Meteo: abbondanti piogge in Campania tra domenica e lunedì

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nelle prossime ore assisteremo a un generale cambiamento dal punto di vista meteo con l’imminente ingresso di una Bassa Pressione di origine Atlantica che ci accompagnerà per diversi giorni. Cerchiamo di capire insieme l’evoluzione e quali saranno le aree maggiormente interessate da questa nuova fase di maltempo.

Una delle giornate a più elevato rischio idro-geologico a causa delle precipitazioni abbondanti sarà Lunedì 29. Infatti nell’avvicinarsi alla nostra Penisola questo vortice ciclonico richiamerà a se venti miti da Sud che attraversando tutto il bacino del Mediterraneo si caricheranno di umidità fornendo di conseguenza il carburante necessario per la genesi di imponenti celle temporalesche.

Ci aspettiamo quindi rovesci e i temporali sulle Regioni del Centro-Nord in maniera continuativa con cumulate di pioggia fino ad oltre 300 mm, specie su Alpi e Prealpi. Data l’origine delle correnti, soffierà infatti intenso lo Scirocco a tutte le quote, lo zero termico si collocherà a quote altissime con nevicate oltre i 2400-2500 metri specie tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Questo potrebbe essere un potenziale rischio dal punto di vista idro-geologico con la possibilità di alluvioni e frane specie sulle province di Belluno, Pordenone e Udine. Condizioni difficili anche a Venezia con l’Acqua Alta: attesa un onda di marea tra i 140 e i 165 cm.

Le condizioni meteo potrebbero diventare piuttosto critiche anche tra Piemonte, Liguria ed Alta Toscana dove si verranno a creare convergenze tra venti di Scirocco e correnti più fredde da Nord con la possibilità dell’innesco di pericolosi temporali auto-rigeneranti, spesso la causa di alluvioni lampo e nubifragi. L’insidia maggiore è determinata dal fatto che questi sistemi temporaleschi insistono per parecchie ore sulle medesime zone, scaricando al suolo fino ad oltre 100 mm d’acqua in pochissimo tempo.

Da sottolineare inoltre la forza del vento che soffierà dai quadranti meridionali con raffiche ad oltre 100 km/h specie su Mar Ligure, Mar Tirreno e Adriatico. Di conseguenza sono attese pericolose mareggiate specie sui settori di levante della Liguria dove potremo avere onde alte fino a 7-8 metri. Dalla sera poi possibili forti temporali con nubifragi anche tra Campania e Calabria.

Fonte Il Meteo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.