Salerno non è la città con la Tari più alta, il Comune replica a Lambiase

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
All’indomani dell’affondo del Consigliere Comunale Lambiase, secondo il quale i salernitani sarebbero “tartassati” sui rifiuti, ai microfoni dell’emittente LIRATV si registra la replica dell’Assessore al Bilancio del Comune di Salerno, Luigi della Greca.

Lambiase aveva fatto un raffronto con un’altra città media della provincia italiana, ovvero Modena nonostante la differenza di abitanti e superficie (Salerno ne ha 135mila e Modena 185mila, ma la città emiliana ha un’estensione tre volte superiore) confrontando le tariffe, secondo Lambiase a Salerno si paga una tassa sui rifiuti pari quasi al doppio di Modena, per un servizio d’igiene urbana definito «nettamente inferiore».

Per l’Assessore al Bilancio Luigi Della Greca è tendenzioso dire che la Tari a Salerno è la piu’ alta d’Italia anche perchè le tariffe delle utenze domestiche e non domestiche della città non possono essere così facilmente paragonate a quelle di Modena che presenta costi del servizio, superfici ed attività commerciali diverse.

“Proprio a Modena – aggiunge Della Greca – il costo complessivo del servizio è di 37 milioni, mentre a Salerno la cifra finanziata con la Tari è di 41 milioni. Non vi è quindi una grande differenza come invece ha voluto mettere in risalto il consigliere Lambiase. Non sono da trascurare – ha aggiunto l’Assessore – anche l’incidenza della morosità dei contribuenti che a Salerno è piu’ alta di quella di Modena, il costo della differenziata porta a porta,  l’utilizzo ed il costo degli impianti. Se la riscossione della tassa sui rifiuti fosse equa si potrebbe anche arrivare ad una riduzione” ha rimarcato Della Greca.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. A Salerno i costi dell’immondizia sono più alti di ben 5 milioni di euro rispetto a Modena a fronte di un servizio pessimo ed una città che è pattumiera a cielo aperto

  2. siccome a salerno c’è chi non paga, facciamo ricadere costi maggiori sui cittadini onesti? ma che ragionamento è? siate più incisivi nello stanare gli evasori! invece di tartassare gli onesti.

  3. sono sollevato e rincuorato da quanto esposto dal Dr. Della Greca, del doppip dei dipendenti ne vogliamo parlare?

  4. bè se qua siamo almeno il doppio incivili(i cumuli di rifiuti in ogni dove sono un segno distintivo da Roma in giù) non possiamo confrontarci con altre città con popolazione simile alla nostra e dove in Regione hanno chiuso il circolo dei rifiuti( siti di compostaggio, Tritovagliatore, Inceneritore, ecc…).
    Concordo in pieno sul discorso di avere più operatori e meno impiegati

  5. Io non starei tanto a sottilizzare. La tari è alta e la città sporca. Il numero di addetti alto. Insomma diamoci da fare e poche chiacchiere che il lavoro da fare è tanto. La realtà è sotto gli occhi di tutti. Non prendiamoci in giro. Assessore talvolta è meglio tacere e cercare di far parlare i risultati. Da quando non c’è più De Luca la città è un cesso. Prenderne atto è già un passo avanti per fare qualcosa di meglio senza difendere indifendibile.

  6. Egr.direttore può gentilmente chiedere ai nostri assessori se quando passeggiano per le strade della città sono soddisfatti del livello di “pulizia”? Grazie

  7. il cittadino è moroso
    il cittadino non rispetta le regole della differenziata
    il cittadino butta la monnezza dove gli pare
    l’operatore ecologico è stanco, è malato, al bar o impegnato a far altro
    i cestini sono stracolmi e non vengono sostituiti
    le campane trasudano liquidi oleosi, sono circondate da sacchetti da svuotare
    i marciapiedi non vengono mai lavati da idranti, sono imbrattati di feci canine
    dai manifesti attaccati cola colla che rapprende mesi di schifezze sotto i tabelloni
    i portici dei palazzi non sono nè spazzati dal comune nè dal condominio
    l’organizzazione del ciclo dei rifiuti non è stata realizzata dalla Regione
    il personale dei bacini, nettamente in esubero, non è mai confluito in un ruolo unico
    non sono stati creati nuovi siti di compostaggio, discariche, termovalorizzatori
    e stiamo ancora a chiederci perchè si paga la tares o tarsu o tari, così alta?

