Whatsapp: come scoprire se il partner ti tradisce: l’app gratis

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nell’era dei social spiare WhatsApp è uno dei metodi più utilizzati per indagare e scoprire se il partner ci tradisce (un altro, meno conosciuto, è spiare il suo telefono con il GPS). La popolare app di messaggistica, nonostante la crittografia end-to-end, non è così sicura come sembra e ci sono diversi trucchi per leggere le conversazioni altrui di nascosto, in modo semplice e gratuito.

Uno di questi è WhatsApp Web, la versione browser e desktop di WhatsApp. Basta andare su web.whatsapp.com dal proprio device, prendere lo smartphone della persona da spiare, aprire il suo WhatsApp e scansionare il QR Code che appare sullo schermo, ricordandosi di lasciare la spunta ‘Resta Connesso’.

In questo modo si vedrà, in tempo reale, con chi messaggia il partner e cosa scrive. Per sapere se qualcuno sta spiando il nostro WhatsApp basta andare su WhatsApp Web/Desktop e vedere se ci sono sessioni WhatsApp Web attive; in questo caso chiuderle in un colpo solo facendo tap su ‘Disconnettiti da tutti i computer’. Un mezzo alternativo e altrettanto semplice e legale per sbirciare l’attività WhatsApp di qualcuno senza che se ne accorga, scoprendo con chi parla di più e si scambia più file, è l’archivio.

Basta aprire WhatsApp, andare su Impostazioni > Utilizzo dati e archivio > Utilizzo archivio; si aprirà la lista dei contatti con cui interagisce, con i dati relativi al peso di testi, foto, video, messaggi vocali condivisi. Chi vuole può anche rivolgersi alle app e ai programmi spia che pullulano sugli Store e online, ma spesso e volentieri inaffidabili, pericolosi e a pagamento. Uno dei più popolari è Dr Fone: Android iPhone Data Recovery, utile per recuperare chat WhatsApp cancellate.

Se sospettate che il partner vi abbia detto bugie e abbia nascosto conversazioni compromettenti, con questo programma potete ritrovare file eliminati, come cronologia chat, foto, video, contatti e chiamate, da device Android e iPhone, collegando il telefono al PC e tramite backup.

Fonte LEGGO.IT

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.