Legambiente su Grande Progetto di difesa del litorale salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
“Apprendiamo da una intervista rilasciata al Tgr che il Presidente della Giunta Regionale riferendosi al Grande Progetto di difesa del litorale salernitano ha aperto al confronto con la comunità scientifica. Un’apertura quella del Presidente De Luca “tempestiva” visto che arriva ben dopo 12 anni trascorsi senza prendere mai in considerazione alcuna delle proposte avanzate da Legambiente insieme al comitato No Tonz e avvallate anche da rappresentanti della comunità scientifica..

Un apertura singolare visto che proprio nella giornata di oggi si è svolta una delle sedute pubbliche di gara per l’affidamento congiunto dell’esecuzione dei lavori e della progettazione esecutiva del “Grande Progetto” di difesa del litorale salernitano con un sistema a celle tra la foce del fiume Picentino ed il litorale Magazzeno a Pontecagnano.

Se ci sono margini per intervenire e migliorare il progetto, siamo disponibili al confronto.Ora la parola o meglio i fatti al Presidente De Luca. ” In una nota Legambiente su Grande Progetto di difesa del litorale salernitano dopo apertura del Presidente della Regione Campania in una intervista alla Tgr

“Da parte nostra, non possiamo che ricordare che le indicazioni su quale fosse la modalità coerente di intervenire le abbiamo presentate prima ancora che fosse programmato il progetto. Nel 2006 infatti sollecitavamo la Regione, la provincia ed una serie di enti competenti nel far propri gli approcci delineati dalla Gestione Integrata delle Zone Costiere – GIZC del progetto EUROSION promosso dalla Commissione Europea che valutava di scarsa efficacia oltre che costose e con elevati costi di manutenzione le tradizionali opere ingegneristiche pesanti mentre indirizzava al ripristino degli apporti di sedimenti dai fiumi, alla creazione di spazi utili alla fisiologica erosione costiera, alla individuazione di giacimenti strategici di sedimenti marini per realizzare, ove necessario, ripascimenti. Il tutto avrebbe dovuto avvenire sotto l’egida di un Piano Regionale delle Coste. “

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Lui, oramai, le spara sempre più grosse, tanto poi, se non si realizzerà niente sarà sempre colpa di qualcun altro…o di qualcos’ altro.
    L’ importante e’ aprire bocca e raccontarle così come gli vengono

  2. Giustificati scongiuri per la sua, non particolarmente scontata, rielezione in Regione.
    Quest’ uomo ha chiesto ed ottenuto il voto per rimettere a posto Sanità e Rifiuti. Ha dimostrato e dimostra di non capirci una beata cippa e si occupa della qualunque, per tritarci un un po’ della sua aria fritta in faccia.

  3. ma io cittadino non carabiniere, non poliziotto, non militare che non posso permettermi l’ingresso a 10 e 15 euro, come posso accedere alla nuova spiaggia realizzata con soldi pubblici? E a stagione balneare finita se volessi fare una passeggiata sull’arenile come faccio? Ci rendiamo conto di quanto siamo ridicoli e subalterni alla politica? Che non siamo cittadini ma sudditi?

  4. X anonimo. Mi pare che la riqualificazione riguardi tutta la costa e dunque anche spiagge libere (quindi risolto problema biglietto). Stessa cosa per la passeggiata che nella circostanza riguarda l’intera costa (potrai farla dopo i lavori. Potresti farla anche adesso ma purtroppo manca la spiaggia ed il tanto criticato De Luca sta facendo i miracoli). Infine come ha dimostrato l’on.le Borghi spegnendo il microfono al ministro Tria mentre sta parlando… Quello che si è oggi insediato in Italia è a tutti gli effetti un regime. Forza De Luca.

  5. Basta con la politica dell’annuncio e dei modi sgarbati e presuntuosi, ci vuole una politica che per almeno un po’ di tempo si metta al sevizio dei cittadini ( sanità , servizi e strade campane sono pari a zero ) .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.