Sicurezza al Porto Vicinanza (Cisal): ‘Non volevo offendere Croce Rossa’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Non era mia intenzione offendere l’impegno dei volontari della Croce Rossa di Salerno, la cui storia è ricca di pagine importanti e di cui andare fieri. Al contempo, però, è innegabile che sul porto di Salerno ci sia un problema sicurezza da affrontare”.

Così Gigi Vicinanza della Cisal provinciale replica ai vertici della Croce Rossa italiana di Salerno dopo aver denunciato l’ennesimo incidente al porto. “Non volevo offendere nessuno e chi conosce bene la mia storia sindacale sa anche che il confronto avviene sempre in modo civile e mai attaccando per partito preso. Al contempo, sono contento che si possa riflettere sul problema sicurezza al porto.

Ad esempio, i volontari della Croce Rossa da tempo sono costretti a vagare nella struttura perché non hanno nemmeno una sede temporanea dove sostare tra un intervento e l’altro. Per non parlare della rete del 118, su cui in primis gli addetti ai lavori denunciano le carenze. Su questo c’è bisogno dell’aiuto di tutti, perché l’Autorità portuale non può pensare di avere questo livello di sicurezza all’interno dello scalo”.

Infine, la stoccata alla Uil Trasporti: “Al collega sindacalista rammento che ci sono lavoratori del porto che dopo un incidente si fanno medicare sul posto e non vogliono nemmeno essere trasferiti in ospedale.

Altrimenti non si spiegherebbero solo i 400 interventi nel 2017 della Croce Rossa e di cui l’opinione pubblica non ne era al corrente. In molti, infatti, dopo un infortunio di media entità ritornano al lavoro come se nulla fosse accaduto. Questo avviene perché, con contratti sempre più precari, si ha paura di perdere la propria occupazione.

Invito la Uil Trasporti a sposare la battaglia per la sicurezza all’interno del porto. Questo vorrebbe dire veramente non speculare sulla questione. Un incidente sul lavoro non è importante solo quando qualcuno muore”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Secondo me sto maestro nn è nemmeno entrato nel porto di Salerno. Il mio sindacalista della cgil insieme agli altri c tutelano in tutto. Altri fantomatici tutori nn c servono

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.