Autismo, Difensore Civico Regione Campania monitora caso Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Difensore Civico della Regione Campania, avvocato Giuseppe Fortunato, sta seguendo con estremo interesse il caso dei bambini autistici di Salerno e del resto della Regione, nella maggior parte dei casi privi di adeguata assistenza a causa del mancato rispetto, da parte delle Asl, della legge 134 del 2015 che impone la presa in carico diretta dei pazienti. Lo scrive il quotidiano Le Cronache

Secondo quanto Cronache apprende a seguito di sollecitazioni da parte della presidente di Angsa Campania, Claudia Nicchiniello, il Difensore Civico ha deciso di promuovere  un incontro operativo con tutti gli interessati sulle emergenze degli autistici. E dei talassemici, di cui pure Fortunato si sta interessando da tempo.

A questo punto la richiesta di incontro pubblico avanzata dalle associazioni “Autismo chi si ferma è perduto”, “Il tempo per l’oro” e “Aba – Aiutiamo i bambini autistici” potrebbe non avere seguito perché, intervenendo il Difensore Civico, risulta superfuo fare due incontri per lo stesso argomento.

L’idea è quella di riunire tutti, pubblicamente, il 28 settembre prossimo e mettere così i vari attori della vicenda nelle condizioni di prendere impegni indifferibili. Certo, l’appoggio del Difensore Civico della Regione Campania, che dal suo insediamento si sta battendo quotidianamente per i diritti sociali, rappresenta un elemento di indubbia consistenza.

Ma c’è un altro caso assurdo che viene fuori in queste ore, mentre si discute di incontri ai massimi livelli. Le scuole Medaglie d’Oro (elementare) e Torquato Tasso (medie), in base alla circolare ministeriale 1/88 e al protocollo d’intesa tra loro siglato a maggio scorso, hanno concesso il trasferimento pro tempore, per 8 giorni e tre ore al giorno, di un’insegnante che ha seguito una bambina autistica alle elementari e adesso l’aiuterà a inserirsi nel primo anno alle medie.

Del caso si è occupata la nostra testata. Ebbene, secondo quanto abbiamo appreso il bambino che l’insegnante in questione seguiva alle elementari quando è stata autorizzata al trasferimento è rimasto “scoperto”. Questo perché nessuno, all’Ufficio Scolastico Provinciale, ha pensato di nominare una ulteriore insegnante di sostegno per coprire il vuoto.

Eppure di questo problema l’Ufficio Scolastico, tramite le scuole interessate, era a conoscenza da febbraio. Cioé da quando sono state effettuate le iscrizioni dei ragazzi presso gli istituti che avrebbero dovuto frequentare nella stagione attuale, la 2018/2019.

La famiglia della bambina autistica che sta affrontando il suo primo anno alla media Tasso sta pensando di rinunciare all’insegnante trasferita, per non ledere il diritto di un altro bambino, e successivamente di rivalersi in sede giudiziaria nei confronti dell’Ufficio Scolastico Provinciale e dell’Ufficio Scolastico Regionale, al cui vertice c’è la dottoressa Luisa Franzese.

Una situazione paradossale che, però, dà l’esatta dimensione del caos in cui sia la scuola, intesa come istituzione burocratica, in questo momento.

Uno stato di anarchia che, nel caso specifico di autistici e portatori di handicap, danneggia i diretti interessati e le loro famiglie. Come è possibile che al cospetto di questo sfascio nessuno intervenga? E perché l’Ufficio Scolastico Regionale non chiede conto ai dirigenti salernitani di queste situazioni palesemente illegittime? Qualcuno dovrà rispondere.

Fonte Le Cronache 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.