Salerno: centinaia di persone intrappolate dal cantiere di Fratte

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Intrappolati da mesi. Un cantiere infinito quello di Fratte, in tangenziale. 400 metri che hanno reso la vita un inferno per tanti automobilisti che devono raggiungere la zona orientale della città.

Mesi di stress ed ansia senza arrivare ad alcuna soluzione definitica. Ci sono famiglie che hanno docuto rivedere le proprie abitudini anticipando di un’ora l’uscita da casa per raggiungere il posto di lavoro o per riuscire a portare i figli a scuola per tempo. Un calvario che riguarda non solo i cittadini di Salerno ma anche quelli di Pellezzano, Baronissi e degli altri Comuni che quotidianamente si recano verso il capoluogo utilizzando anche il Raccordo Salerno – Avellino o via dei Greci. Un inferno che comincia poco prima delle 8 del mattino e dura almeno fino alle 10 del mattino per appena 400 metri di cantiere. Il video realizzato questa mattina nella parte conclusiva della strozzatura dà l’esatta dimensione dell’intervento che si sta effettuando in tangenziale ma anche delle cose.

Tutto è legato al restringimento ad una sola corsia della tangenziale, direzione sud, in un punto cruciale della viabilità.

‘Quello che sta accadendo a Fratte dove, fin dalle prime ore del mattino, centinaia e centinaia di auto rimangono imbottigliate in un budello di appena due metri e mezzo, è lo specchio fedele di un Paese dove si è ormai perso il senso della decenza. Compresa quella istituzionale. Il menefreghismo da Marchese del Grillo – “io sono io e voi non siete un c…” – accoppiato ai fantomatici tavoli di confronto in Prefettura – tondi, quadrati e ripiegabili a secondo del bisogno – hanno prodotto fino ad ora soltanto caos e chiacchiere’  – scriveva qualche giorno fa Tommaso Siani sul quotidiano La Città.

Riflessione che condividono quanti ogni giorno sono costretti a fare i conti con questa situazione. Le code iniziano già di buon mattino dallo svincolo di Baronissi (sulla Av-Sa) e da quello di Vietri (sulla Na-Sa), con lunghe e prolungate soste nelle rispettive gallerie. Per non parlare dell’ex Statale dei Principati, che collega l’intera Valle dell’Irno: anche qui, al mattino, code che iniziano già poco prima del centro commerciale “Cotoniere”.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Nessun commento per un problema drammatico……allora bisognerebbe passare a maniere piu’ convincenti di protesta….lasciare l’auto sul posto e andarsene….di vigili neanche l’ombra e la strafottenza di chi dovrebbe ovviare la fa da padrona…..ah dimenticavo…oltre il budello a fratte sul raccordo tra baronissi e fratte tagliaerbe in azione alle ore 8.30…orario di ufficio…e chi se ne frega se poi l’imbuto di auto e camion arriva fino al casello di mercato s.severino….

  2. Ormai si è alla frutta….Cade un ponte e muoiono dei poveri cristi ,e improvvisamente in tutto il paese monta la paura per ogni ponte, sovrappasso che si vede e sta lì da una vita ma nessuno notava. Ed allora, invece di essere tranquillizzati dal fatto che si sta facendo una manutenzione scrupolosa di una infrastruttura vitale per il traffico nella nostra città, ci si lamenta del traffico che nel gran parte dei casi è generato dai soliti automobilisti curiosi e ignoranti che non solo devono rallentare per capire cosa gli operai stanno facendo, ma devono fare i reporter dell’ultima ora con foto o video perchè…oggi co sti c…o di telefoni la gente ha fuso i cervelli ed il premio Pulitzer è lì a portata di mano !!! Camminate e non vi distraete, guardate avanti e procedete…ed il traffico non ci sarà più !!!

  3. emerito professore delle 18.50 vorrei vedere te tutti i giorni imbottigliato in un mare di auto sia a scendere che a salire sul quel maledetto raccordo…..i tagliaerbe alle 8.30 del mattino..che grande trovata….probabilmente abiti a 100 metri dal lavoro solo questo spiega la tua cogliona….ne

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.