Lega di Serie B sul piede di guerra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Lega di B ricorrerà al Consiglio di Stato: è quanto deciso ieri dalle 19 società cadette nel corso dell’assemblea straordinaria di Milano. Dopo l’estate rovente, si preannuncia un autunno particolarmente caldo per il “campionato degli italiani”. I club fanno scudo e si presentano uniti e compatti alla riunione di via Rosellini, dopo la decisione del Tar del Lazio in merito ai ripescaggi ed al format del torneo.

«Con le 19 società continuiamo a portare avanti la linea unitaria, granitica e convinta condivisa già dal mese di agosto – ha spiegato il presidente della Lega di B, Mauro Balata – ; abbiamo deciso di impugnare l’ordinanza cautelare provvisoria emanata dal Tar del Lazio che ha ribaltato alcune cose che lo stesso tribunale e il Consiglio di Stato avevano cristallizzato dopo due mesi di sentenze, come il diritto alla composizione del campionato e l’inizio del torneo stesso a seguito delle delibere autorizzative della Figc».

Il numero uno della Lega di B precisa che le aspiranti al ripescaggio non hanno guadagnato sul campo il diritto a partecipare al campionato cadetto e che non esiste nell’ordinamento il diritto che imponga il ripescaggio in questo torneo.

Con l’impugnazione al Consiglio di Stato quindi la Lega punta a tutelare il prosieguo del torneo, dopo otto giornate già disputate. Infine sulla scelta della Federcalcio di non ricorrere a sua volta al Consiglio di stato, ma anzi di costituirsi contro la Lega, Balata ha aggiunto: «Abbiamo scoperto che la Figc non riconosce le stesse delibere e ritiene di tutelare, a danno delle 19 società della Serie B, altri soggetti ancora non identificabili attraverso i ripescaggi».

Dello stesso parere il presidente del Perugia Massimiliano Santopadre, secondo il quale il risarcimento dovrebbero chiederlo le 19 della B che stanno subendo i veri danni. Il patron del Brescia Cellino invece ha ribadito che il campionato non si fermerà, salvo contrarie indicazioni della Figc.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.