L’artista salernitano Faraone protagonista allo Spoleto Art Festival

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Ancora un prestigioso riconoscimento per l’artista Vito Antonio Faraone. Il maestro del finger-painting, su selezione della galleria “CostieraArte” di Maiori, ha, infatti, preso parte allo Spoleto art festival 2018, inserito nel catalogo di Arte Spoleto e distribuito da Mondadori in Italia.

Il progetto di Vito Antonio Faraone è teso a raffigurare i patrimoni italiani, con l’intento di sensibilizzare ulteriormente la popolazione attraverso le bellezze che contribuiscono a rendere l’Italia il Bel Paese agli occhi del mondo.

Dal “Ratto delle Sabine” a “Colosseum”, dal “Leone del Plebiscito” alla “Pietà”, la sua pittura sulle tracce della memoria colpisce per l’immediatezza e la forza del messaggio.

Faraone amplifica immagini e visioni e le riconduce prepotentemente nel presente. Le sue opere sono anche un viaggio personale e intimista che l’artista di Pontecagnano Faiano compie nella riappropriazione dei luoghi in modo diverso da come distrattamente siamo abituati a fare, in maniera più cosciente, più riflessiva.

Decontestualizzando le immagini antiche dal loro ruolo artistico o storico-monumentale, Faraone mira a restituire alle figure un valore che va oltre l’estetica, alla ricerca di una modalità personale per reinterpretarle in questo tempo, che è un tempo di velocità, in cui si è bombardati di informazioni che non si assimilano perché si pensa sempre meno.

In tal senso, anche il capolavoro antico arriva con questo movimento strutturale, a differenza dell’originale, che diventa una sorta di astrazione e che tende a racchiudere in sé più linguaggi.  Le opere attuali di Faraone vengono eseguite esclusivamente con il finger-painting (ovverosia stendendo il colore sulla tela direttamente con le dita) e trovano spesso spazio su tele di grandi dimensioni.

Una tecnica grazie alla quale l’artista è stato particolarmente apprezzato anche alla manifestazione in Umbria dove ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento a Silvio Amato e Adele Filomena della galleria CostieraArte di Maiori per la selezione.

Di particolare interesse anche l’incontro di Vito Antonio Faraone con Billy Miller, artista di New York ideatore della copertina dello Spoleto Art Festival 2018.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.