Ha perseguitato per 4 anni Rocco Carfagna, a processo 45enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Per oltre 4 anni ha perseguitato, attraverso i social, il chirurgo plastico Rocco Carfagna, fratello della parlamentare salernitana. Ora, L.R., circa 45 anni, laziale, dovrà difendersi dalle accuse di molestie e diffamazione. Il pubblico ministero della Procura di Salerno, Roberto Penna, ha chiesto la citazione diretta a giudizio a carico della donna. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

La denuncia da parte del medico salernitano è stata presentata qualche mese fa, dopo aver subito per anni, molestie e accuse da parte della donna la quale non ha lesinato di attaccare anche la compagna dello stesso. La donna dopo aver inoltrato le richieste di amicizia ai profili facebook privato e professionale del camice bianco ha cominciato a perseguitarlo con una serie di messaggi.

A nulla è servito l’aver bloccato la donna. Questa infatti, puntualmente, attraverso la creazione di falsi profili, riusciva ad entrare a far parte della schiera di amici virtuali del noto professionista salernitano.

Una vera è propria prova di forza quella di L.R. la quale in più occasioni ha pubblicato sulla bacheca della “sua vittima” frasi ingiuriose e ipotizzando che il medico amasse uscire solo con donne con un corpo perfetto. In qualche occasione le accuse e gli attacchi sono stati indirizzati anche nei confronti della compagna del camice bianco. Una situazione che stava esasperando destinatari delle accuse.

Quando il medico si è reso conto che bloccare la donna non serviva a nulla in quanto la stessa riusciva sempre, attraverso la creazione di falsi profili facebook, a raggiungere il professionista.

Quest’ultimo esasperato, dopo aver subito minacce dal 2013 al 2017 ha deciso di rivolgersi alla magistratura affinchè venisse posta la parola fine al disagio che era costretto a vivere ed ai continui attacchi diffamatori. La Procura dopo aver aperto un fascicolo ha smascherato la donna che ora è chiamata a difendersi.

Fonte Le Cronache in edicola il 5 ottobre 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.