Andrea non ce l’ha fatta, muore giovane calciatore dopo incidente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Non ce l’ha fatta Andrea Gismondi il giovane calciatore di 17 anni della Sanseverinese coinvolto nei scorsi giorni in un grave incidente stradale in via dei Greci, nel quartiere Fratte di Salerno. Il tragico annuncio del decesso del ragazzo di Calvanico è stato dato dalla sua società sui social, messaggio che ha fatto seguito al rinvio della gara in programma questo pomeriggio allo stadio Superga di Mercato San Severino con il San Vitaliano.

Lo scrive il quotidiano La Città nelle sue pagine on line. Il giovane calciatore lunedì scorso si stava recando a scuola nel capoluogo con il suo scooter quando, all’altezza del centro commerciale “Le Cotoniere”, si è scontrato con un’auto.

L’impatto ha provocato al 17enne di Calvanico delle gravi ferite: trasportato in codice rosso all’ospedale Ruggi, è stato sottoposto ad alcuni interventi chirurgici. Poi la corsa alla solidarietà che ha spinto anche la Salernitana, tramite l’ufficio stampa, a lanciare un appello per donazioni di sangue in favore del calciatore. Oggi, però, è arrivato l’annuncio più triste.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ma è mai possibile una tragedia simile?
    Io mi trovai a passare la mattina dell’incidente, era chiaro che l’incidente fosse molto grave, ma mai mi sarei aspettato questa tragedia.
    Il motivo? La gente che guida che “dorme”già alle 8 di mattina? Una mano il telefono e nell’altra la sigaretta? Guardare i retrovisori è troppo faticoso? Bisogna correre comunque e sempre e fottersene (scusate la volgarità) di tutti gli altri e del codice stradale?
    Oooooooooooo, signori, purtroppo è deceduto un’altro giovanissimo, 17 anni! !
    Poco più di un bambino! !!!
    Ma dove stiamo andando? Dove vogliamo arrivare?
    Vorrei poter spendere una parola per allievare il dolore dei familiari, ma purtroppo non si può fare niente. ……..
    Ma almeno queste tragedie servissero da monito per gli altri.
    R.I.P. piccolo angelo, sei salito in cielo troppo presto

  2. Non conosco la dinamica dell’incidente,ma io ultimamente vedo cose sulla strada allucinanti. Non vengono rispettate le più elementari regole del codice e soprattutto del buon senso. Ma lo vogliamo capire o no che un autoveicolo può essere più pericoloso di una pistola? La patente andrebbe tolta a vita a chi si rende responsabile di un sinistro che causa il decesso di una persona.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.