanno oramai vietato gli spettacoli con animali da noi si aumentano i finanziamenti, raggiungendo la considerevole cifra di 5 milioni di euro.

  5. Perché non fai pure la battaglia per inrepressi che usano il cane come un comodino in case anguste la libertà di non portare un cane a comando i circensi amano più di te gli animali perché non ti batti contro la caccia contro chi detiene animali in casa uccelli cani gatti ed altri io amo gli animali il mio cane non conosce casa vive in giardino e Fabio cane e non il comodino per gente repressa che lo sostituisce alla moglie o al marito o figli ridicoli

  6. Prima il comune autorizza ed ospita il circo poi rendendosi conto che vi sono anche degli animali, ci ripensa…ma nel frattempo il circo si è già insediato….

  7. Giovanni, c’è la leggera differenza che il cane è un animale domestico, l’elefante e la tigre no. E se lo lasci tutto il giorno in giardino gli fai solo del male. Ma visto come scrivi evito di discutere oltre.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.