Salerno, vittime ritrattano a processo parcheggiatori abusivi. Verdi: ”Vince illegalità”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sono rimasto impietrito quando ho appreso che nell’aula bunker del carcere di Fuorni, dove si svolgeva il processo a carico di 32 parcheggiatori abusivi, proprio gli automobilisti che li avevano denunciati hanno ritrattato affermando che le somme non gli erano state estorte. Dieci su  tredici, roba da non credere. Mi sono sentito come se mi avessero di nuovo picchiato. Una resa davanti ai criminali. Questo ci fa capire quanto sia difficile debellare questa piaga e come, dietro questi soggetti, si nasconda la malavita organizzata in grado di intimorire chiunque e anche quanto i cittadini si sentano poco protetti dalle forze dell’ordine e dalla magistratura sui nostri territori e quanto la criminalità sia in grado di intimorirli” dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Eppure pochi giorni prima avevo ricevuto la notizia della condanna dei miei aggressori all’esterno del bar Il Ciottolo a via Marina, a dimostrazione che del fatto che denunciare è importante per assicurarli alla giustizia. Non bisogna farsi scoraggiare da quanto accaduto a Salerno. Tutt’altro, bisogna priseguire la battaglia con ancora maggiore impegno. Venerdì sera la città era ancora una volta sotto assedio sei parcheggiatori. Anche a pochi passi dalla Questura, in piazza Matteotti, dove, nonostante le numerosissime segnalazioni, i parcheggiatori esercitavano regolarmente la loro attività estorsiva bloccando la viabilità. Decine e decine di auto in sosta che occupavano gran parte della carreggiata. Le chiavi affidate da cittadini irresponsabili al parcheggiatore di turno. Mi auguro che il ministro all’Interno mantenga fede alla promessa di approvare nel Decreto sicurezza norme restrittive che consentano l’arresto immediato in flagranza di reato e sanzioni più severe per gli automobilisti che li foraggiano. Solo così potremo davvero rispondere alla violenza e all’arroganza di questi soggetti” conclude Borrelli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. È uno schifo! Poi non ci lamentiamo di chi sostiene che l’Italia viaggi a due velocità: il nord che procede spedito ed il mio, anzi nostro, Sud che decide di non cambiare!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.