L’appello della Curva Sud Siberiano: «Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana – Perugia sarà caratterizzata da una nuova scenografia in Curva Sud Siberiano ma anche da un importante momento di solidarietà per una bambina di soli 11 mesi, Nina D’Agosto. La piccola,  metà italiana e metà spagnola, è affetta da glicogenosi tipo B1, una rara malattia cronica che, a lungo termine, provoca danni degenerativi ad alcuni organi. Il suo corpo, infatti, non produce glucosio e questo la espone al rischio di frequenti crisi di ipoglicemia che potrebbero risultarle fatali o causare danni cerebrali.

Per questo motivo, il suo livello di glucosio deve essere costantemente tenuto sotto controllo. A ciò si aggiunge anche un altro problema, sempre legato alla sua malattia: il sistema immunitario non funziona correttamente e questo la espone costantemente ad infezioni che, nelle sue condizioni, mettono continuamente a repentaglio la sua vita.

Inoltre, la piccola Nina è soggetta ad infiammazioni intestinali serie, come il morbo di Crohn e cancro del fegato. La sua storia ha rapidamente fatto il giro del web, scuotendo le coscienze di tanti salernitani.

IL COMUNICATO DEGLI ULTRAS DELLA CURVA SUD SIBERIANO. “Onoriamo la nostra maglia, sosteniamo la nostra fede, aiutiamo la piccola Nina.

I gruppi Ultras della Curva Sud Siberiano chiamano a raccolta l’intera tifoseria di Salerno e della sua Provincia. Domenica, in occasione della partita Salernitana-Perugia, si chiede la collaborazione di tutto il popolo granata.

Il nostro appello è gremire l’Arechi e raggiungere la Curva Sud con ampio anticipo, per aiutarci nella realizzazione della scenografia che accompagnerà la nostra squadra in una gara che vogliamo e dobbiamo vincere. Prima noi sugli spalti e poi i calciatori in campo! La giornata, però, avrà un significato ancora più grande.

Sì, più grande di una partita, di una scenografia, di tutti noi! La dedicheremo alla piccola Nina, una bambina di Portogruaro affetta da glicogenosi, una malattia rara e terribile. La storia di Nina, così coraggiosa a combattere questa sfida durissima a soli 11 mesi, è stata raccontata e sostenuta dalla Curva Sud Venezia Mestre-Michael Groppello.

Noi, che per i bambini che soffrono abbiamo dato e non ci stancheremo mai di dare l’anima, la nostra vita, ancora una volta siamo in campo. In prima linea. E chiediamo a tutti i salernitani di esserci accanto.

All’ingresso della Curva Sud Siberiano, domenica, troverete apposite postazioni dove chi vorrà potrà sostenere la causa di Nina: per la ricerca, per la vita, fedeli alla nostra storia e ai valori più veri dell’Essere Ultras, con il grande cuore di Salerno e della sua immensa Provincia. Avanti Salernitana! Avanti Curva Sud Siberiano!”

Fonte TuttoSalernitana.com

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.