Nomina Direttore Generale a capo di Salerno Pulita, lavoratori minacciano proteste

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Al termine del conteggio che ha registrato nove voti contrari – Cammarota, Carbonaro, Celano, Lambiase, Russomando, Dante Santoro, Domenico Ventura, Giuseppe Ventura e Zitarosa – e 21 favorevoli per l’inserimento nei quadri dirigenziali del direttore generale, scatta la protesta dei lavoratori della società in house presenti nel Salone dei Marmi. Una dura contestazione – come riportato dal sito flashnewscampania – con minaccia finale da parte dei presenti.

“Non pensate ai lavoratori ma al nuovo manager. – gridavano – Ce ne ricorderemo alle prossime elezioni. Vi aspettiamo tutti”. Una minaccia chiara da parte dei lavoratori di Salerno Pulita in aperto contrasto su quanto deciso dall’amministrazione comunale. Il grido è giunto proprio mentre i lavoratori, delusi e traditi, hanno lasciato arrabbiati il Salone dei Marmi di Palazzo di Città.

Consiglio comunale a Salerno secondo un copione già scritto alla vigilia

Consiglio comunale a Salerno secondo un copione già scritto alla vigilia. Era già tutto previsto. Che il consiglio comunale di Salerno si preparasse al ritiro del punto all’ordine del giorno che riguardava le sale giochi ed avesse il clou nella modifica allo statuto di Salerno Pulita lo si sapeva già da tempo.

E’ uno di quei casi in cui la vigilia di un appuntamento politico racconta molto più del suo reale svolgimento. Il copione prevede due ore abbondanti tra raccomandazioni, interrogazioni ed interpellanze a cura di malpancisti della maggioranza ed oppositori sparuti accomodati nei banchi a lato dell’assemblea.

Poi c’è la presenza vigile nel pubblico dei ragazzi dell’istituto Di Palo e di una rappresentanza degli oltre cento lavoratori di Salerno Pulita che rischiano il part-time del loro contratto.

Nel mezzo, l’approvazione dei provvedimenti di bilancio che porta con sé l’adozione del piano dei lavori pubblici, il via libera al regolamento sull’igiene urbana e alla riqualificazione di Via Laspro. Ed ancora la discussione a tratti aspra sulla modifica statutaria che spiana la strada alla nomina di un direttore generale in capo a Salerno Pulita.

Nomina inutile- tuona l’opposizione, nomina essenziale- precisa la maggioranza, per gestire una società che ha assunto dimensioni notevoli e merita una direzione strategica ed organizzativa per render ei servizi efficienti. Chiusura con il recepimento del parere negativo della commissione urbanistica sulla variante Frales e con il faccia a faccia sulla mozione per il doppio senso in Via Croce, che ha registrato voci discordi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Vuoi vedere che questo direttore generale verrà tirato fuori dal cappello del prestigiatore? Mica si farà un concorso pubblico nel corso del quale potrebbe essere possibile mettere a confronto le reali competenze e capacità? Ci sarà ancora da ridere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.