Champions: Insigne fa esplodere il San Paolo, 1-0 al 90′ con il Liverpool

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Al novantesimo, con un’azione da manuale, conclusa dal migliore realizzatore di questa stagione, Insigne, il Napoli – ora primo nel girone C – ha battuto il Liverpool e adesso può sperare davvero nella qualificazione agli ottavi di Champions. Prestazione splendida degli azzurri, tatticamente ben preparati da Ancelotti che ha pure indovinato i cambi. Liverpool poco brillante dal punto di vista fisico e in balia del centrocampo azzurro. Quasi logico il finale perché per il Napoli il pari sarebbe stato davvero troppo poco.
EQUILIBRIO — Ancelotti ha stupito ancora con Maksimovic terzino destro e Fabian Ruiz ala sinistra. Interpretazioni personali dei ruoli entrambe finalizzate comunque a dare più spazio alle avanzate di Callejon e Mario Rui. Liverpool con il solito atteggiamento spregiudicato: tre frecce davanti, ma disposte al sacrificio, e centrocampo dinamico nel quale Henderson, subentrato presto a Keita, ha dovuto contrastare Allan, al solito molto vivace.
Tanta pressione Reds in zona palla e tanti cambi di gioco azzurri. Partita tattica nella quale il “vietato sbagliare” ha condizionato l’avvio. Da un errore del Liverpool, prima ripartenza Napoli e mancino di poco a lato da parte di un ispirato Insigne. Proprio dalla parte sinistra il Napoli ha spinto di più provando a tener basso Salah e spedendo Fabian Ruiz tra le linee avversarie. Verticale il gioco degli ospiti ma il Napoli ha concesso poca profondità perché Koulibaly ha saputo sempre guardarsi le spalle. Spalle alla porta Milik al 33′ ha provato la girata ma Alisson ha respinto mantenendo il risultato e la partita in equilibrio.
TRIPUDIO — Ripresa al via senza cambi e con gli stessi ritmi anche se il Napoli ha alzato la pressione già al 5′ con una botta di Milik, stavolta molto determinato nel calciare a rete, sulla quale Alisson si è dovuto impegnare a terra. Un segnale di allarme per il Liverpool, in difficoltà nel momento in cui le punte esterne non hanno più aiutato i terzini e la squadra si è allungata. Il Napoli ha corso e sprintato tanto, perdendo un po’ di lucidità sotto porta con Ruiz in un paio di circostanze. Quando i Reds hanno dato la sensazione di accontentarsi, nonostante una tempestiva uscita bassa di Ospina sui piedi di Salah, Ancelotti ha messo dentro Verdi e Mertens.
Da una intuizione del belga per Callejon (chiuso da Alisson), il Napoli ha ritrovato fiducia e il San Paolo ha spinto Koulibaly all’assalto: suo l’assist per il destro al volo di Callejon salvato quasi sulla linea da Gomez. Zielinski per Hamsik è stato il cambio per il finale di impeto nel quale Mertens ha centrato con una bella volée una traversa clamorosa su assist di Mario Rui. Il Liverpool si è spaventato e la paura ha fatto 90 perché al ’90 Insigne ha mandato in tripudio il San Paolo.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Ma come c era pure uno stendardo tra i tifosi del Liverpool ?
    Che provinciali che siamo io il
    Mio vessillo lo vorrei esporre al San Paolo quando gioca La Salernitana non quando giocano altri addirittura inglesi di merda

  2. Ma come scrivi che ce ne fotte e fino all’ottantanovesimo ti vantavi del vessillo che sventolava tra quei pezzi di merda inglesi???? io al san paolo ci voglio tornare con la Salernitana della serie non voglio fottere con il c…. degli altri
    Ma ormai il nostro provincialismo ci riduce a questo…….. povera Salerno

  3. Questi andarono in curva con i genoani durante lo spareggio e tu te ne esci con queste frasi da bravo fratello campano? Come ti toccano Napoli esci in mezzo, ma di quale cento storico sei? Chiur u cess

