Serie B, che caos! Oggi assemblea urgente. Si torna a 22 o 23?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Un caos senza precedenti. Si tratta di una situazione a dir poco incredibile per i campionati di Serie B e Serie C. Nelle ultime ore il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dalla Ternana a cui avevano aderito anche Siena, Novara e Pro Vercelli, l’altro club in corsa per il ripescaggio è il Catania. E’ stata sospesa la pronuncia del Tribunale Federale che bloccava i ripescaggi e confermava la Serie B a 19 squadre.

Adesso la nuova clamorosa decisione da parte del Tar. La nuova udienza è stata fissata per il 26 marzo 2019, ma è impossibile aspettare questa data, è quindi previsto un intervento immediato della Figc e del neopresidente Gravina. Sembra certo quindi un ritorno a 22 squadre già dalle prossime ore, rimanendo a 19 squadre si dovrebbe andare incontro ad un maxi risarcimento nei confronti dei club interessati, situazione da evitare e che non conviene a nessuno. Entro le prossime ore Frattini dovrebbe riunire il Collegio di Garanzia del Coni ed ufficializzare il nome delle tre squadre ripescate.

Mentre merita un discorso diverso l’Entella. Il club ha chiesto la riammissione e non il ripescaggio e la situazione verrà affrontata nei prossimi giorni, per questo motivo la Serie B potrebbe essere a 23 squadre, le tre ripescate più l’Entella riammessa. Stando a quanto riferito da “Calcioweb.eu”, le tre squadre che dovrebbero essere ripescate in serie B sono Novara, Catania e Siena.

Una “Assemblea d’urgenza” della Lega di Serie B è stata convocata per domani nella sede di via Rosellini, a Milano. E’ il primo effetto della sentenza con la quale stamattina il Tar del Lazio ha accolto le istanze cautelari presentate da alcuni club, sospendendo così l’efficacia di tutti i provvedimenti sul format di B. All’ordine del giorno la “verifica dei poteri” e le “valutazioni e determinazioni in merito al provvedimento del Tar del Lazio”. La prima convocazione è fissato per le 8, la seconda alle 14.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma che cosa c’entra in tutto questo il Catania? È arrivata alla semifinale playoff la scorsa stagione e si comportano come se avessero vinto il campionato… comunque adesso sarà veramente un guazzabuglio incredibile.

  2. Siena, Novara, Pro Vercelli, Catania, Ternana ed Entella.
    Facciamola a 25 così non si piglia collera nessuno, ed i playoff li giochiamo a Ferragosto?

  3. Che fallimento, la dirigenza del calcio. Fabbricini aveva ragione (a parere di tanti) nel merito -campionato più piccolo- ma torto marcio nella legittimità : non aveva il potere di applicarlo subito.
    Implica, nessuno ha diretto bene.
    Campionato troppo lungo, FIGC esposta ai ricorsi di chiunque , stranieri esorbitanti in A e in B, nessuna tutela dei giovani. Almeno facciano dei club Italia, come nella pallavolo.
    Le 8 giornate di B disputate saranno cassate? Speriamo di no, altrimenti c’è spazio per il ricorso di tutti contro la FIGC, e per giocare se ne riparlerà l’anno prossimo.
    Il calcio era uno dei nostri fiori all’occhiello, guarda che è diventato.

  4. Fulvio concordo con te, ha ragione nel merito ma torto nei modi.
    E purtroppo questi per i modi si sono attaccati.
    Purtroppo la colpa è stata di chi c’era prima di lui, che non ha previsto un meccanismo per il quale, in caso di mancanza di squadre aventi diritto all’iscrizione, la dimensione della categoria si abbassasse automaticamente a 20 squadre (dimensione più ragionevole) o addirittura a 18 (dimensione a mio avviso ottimale, visto che i play-off allungano i giochi di un mese).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.