Usura e beni confiscati: SoS Impresa Salerno, “Ridurre tempi dei processi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Fare presto. Tommaso Battaglini, presidente di Sos Impresa Salerno, riduce il concetto a due semplici parole per sottolineare la necessità di ridurre i tempi dei processi legati ai reati di usura ed estorsione.

Tema caldo, di cui si parlerà a fondo, allargando il focus anche all’iter per la confisca dei beni ed il loro riutilizzo con finalità pubbliche e sociali, nel seminario d’aggiornamento in programma giovedì 15 novembre, alle 15:30, nell’aula Parrilli del Palazzo di Giustizia di Salerno.

L’evento – legato al POR Campania FSE 2014 -2020 – Asse II – Obiettivo Specifico 11 – Azione 9.6.2 relativo a progetti di adozione sociale per i sovraindebitati, le vittime di usura ed estorsione – riconosce crediti formativi ai partecipanti da parte del COA (Consiglio dell’Ordine degli Avvocati) di Salerno.

SALUTI D’INTRODUZIONE. Americo Montera (presidente consiglio ordine degli avvocati di Salerno),  Giovanni Sciancalepore (direttore dipartimento di scienze giuridiche scuola di giurisprudenza Università degli Studi di Salerno), Tommaso Battaglini (presidente associazione Sos Impresa Salerno), Franco Malvano (commissario coordinamento antiracket e antiusura Regione Campania), Antonello Natale (presidente Camera penale di Vallo della Lucania).

DISCUTONO.  Antonio Fiorella (ordinario di diritto penale Sapienza, Università di Roma), Alfonso Scermino (Gip tribunale di Salerno), Antonio Picarella (penalista, coordinatore provinciale Sos Impresa Salerno), Francesco Rotondo (sostituto Procuratore della Repubblica tribunale di Salerno).

COORDINA. Andrea R. Castaldo (presidente commissione di studio e riforma art.323 c.p., ordinario di diritto penale Università degli Studi di Salerno).

«Il seminario è un momento serio di confronto tra addetti ai lavori, giuristi, osservatori qualificati, specialisti della materia – sottolinea Battaglini – ed è anche l’occasione per fare il punto sui reati contro il patrimonio che minano l’economia dei territori».

Il numero verde nazionale per contattare l’associazione è 800900767

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.