  4. Il tuo vessillo già era appeso al San Paolo ieri, c’era scritto “Cava de’ Tirreni”. Come On You Reds!

  5. per questo delle 14,18ahahahahahahahahaha io Salernitano da 4 generazioni tu da che paesello provieni

  6. miei cari amici di salerno e tifosi della salernitana
    andare al san paolo mescolatii ai tifosi del liverpool con bandiere della salernitana ha causato la sconfitta
    dello squadrone inglese,sulla carta di molto superiore ai puffi rappresentanti dei napulilli,popoli di ladri,camorristi,venditori di fazzoletti,puttane (non lo avete mai detto ma lo pensate),parcheggiatori
    abusivi e chi piu’ ne ha piu’ ne metta e che viene schifato persino dal vesuvio perche’ invocato quotidianamente non erutta non volendo sporcare la sua lava con virus dell’epatite,vibrioni del colera
    salmonelle,shigelle,micobacterium della tubercolosi,presenti in gran numero nel sangue dei figli di partenope.perche’ il liverpool e’ diventato liveperpoolnitana e i vari firmino,mane’,salah sono diventati
    vuletich,bocalon,jallow.
    avete notato il labiale di kk che rivolto ad albiol ha detto :ma chi so’ sti sciemi?
    per questo vi invito piu’ spesso a venire al san paolo a tifare per gli avversari del napoli.
    grazie
    ps
    non venite con la salernitana perche’ il napoli si allena durante la settimana e non la domenica
    non vi dimenticate gli striscioni

  7. Si confrontavano due squadre straniere, una britannica e l’altra greco-ispanica, non vedo nessuno scandalo nello schierarsi con l’una piuttosto che con l’altra. Quanto all’esercizio del mestiere più antico del mondo non è vero che non lo abbiamo mai detto, anni fa fu fatto anche uno striscione sull’improvviso aumento degli Esposito dopo lo sbarco alleato. Ci si vede ad Anfield.

  8. Per anonimo delle 17. 32
    Complimenti, hai fatto una analisi quasi perfetta della tua città, veramente complimenti anche per la sincerità.
    Solo che poi ti 6 perso quando hai cominciato a parlare delle squadre di calcio.
    E qui mi casca il napoletano, e mi spiego subito:
    nessuno può negare che il Napoli sia una squadra molto forte, ma sicuramente non per merito dei pseudo tifosi, ma del presidente; nessuno può negare che la squadra è una bella realtà nella Champions, ma questo anche è merito del presidente, non certo dei tifosi; ora che DeLa ha comprato il Bari(forse proprio perché vi ha schifato anche lui), siete sicuri che non vi buttera’ nel c.ss. e punterà sul Bari? ; purtroppo sono le società ed i presidenti che fanno le squadre vincenti(esempio Juve,Atalanta, Sassuolo,Psg, Chelsea,ecc) e non i tifosi. Se dipendesse dai i tifosi invece,credo che la tifoseria Salernitana non avrebbe eguali e porterebbe la squadra ai vertici. Ma invece voi sbruffoni azzurri? Oltre quella pezza azzurra scambiata gigante che ogni tanto stendete sulla curva e doie canzoni napulitan, che tenete di eccezionale?
    Il numero? Se levate tutti i paesanielli falliti di torno torno rimanete 4 gatti.
    Quindi, credo di essere stato chiaro.
    N. B.
    Inoltre nella vostra sbruffoneria e nonostante senza DeLa fareste la serie C, avete pure il coraggio di contestarlo.
    Cioè voi avete la presunzione di contestare un presidente che vi ha portato ai vertici, serie A ed Europa……..ma vi rendete conto che idioti?
    P.S.
    Ma poi, come mai voi napoli-fans state sempre su sto sito che vi ricordo si chiama Salernonotizie.it?

