Salerno: asini sfruttati per trasporto merci in via Sichelgaita, la denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Tre asinelli utilizzati per trasportare carichi pesanti nella zona alta di Salerno. In via Sichelgaita, nello specifico, questo è il triste spettacolo che si è parato stamattina davanti agli occhi di una cittadina che stava transitando in zona. A renderlo noto con un comunicato il Comitato spontaneo Uniti per Chicca.

Nel terzo millennio è inaccettabile uno sfruttamento così indegno di un essere senziente ed il Comune di Salerno dovrebbe esserne ben consapevole, considerando che nel nostro regolamento si legge che il Comune “promuove la tutela degli equidi attraverso l’adozione di misure atte a garantirne il benessere ed appropriate condizioni di vita, favorendo una corretta gestione degli stessi e reprimendo qualsiasi atto di crudeltà nei loro confronti” ed aggiungendo inoltre che “vieta la concessione di licenze e autorizzazioni per servizi di trasporto a trazione ippica (servizio taxi e NCC)“.

Si auspica – conclude la nota del Comitato – pertanto un interessamento della Polizia Municipale, perché un animale schiavo, imbrigliato, bardato, caricato con pesi, è indegno di una città civile.

Comitato spontaneo Uniti per Chicca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. …ma stiamo parlando di ASINI…!!!
    Cosa volete che facciano…?prendere un the in salotto con biscottini e far un po’ di gossip sulla puntata di ieri di Temtaprion island …?!
    Secondo me stiamo esagerando… mi ltimo trend…?non uccidiamo i topi perché poverini non fanno nulla di male….stiamo perdendo la testa…

  2. che assurdità e allora anche una persona che porta la busta pesante della spesa è sfruttata. sta gente sta a for’

  3. Ma questi sono pazzi!!!
    Mo volgiono il
    Reddito di cittadinanza pure per gli asinelli?
    Ma è il lavoro loro.
    Anzi andrebbero utilizzati sempre di piu per non inquinare l ambiente.

  4. SINCERAMENTE CREDO SIA PIU’ STRANO VEDERLI IN GIRO X LA CITTA’ VISTO CHE GLI ASINI SONO STATI DA SEMPRE UTILIZZATI X IL TRASPORTO DELLE MERCI E’ AVVIENE ANCORA IN TANTISSIMI PAESI ITALIANI E DEL MONDO (ANCHE NELLE ZONE PIU’ IMPERVIE DELLA COSTIERA AMALFITANA). P.S. AMO TUTTO GLI ANIMALI MA QUESTA STORIA SEMBRA ESAGERATA

  5. da sempre l’asino ha coadiuvato l’uomo per raggiungere zone impervie. In costiere tante abitazioni non sono facilmente raggiungibili e spesso sono usati per trasporto merci o per ristrutturare data la lontananza dalla strada. Dipende anche da quanto lavoro e che carico devono sopportare. Si ricordi che l’asino ha fatto la 1 guerra mondiale con gli alpini, la resistenza e quelli erano carichi esagerati……..Piuttosto mi preoccuperei dello smog emesso dalle auto in coda che è presente in ogni arteria della città. Lo smog da auto (polveri sottili) quello si fa danni a voi ed ai vs figli…….fate una battaglia e una petizione su questo…….meditate gente meditate

  6. ma veramente fate?
    liberate i ciucci e al loro posto mettete chi ha scritto questo comunicato, sono più ciucci dei ciucci!!!!

  7. Nientedimeno! Che cosa assurda, improponibile, inaccettabile: addirittura un ciucciariello usato per trasportare merce! Ma dove si è mai visto! Che efferato crimine contro l’umanità! Ma fatela finita e trovatevi un lavoro!

  8. non è possibile che ci sono così tante assurdutà! La nostra società è lo specchio di quello che siamo.Come è possibile che si organizzi un comitato a difesa dell’animale da soma più utilizzato in ogni secolo.
    Le persone del comitato spontaneo hanno mai pensato ai bambini e agli adolescenti con gli zaini pieni di libri? hanno mai fatto qualcosa per “salvarli” da tale scempio?
    Per favore non rasentiamo la follia, siamo già così ridicoli!

  9. Ma in costiera amalfitana è tutt’oggi così!!!! Di che si meraviglia la gentile signora metropolitana?

  10. che assurdità, questa deve essere quella che mi richiamò perchè presi due pesci con la tecnica del barattolo….in un recente documentario di Piero Angela si spiegava l’utilità di questo animale, e la quasi insostituibilità, tanto che l’esercito Americano li ha usati fino a pochi anni fa in determinate regioni del mondo…. stiamo finendo male male

  11. e cosa scoprirete? che ancora oggi gli asini aiutano l’uomo nel suo lavoro in edilizia

  12. Voi siete quelli che prendono cani e gatti in casa. Gli fate mangiare croccantini di merda, li castrate, li fate pisciare e cagare a comando, uscire fuori solo quando dite voi… Poi vi fanno pena gli asinelli. Mi fate un po’ pena…

  13. Preoccupatevi del costante blocco del traffico e delle polveri sottili……… Con questo comitato del cavolo organico alla attuale politica al potere riflettete delle volte che a Sichelgaita si rimane bloccati nel traffico………..due asinelli fanno tanto brutto, ma in che mondo viviamo, sfruttiamo gli asinelli, che gentaglia……………..ma come stat guagliat……….mettetevi scuorno signori belpensanti. A proposito quando portate in giro i Vs cani raccogliete le deiezioni e portatevi una bottiglietta d’acqua da versare dove fa la pipì…….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.