De Luca replica a servizio de le Iene: «Vicende di 20 anni fa»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Il servizio che Le Iene ha dedicato alla sanita’ casertana “racconta vicende di 20 anni fa. Fa sempre bene ricordare la storia”. Cosi’ il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, sull’inchiesta del programma televisivo sulle carenze della sanita’ regionale.

Il servizio, andato in onda domenica, il presidente della giunta sostiene di non averlo visto “ma
me ne ha parlato il mio addetto stampa”, ironizza il governatore, che a margine di un sopralluogo all’ospedale del Mare di Napoli Est parla anche dei ritardi per il completamento dei lavori al Policlinico di Caserta.

“L’emergenza – spiega – e’ legata alle imprese che lavorano li’. Ci sono difficolta’ che riguardano molte grandi aziende edili del Paese. Parleremo con l’universita’ Vanvitelli per
verificare come riprendere i lavori. Al Policlinico di Caserta, cosi’ come al Ruggi d’Aragona di Salerno, sorgera’ un importante pronto soccorso della rete regionale insieme al Cardarelli e
all’ospedale del Mare a Napoli”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. CARO VINCENZO NON DIRE BALLE….. HAI FATTO UNA PESSIMA FIGURA IN UNA TV NAZIONALE !!!

  2. se era così, si fermava e rispondeva, smentendolo in “diretta” e non in differita programmata e senza nessuno che possa contradirlo…come al solito!

  3. Per la redazione…come mai non ci sono articoli sulla cena del granducato dei De Luca e Salerno pulita??Eppure a Salerno si scrivono nuove pagine di democrazia e voi non le rimarcate???Forse state preparando l’articolo e per il gran rientro del rampollo Roberto???Vergogna…potevate mettervi a tavola pure voi…

  4. Allora perché non si è fermato a dare spiegazioni al giornalista delle iene? E poi, se sono 20 anni, perché quei dirigenti ASL stanno ancora al loro posto e non sono stati rimossi? Uno di loro, se non ricordo male, è da 12 (dodici) anni che vaavanri con l’artifizio dell’art. 18….
    Poi non ci si debba lamentare se il Ministero della Salute continua nel mantenere un commissario alla sanità in regione Campania

  5. Cambiano i musicanti ma non cambia la musica che è sempre la stessa, sanità campana da terzo mondo tranne rari casi di eccellenza e buona volontà. De Luca non meni il can per l’aia tutte le sue promesse elettorali in tema di sanità sono risultate vane ed è veramente ridicolo giustificarsi su alcuni casi specifici dicendo che è colpa delle imprese edili che cosa strana è un’epidemia anche a Salerno città sotto il suo ex sindacato per altre opere pubbliche sotto gli occhi di tutti, in primis la clamorosa vicenda del palazzetto dello sport,etc. O è particolarmente sfortunato lui o meglio siamo particolarmente sfortunati noi cittadini a subire le sue inefficienze e dei suoi collaboratori? Un pò di sana autocritica no eh?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.