Arrestato a Trento salernitano con mezzo chilo di hashish

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Le unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza di Trento, nell’ambito dei controlli di prevenzione e repressione dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti, hanno sequestrato ieri a Trento mezzo chilo di hashish in panetti e arrestato un corriere, originario di Salerno.
Le Fiamme Gialle del Gruppo di Trento hanno svolto una serie di controlli ad alcune delle principali linee di trasporto su gomma, concentrandosi nella zona del capoluogo provinciale ove ha sede la stazione delle autocorriere; durante i controlli su un pullman di una nota società internazionale di trasporto persone a basso costo che stava effettuando la prevista sosta a Trento nella tratta Milano-Norimberga, il fiuto dei cani antidroga Gabriel e Nabuco ha immediatamente individuato un trolley nel vano destinato al deposito dei bagagli su cui i due segugi hanno puntato la loro attenzione.

Poiché, come prevedibile, nessuno dei viaggiatori ha dichiarato di esserne proprietario, i Finanzieri hanno aperto la valigia per ispezionarla e hanno trovato cinque panetti confezionati con pellicola trasparente con all’interno una sostanza del peso complessivo di mezzo chilo che, dopo una successiva analisi con i reagenti chimici, si è rivelata essere hashish.
Una volta individuata la droga, le Fiamme Gialle sono risalite all’identità del responsabile, esaminando gli effetti personali contenuti nel bagaglio, appartenenti a un uomo: saliti sul pullman, i Finanzieri hanno osservato con cura i passeggeri e la loro attenzione si è soffermata su un signore di mezza età che, in fondo all’automezzo, cercava quasi di nascondersi alla loro vista.

Invitato a scendere dal pullman, Gabriel e Nabuco hanno nuovamente puntato il loro fiuto nella tasca dei pantaloni del soggetto, al cui interno è stata trovata una piccola dose di hashish.
Un successivo controllo documentale ha tolto ogni dubbio circa la riconducibilità della valigia al soggetto fermato, M.A., italiano di 48 anni, artigiano residente in provincia di Salerno, temporaneamente disoccupato e con precedenti penali specifici che aveva come destinazione finale la città di Bolzano.
Il soggetto è stato immediatamente arrestato e condotto in carcere mentre il mezzo chilo di hashish, per un valore sul mercato illecito di oltre cinquemila euro, è stato sequestrato.

Il controllo antidroga si è svolto in maniera rapida e incisiva, consentendo ai passeggeri, che hanno assistito a una scena di certo singolare, di ripartire per il loro viaggio senza subire alcun ritardo.
L’arrestato ha affrontato in data odierna il processo per direttissima al Tribunale di Trento, al termine del quale è stata inflitta la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel proprio paese natale in provincia di Salerno, con l’obbligo di firma presso la locale Stazione dell’Arma.

Fonte Adigetto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.