Manifesto donne curvy ”Preferiamo la carne”: è bufera a Pontecagnano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa

A Pontecagnano Faiano è in atto una forte polemica, a seguito di segnalazioni, per un manifesto pubblicitario posto da una trattoria dove, utilizzando immagini di donne “curvy” si legge la frase “preferiamo la carne”.

“Non amiamo le censure però non possiamo tacere davanti al livello di squallore di certi messaggi pubblicitari che peggiorano di giorno in giorno. Si tratta quasi sempre di pubblicità lesive della dignità della donna e non solo. Nel napoletano ne è stato affisso ultimamente anche uno con doppi sensi e giochi di parole sui lubrificanti. Il paradosso è che proprio in questi giorni una giovane studentessa campana residente nel beneventano non riesce a fare il praticantato di scuola lavoro in una officina meccanica perché nessun meccanico vuole formare una donna ritenuta non adatta a questo mestiere ma solo per fare calendari da mettere nelle officine” dichiarano il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il conduttore della Radiazza su radio Marte Gianni Simioli.

“Ancora oggi insomma la donna viene definita “carne da macello” in attesa di soddisfare gli appetiti altrui e questo capita in alcuni casi anche con il pieno consenso delle dirette interessate”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Ma dov’è lo scandalo queste donne a mio parere sono molto più vestite di tante altre che camminano per strada. Io penso che ci sono tante e tanti bezuochi che davanti fanno i puritani e da dietro inchiodano e schiodano la gente dalla Croce

  2. Godino: ma infatti! non se ne può più di questo politicamente corretto! sta portando al nichilismo, all’annullamento di qualunque opinione. basta! Ora, a me quella frase, su quel manifesto, non piace, ma da qui a invocare censure, scandali e i soliti predicozzi buonisti, femministi e quant’altro.. ce ne passa. E poi baasta con questa storia della donna sempre vittima: quelle donne hanno scelto liberamente di fare quel manifesto, così come pure quelle che ballano seminude in tv, così come molte prostitute e via dicendo. Siete proprio voi che invocate rispetto per le donne a mancarne nei loro confronti, in quanto negate qualunque loro libera scelta, e le vorreste modellate secondo i vostri schemi.

  3. quante polemiche del cavolo:ormai non si può dire e fare più niente senza urtare la suscettibilità delgli idioti.Come vedo dai commenti, effettivamente c’è più da urtarsi son certe pubblicità viste in TV .

  4. Basta fotografare “salsiccia e friarielli”, pizza bruciata, pizza fritta, calzoni fritti, panzerotti fritti, crocchè di patate, melanzane fritte, sanguinaccio, pastiera (durata 5 giorni poi la butti nella spazzatura con tutta la sua ricotta filante avariata), tutti cibi “della dieta mediterranea”…..qualcuno però ma la dieta mediterranea non è questa, giusto per ricordare che il “pomodoro” esiste pure al nord Italia, la melanzana, ovvero gli alimenti esistono in tutto il mondo o quasi, la “dieta” invece è come usi e cucini l’alimento, al sud e sopratutto in Campania vengono usati per preparare piatti ricchi di “Grassi e Carboidrati” che fanno solamente Ingrassare, prendere il diabete e quindi diminuire l’aspettativa di vita !! MENO DIETA MEDITERRANEA PIU’ SPORT E MENO GRASSI E CARBOIDRATI

  5. secondo me non lede alcuna dignità, anzi: rappresenta delle ragazze che, anche se ‘in carne’, possono esser comunque belle e unisce un messaggio ironico sulla preferenza dei cibi. dove sta la polemica?

  6. A mio parere da un articoletto scritto da questa pagina web da me denominata “Salernoimmondizie” è decisamente complicato capire quel’è la vera questione sul mandare messaggio espliciti o subliminali sulla visione della donna. Non è per falso e democristiano moralismo per il quale uno sottolinea quanto i messaggio che vengono travisati siano dannosi. È vero che quelle donne sono state pagate etc etc ma non hanno scelto lo slogan…non sapevano che venivano associate alla carne da macello…qua il punto non è il moralismo..ma l’educazione tanto come approccio e rapporto con le donne quanto quello sessuale. Che succede se si rivolgono alle donne della vostra famiglia o mogli o fidanzate come delle “vacche” “cavalle” etc etc…a caso basta che no vi tocchino il vostro intorno e degli altri chi se ne frega, no?

  7. l’idiota della dieta mediterranea di sua creazione è tornato e continua a gettare fango! non desiste. Ma poi.. i nutrienti sono tre, carboidrati, grassi, proteine, lui super furbo ne vuole togliere due, credendo stupidissimamente di vivere bene solo con due dei tre.. è irrecuperabile, e continua a fotocopiare le sue stupidissime frasi sconclusionate in ogni luogo. Mettitelo bene in quella testa, se ne hai una: quella non è la dieta mediterranea ma solo una TUA FANTASIA da ignorante! E finiscila di infangare con la tua ignoranza, se ci riesci.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.