Psicosi meningite dopo morte bimbo ma in un anno casi dimezzati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il decesso per meningite del bimbo di 2 anni all’ospedale di Sarno ha fatto scattare nuovamente la psicosi tra le mamme dei piccoli di età compresi tra i 0 e 5 anni, ma i numeri, anzi, mostrano un calo dei casi rispetto al 2017.

Sono 4, infatti, gli episodi registrati nel 2018, rispetto agli 8 dell’anno scorso. Questi, in ogni caso, tengono dentro anche dei pazienti provenienti dall’area sud della provincia napoletana, che si riversa sui nosocomi dell’Agro.

Lo scorso anno i casi di meningite giunti negli ospedali salernitani sono stati in tutto 8. L’infezione, nel 2017, ha colpito 2 bambini, due uomini e 4 donne.  Lo rende noto Il Mattino oggi in edicola

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.