Ricollocazione personale Consorzio Bacino SA2, Fit Cisl chiede tempi certi 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Tempi certi per la ricollocazione del personale del Consorzio di Bacino Salerno 2 in virtù della di cessazione delle attività. La richiesta arriva da Ezio Monetta, segretario generale della Fit Cisl Salerno, che questa mattina ha inviato una lettera al governatore della Campania, Vincenzo De Luca, al prefetto di Salerno, Francesco Russo, e al presidente dell’Ente d’Ambito di Salerno, Giovanni Coscia.

“Come organizzazione sindacale siamo preoccupati per il futuro lavorativo del personale del Consorzio di Bacino Salerno, in fase di cessazione delle attività, e chiediamo alle istituzioni un intervento risolutivo. A seguito di incontri e comunicazioni da parte del commissario liquidatore, infatti, sembrerebbe ormai prossima la sospensione delle attività ordinarie e pertanto la problematica della ricollocazione del personale impiegato presso il Consorzio è imminente”, ha detto Monetta.

Il segretario generale della Fit Cisl Salerno si augura che, con la stessa sensibilità e in tempi brevi, si metta in atto la stessa procedura utilizzata per risolvere il problema dei lavoratori del settore Igiene Ambientale che ha riguardato gli interinali di Salerno Pulita e delle cooperative impegnate in appalti Comune di Salerno. “Per la risoluzione della problematica, valutando il numero dei Comuni soci del Consorzio ed il numero di lavoratori coinvolti, basterebbe che ogni comune si facesse carico di parte del personale.

Si potrebbe, come già fatto per i lavoratori interinali e delle cooperative, intervenire sulla legge regionale 14 del 2016 che già oggi prevede il reimpiego di tutto il personale dei Bacini all’articolo 44. Ma la normativa non obbliga o sanziona le amministrazioni che indicono gare, di affidamento dei servizi nel settore Igiene Ambientale ed escludono, nelle clausole sociali previste dalla legge e dal contratto nazionale di categoria, le liste del personale amministrativo operante nei Consorzi”.

Monetta, dunque, propone la modifica della legge regionale che obbliga l’assunzione, in quota parte, del personale “intercantiere” alle amministrazioni socie del Consorzio di Bacino, la formulazione a livello regionale di un esodo Incentivato come avvenuto nel comparto del trasporto pubblico locale, distaccare temporaneamente il personale amministrativo presso i Comuni in attesa delle modifiche da apportare alla legge regionale, sensibilizzare le amministrazioni comunali che ancora devono mettere i servizi relativi al settore igiene ambientale a gara affinché inseriscano, nelle liste del personale da trasferire, anche gli operatori “intercantieri”, costituzione della struttura dell’Ente di Ambito salernitano con assorbimento di parte degli amministrativi ad oggi in carico al Consorzio Salerno 2 e valutare la possibilità di ricollocare parte del personale in aziende come la Salerno Pulita che di fatto nel settore amministrativo ha un’evidente carenza di organico a seguito dell’assunzione di personale operativo interinale e delle cooperative.

“Tutto questo può scongiurare problematiche sociali che ledono la dignità dei lavoratori interessati e possono essere gestite con competenza, come avvenuto in analoghe situazioni, dalla politica nella qualsivoglia modalità suggerite e non”, ha concluso Monetta.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl Salerno. “Sosteniamo l’iniziativa della nostra federazione di categoria, in quanto è la sola in grado di dare risposte di ricollocazione del personale fino ad oggi alle dipendenze del Consorzio di bacino Salerno 2”, ha detto. “Pensiamo sia urgente la convocazione di un tavolo presso la prefettura di Salerno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.