Salerno: la ‘Vicinanza’ torna in possesso degli spazi in uso al tribunale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Una data storica. Almeno per l’Istituto Comprensivo Vicinanza che dopo il centenario, celebrato, ha festeggiato la restituzione – dopo 34 anni – dei locali dello storico edificio (lato corso Garibaldi) che in questi tre decenni erano diventati parte del Tribunale di Salerno. Alla cerimonia, sancita dal passaggio delle chiavi e dalla firma di un protocollo, hanno preso parte il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, insieme all’assessore all’Istruzione Eva Avossa ed alla consigliera Paola De Roberto; la presidente della Corte d’Appello Iside Russo, ed il deputato Pd Piero de Luca.

A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Sabrina Rega ed, in rappresentanza dei genitori, il presidente del Consiglio d’istituto Claudio Preziosi. In platea, tra gli altri il procuratore generale presso la Corte d’Appello primicerio, il procuratore capo FF Masini, ed alcuni storici dirigenti scolastici dell’istituto.

La riconsegna dei locali – che saranno sottoposti a lavori di rispristino e ristrutturazione (verrà creata anche la palestra) finanziati dal fondo ministeriale “La scuola si fa bella” – ha visto dunque una splendida sintesi, collaborazione e dialogo tra le istituzioni coinvolte.

A partire dalla presidente Russo che, anche a nome della conferenza permanente (che gestisce gli uffici giudiziari) nel suo intervento ha ribadito la necessità, già ricordata in altre sedi di “un gesto di gentilezza nei confronti dei bambini”; la dirigente Rega ed il Consiglio d’istituto hanno sottolineato il lavoro fatto in questi anni per il risultato odierno e la tenacia di non aver mai perso di vista l’obiettivo; e se la consigliera De Roberto ha ricordato la storia del plesso e quanti hanno lavorato dietro le quinte per arrivare al traguardo di oggi, e l’assessore Avossa ha sottolineato che la questione della convivenza tra le aule scolastiche e quelle di giustizia era sul tavolo sin dalla sua prima consiliatura, il sindaco Napoli ha rivendicato nell’intuizione e nella costruzione di una nuova cittadella giudiziaria l’inizio della soluzione dell’annoso problema.

A Piero De Luca il compito di farsi portavoce presso l’aula di Monecitorio della necessità di investire nell’educazione e formazione delle nuove generazioni garantendo innanzitutto strutture sicure ed adeguate. Dopo la firma, avvenuta nell’ula magna, un piccolo corteo si è snodato lungo via Diaz con in testa il berretto dell’eroico Giacinto Vicinanza per la visita ai nuovi locali che consentiranno – dopo i lavori per i quali c’è già un progetto dell’architetto Marco di Niola – l’ampliamento della scuola e delle sue attività.

«Abbiamo consegnato questa mattina all’Istituto Vicinanza i locali dell’edificio precedentemente in uso al Tribunale Civile. Una scuola ricca di storia, simbolo della nostra città; un istituto di eccellenza, dove si sono formate generazioni di salernitani che hanno poi assunto ruoli importanti, da oggi torna ad occupare a pieno il suo ruolo. Dobbiamo questo importante risultato all’impegno della magistratura, che ha liberato i locali per restituire l’intero edificio alla sua destinazione originaria, della comunità educante, degli uffici comunali e del nostro Assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa e della nostra consigliera Paola De Roberto, che tanto si sono spese per la buona riuscita di questa bella giornata». Lo scrive il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli sul suo profilo facebook (foto Massimo Pica)

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ma Piero de Luca eletto in provincia di Caserta che ci entrava e gli altri parlamentari di Salerno e provincia sono stati invitati? Siamo alle solite gestione familiare della cosa pubblica…

  2. Bellissima vicenda dopo 34 anni.
    Speranza e futuro più grande per i nostri bambini.
    Peccato che talune presenze significano che non serve studiare, ma essere figlio di papà!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.