Disegni osceni sul portone della Chiesa S. Maria Mare a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa

Questa mattina 1 Novembre sull portone bronzeo della Chiesa di S. Maria a Mare a Mercatello il parroco ha trovato disegnato con bomboletta di schiuma un organo genitale maschile vicino la Madonna che la pioggia ha cancellato

Amareggiato e avvilito il Parrcoco don Antonio Galderisi , ancora una volta per l’atto non solo blasfemo ma vandalico e incivile.

Il sagrato di S.Maria a Mare è continuamente preso di mira da ragazzi in eterno ozio, che  tutte le notti e  ieri sera in particolare ,  dopo aver degustato pizze e birre per festeggiare Halloween hanno compiuto questo  gesto finale offensivo e inspiegabile.

La proposta degli abitanti del quartiere di Mercatello al Comune di Salerno sarà la chiusura del sagrato e l’installazione di telecamere ovunque.

Nessuno avrebbe voluto chiudere e sorvegliare un luogo pubblico, ma di fronte all’inciviltà occorre il controllo e la definizione di regole e rispetto .

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Perché non far passare qualche pattuglia anche in zone meno importanti di Salerno o sono impegnati a fare cosa in particolare la notte che stessero svegli che le tasse servono pure per pagare i tanti appartenenti alle forze dell’ordine che non fanno nulla e meno male che alcuni ancora lavorano e ci credono

  2. Queste sono ragazzate alle quali le forze dell ordine non possono dedicare tempo e forze togliendole a problemi ben piu gravi. Il problema è l assoluta inciviltà dei salernitani in genere dei giovani di oggi è soprattutto dei genitori!

  3. Infatti dovrebbero solo passare e fungere da deterrente, dimenticavo siamo in una metropoli ed hanno tanto da fare

  4. E’ vero, sono ragazzate molto meno gravi di quelle che i parroci dovrebbero denunciare……(a buon intenditor poche parole)

  5. concordo pienamente con il messaggio precedente di PAS … le forze dell ordine non possono stare a controllare queste ragazzate di minorenni, sono i genitori che non hanno insegnato l educazione ai loro figli, forse anche i loro insegnanti a scuola qualche responsabilità la hanno, ammesso che questi a scuola ci vanno.

  6. É per colpa della gente come te che per anni hanno votato e parlato senza pensare che ci troviamo in questo baratro. Le forze di polizia con i mezzi materiali a disposizione e quelli legislativi inadeguati che danno sempre ragione al reo, giornalmente combattono questi fenomeni, ma è una lotta contro i mulini a vento, perché se quei soggetti che hanno compiuto quello scempio fossero stati presi saresti stato il primo a filmare il fermo con il tuo telefono e come tanti altri avresti detto che quella punizione era troppo, allora ci vogliono anni per cambiare la mentalità di questa nazione. In ogni caso si è già iniziato a cambiare qualcosa il processo sarà lungo ma pian piano si riuscirà, bisogna saper votare!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.