  9. Che spreco di parole e salace ironia. Voglio ricordarle che nella stagione 2005 2006 i tifosi napoletani affollarono la curva di un’altra squadra inglese, il Genoa Cricket and Football Club durante le due partite di campionato e le due di play off disputate contro la Salernitana, sia all’andata che al ritorno. Inutile rizelarsi, non si può piacere a tutti.

  10. per l’anonimo delle 17,32
    vedo che hai una buona conoscenza delle signore dai facili costumi ,moglie mamma o sorelle ?
    per napoletani sbruffoni
    la mia era solo ironia ma tu preso dalla spocchia caratteristica degli abitanti di questo piccolo borgo
    ignoto al resto del mondo,non hai capito
    vi saluto con affetto

  11. Ecco che dall’ironia in punta di tastiera passi alle offese; noi avremo la spocchia ma voi siete dei pessimi incassatori. In ordine all’esercizio del meretricio mi dispiace, nessuna esperienza familiare, mi sono limitato a precisare che in questo piccolo borgo non ci è affatto ignoto il radicamento millenario di tale professione nella metropoli dalla quale tu dici di provenire, cosa risaputa e certificata dalla storia, dalla letteratura, dal folklore popolare e dalla stessa anagrafe. Più probabile rinvenire nelle tua genealogia e non nella mia qualche “signorina di Capodichino” o qualche esercente il noto mestiere a beneficio dei tanti occupanti e visitatori approdati nel corso dei secoli sui lidi di Parthenope, anche per questo nota nel mondo.
    Mi compiaccio che comunque un sedicente cittadino della vicina capitale, e sol per questo nobile a dispetto dei molto probabili natali incerti, si degni di visitare con cotanto interesse le pagine di questo portale che tratta questioni locali di un borgo insignificante e sconosciuto ai più. La saluto con affetto anch’io e le prego di estendere i miei saluti anche anche a madre, figlia e signora.

  12. I complessati appena vedono i Sacri colori Azzurri commentano a più non posso….saranno stanchi di quel color cacca sulle loro maglie ahahhaha

  13. Solitamente la sezione commenti che riguardano la squadra che porta i colori dei puffi rimane deserta per settimane. Questa volta il numero dei commenti è superiore perché l’articolo titolava “Insigne fa esplodere il San Paolo”; come me in tanti si sono avvicinati con il cuore colmo di gioia alla lettura dell’articolo stesso, salvo rimanere delusi nell’apprendere che in realtà non è stato così. Sai com’è, anche noi abbiamo un sogno nel cuore.

  14. Ma è una Fake news? Ed io che credevo che veramente era ESPLOSO il San Paolo. …..boomm! !!

  15. Proprio non capisco la redazione di salernonotizie.it. ……
    Così solerte a censurare chi non loda i DeLuca, poi però puntualmente pubblica sempre commenti provocatori di idioti dei paesini di torno torno che tifando Napoli offendono sé stessi e danno fastidio a noi.
    Bhoooo
    Ma poi sti’ cafuncuelli senza identità che ci fanno sempre su questo sito che si chiama Salernonotizie.it? E allora rinnovo già che mi trovo,i miei complimenti ai tifosi cafunciell del Naples appunto,disprezzati ed irrisi in tutto il mondo.Il loro punto di forza maggiore e notorietà? La pseudo coreografia pezza gigante scambiata,alias lenzuolone consumato.
    Oramai la pezza gigante azzurro scagnat'(scambiata) che ogni tanto cacciano è diventata leggendaria :oramai so’ chiu’ i trent’anni, e manc a iettan!!!
    E lo scrivo anche on italian :quella pezza oramai scambiata, è divenuta leggenda tanto fa’ schifo, oltretutto sono più di trent’anni, si è fatta stantja come il pane vecchio e neanche la buttano nelli’mmondizia.
    Certo che la fantasia latita.
    A sì, Maradona è meglio e Pele’ee ,eh eh. …
    Ridicoli, buttate la pezza! Però nella indifferenziata, siate civili e non inquinate!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.