  8. Salerno non si riconosce più sporca che mai,topi, blatte rifiuti di ogni genere ci fanno pagare una tassa salata a che pro vergogna…

  9. E l ordinanza sindacale che ha proibito ai condomìni la cassetta esterna per la pubblicità? Ne vogliamo parlare? A chi giova?

    Il volantinaggio è un lavoro e quindi va rispettato e facilitato, ma perché senza contemperare le esigenze di tutti i coinvolti? Perché devo rispondere al citofono magari mentre sto lavorando o impegnato per aprire non a chi deve venire a casa mia? L androne è una proprietà gia privata: perché devo permettere l ingresso a chi mi vuole dare la sua pubblicità? Gliela ho chiesta? Lo conosco?

    Le strade cittadine non mi sembravano invase da volantini pubblicitari ma da deiezioni (=cacche) canine, immondizia conferita ai piedi delle campane del vetro ( vi lasciano di tutto, ma i campioni e le campionesse sono quelli che vi lasciano a terra proprio il vetro: ma a casa vostra, vorrei vedere, avete tutti e tutte le cameriere che non volete scomodarvi? Ma veramente fate?E qui colpe a metà tra la cafonaggine di alcuni e il lassismo amministrativo, che sia con opera di sensibilizzazione culturale sia con l attivita di repressione e di contravvenzione ai trasgressori, anche a mezzo telecamere e ne siamo pieni, potrebbe eanzi dovrebbe fare di più).

    Sembra che anzjchè tutelare gli interessi e i diritti dei più, ovvero della cittadinanza, ci si concentri di volta in volta su quelle piccole -in confronto- lobbies che evidentemente si vuole proteggere e preservare. Stavolta queste sono rappresentate dai lavoratori del settore ecologico (che come tutti i mortali però sono anch essi vittima della debolezza dei sensi, visto che qualcuno prima citava l episodio di alcuni beccati col caffè al bar. Lo scrivo senza fini giustizialisti bensì per rimarcare che un onesto esame intellettuale di tutti non guasterebbe. Ma potremmo non farci mancare nulla chiamando in causa, per esempio, i vigili e l utilizzo dello street control. La legge prevede che la multa non debba essere elevata dove coglio coglio, bensì dopo essersi accertati che non c e nessuno in auto. Bene, con una semplice richiesta di accesso civico agli atti ognibcittadino potrebbe farsi un’idea a riguardo valutando quanti sono i verbali annullati perché in auto c era almeno una persona ad attendere. D’accordo, il ns senso civico soorattutto alla guida è quello che è e quindi noi siamo coi vigili; ma questo non deve essere poi pretesto per mistificare ciò che invece non lo andrebbe per niente).

    E, cmq, le cassette postali erano una piccola conquista di civiltà .chi voleva, prendeva.

  10. Ragazzi ormai questa amministrazione è “stanca” e senza motivazioni. A fronte delle rimostranze obiettive dei cittadini adducono giustificazioni farneticanti. É ora di prendere atto che è giunto il momento di cambiare. Proprio per far capire che chi non fa gli interessi dei cittadini viene cacciato via a calci. Fino a quando non prenderemo coscienza di tutto ciò saremo sempre loro schiavi, basta a favoritismi a figli ed appartenenti alla casta, basta voti a chi promette e non mantiene gli impegni. Liberiamoci altrimenti non avremo più il diritto di lamentarci perché abbiamo permesso noi che questa amministrazione continui a fare danni.

  11. Ma ci rendiamo conto che se un servizio viene svolto da un numero di addetti esageratamente superiore a quello necessario non può che essere un servizio inefficiente, inefficace e soprattutto anti-economico?
    Questa è la realtà della municipalizzata Salerno Pulita SpA (circa 500 addetti). Ed ora sembrerebbe che vogliano nominare anche un Direttore Generale per il predetto carrozzone politico/clientelare|!
    VERGOGNA.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.