Colantuono: “Le palle lunghe non ci appartengono”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Al termine del pareggio contro l’Ascoli, il tecnico della Salernitana Stefano Colantuono analizza il pareggio per 1-1. “La partita purtroppo si è messa subito in salita per il gol subito dopo 8 minuti. Venendo da una battuta d’arresto come quella di Benevento, andare in svantaggio era la cosa peggiore che poteva capitare. Eppure abbiamo reagito. Ringrazio i nostri tifosi che ho sentito vicino per tutti i 90 minuti”.

I lanci lunghi Colantuono non li accetta: “Non mi è piaciuta la ricerca ossessiva del lancio lungo che deve diventare l’eccezione e non la regola. E’ vero che abbiamo Djuric in avanti ma posso capire il lancio lungo per trovare la spizzata negli ultimi 5 minuti. Non prima”.

A chi contesta che la Salernitana non ha ancora una sua identità, il tecnico ha così risposto: “La Serie B è un campionato molto particolare che si vive pressoché di agonismo, corsa e tanto cuore. Ci stiamo conoscendo, partita dopo partita. Non possiamo insistere su alcuni giocatori e schierarli dal primo minuto, tipo Jallow.

Capitolo Di Gennaro: “L’ho schierato per avere maggiore qualità e per poter palleggiare di più. Purtroppo gli episodi hanno cambiato l’inerzia della gara e l’ho sostituito”, .

VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. È una squadra senza gioco ne idee , ma cosa hai preparato in più di due mesi?
    È vergognoso è una mancanza di rispetto x chi paga il biglietto allo stadio ,
    Penso che chiunque sia capace di fare l’allenatore con i lanci lunghi e tutti a correre dietro la palla.
    Bastaaaa dimettiti !

  2. si Francesco hai ragione, abbiamo visto solo di quello dalle partire in amichevole a quelle del campionato squadra senza anima, mai un azione degna costruita ,e’ davvero brutto vederla giocare al calcio e’ davvero un sopruso per chi paga biglietto e abbonamento tv !
    se ne deve andare e in fretta anche

  3. NO palle lunghe, e come fai a giocare in ampiezza se sugli esterni metti due disadattati come Pucino e Gigliotti??? Mi sa che sei in confusione mister….

  4. Sono 4 anni che a Salerno vediamo il calcio più brutto della categoria. Ma possibile che tutti gli allenatori che passano di qua diventano dei ciucci? Assodato che Colantuono non è Sarri e le sue squadre hanno sempre espresso un calcio più pratico che spettacolare, la qualità di gioco dipende anche dalle caratteristiche dei giocatori. Noi abbiamo una difesa di marcantoni incapaci di impostare da dietro, una marea di centrocampisti di inserimento o interdizione ma nessuno bravo nel palleggio stretto, e 4 punte di cui 3 non vedono la porta. Gli unici bravi tecnicamente, Rosina e Vitale, sono sempre nell’occhio della critica a torto o a ragione, e anche Di Gennaro è incamminato sulla stessa strada. Ci siamo convinti di essere da play off ma non è così, questa è la verità.

  5. Pierpaolo Marino, che non è un incompetente e neanche il Criscitiello della situazione che si deve prendere la pizzicata con Salerno, dopo Benevento disse che abbiamo un organico mediocre e che arrivare ai play off sarebbe un miracolo. Secondo me aveva ragione, questa è una squadra che non giocherà mai bene e che se l’ambiente si mette di traverso, rischia pure di fare il patatrac. Vedrete.

  6. Amici cari, quest’anno che il presidente ha fatto una campagna acquisti ci manca un vero allenatore perchè o in squadra hai dei campioni (?) che risolvono le partite oppure un sistema di gioco (che non c’è).
    Non abbiamo nè l’uno nè l’altro, quindi assiteremo ad un campionato anonimo…
    Con Bollini ricordo che avevamo la media punti da play off…
    e Bollini per molti era scarso, invece con lui abbiamo visto un pò di gioco!
    Ricordatevi la vittoria a Frosinone e altri ribaltoni…

  7. Asino prova a schierare questa formazione (4-4-2): Micai in porta, in difesa Cassola a dx e Vitale a sx, centrali Schiavi e Mantovani; a centrocampo Orlando a dx Di Tacchio e Palumbo al centro e Di Gennaro a sx; in attacco Vuletich e Bocalon. Un po’ di coraggio, senza dimenticare i due Andersson ed Odjer

  8. penso che con la squadra che gli ha messo a disposizione la societa’ e’ più che degna ,
    Di Gennaro non e’ un trequartista ma un buonissimo mediano gioca fuori ruolo e’ normale
    che non rende come deve , l’allenatore non e’ stato in grado di dare un anima a questa squadra
    poi mi dici i lanci lunghi non ci appartengono ? ma cavolo chi li allena durante la settimana
    se mi dici cosi’ significa che non ti seguono allora fai le valige e tornatene a Roma hai gia dato e noi siamo davvero stufi di vedere il niente .

  9. Analisi perfetta di anonimo… non si capisce come debba giocare la squadra.. difesa a 3 o a 4 ? I due esterni devono essere per forza due difensori ? Al momento non c’è un centrocampista che sappia impostare il gioco in attesa di Di Gennaro (che non è mai stato un trequartista… ) …non si capisce perché debba giocare gli Djuric bravo solo a spizzare palloni alti se Colantuono non vuole lanci lunghi… E poi… non voglio parlare di Rosina ma avevamo il trequartista e giocavamo con il 4-3-3 ora abbiamo un buon centrocampista (Di Gennaro) e la facciamo giocare da trequartista… Ma troveremo un allenatore che abbia le idee un po’ più chiare ? ? ?

  10. Con tutto il rispetto per quello che ha fatto in passato, a Salerno non e riuscito ancora a dare alla squadra un gioco che di possa chiamare tale. Una delusione.

  11. Non sono un allenatore e capisco di calcio come qualunque tifoso (anzi meno) quindi scusate se dico una cazzata…il modulo c’entra poco ma far giocare i giocatori nei ruoli propri? Secondo me poi in questa squadra può giocare anche Rosina che è l’unico vero giocatore della banda…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.