Alta velocità. Roma: 3 ore per Bari, 4 per R. Calabria. Ma dal 2026

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La tratta ferroviaria Napoli-Cancello, nell’ambito degli interventi per la Napoli–Bari, si farà.

Il 21 novembre sono stati consegnati, infatti, i lavori all’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) formata da Salini Impregilo e Astaldi. RFI, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), rende noto: “L’investimento economico per il lotto è di 800 milioni di euro, mentre gli interventi che l’ATI eseguirà valgono 400 milioni di euro.

Sulla linea Napoli-Cancello, segmento iniziale del nuovo itinerario ferroviario Napoli –Bari, parte del piano di interventi del Gruppo FS Italiane per il sud, è inserita anche la nuova stazione di Napoli Afragola: completati i lavori, nel 2022, la nuova stazione progettata dall’archistar Zaha Hadid sarà raggiungibile anche dal trasporto regionale, con possibilità di interscambio con l’alta velocità.

Il progetto prevede la realizzazione di un tracciato a doppio binario in variante rispetto alla linea attuale, della lunghezza di circa 15,5 km, con la conseguente eliminazione di tutti i passaggi a livello presenti. Nel progetto è prevista anche la realizzazione della nuova stazione di Acerra e delle fermate di Casalnuovo di Napoli e Marziasepe.

Già nei mesi scorsi sono state eseguite la bonifica da ordigni bellici e le indagini archeologiche, prescritte dalla Soprintendenza. L’avvio dei lavori tra Napoli e Cancello segue la pubblicazione, a giugno 2018, dei bandi di gara per le tratte Dugenta/Frasso Telesino–Telese ed Apice–Hirpinia, nonché la Conferenza di Servizi sulla tratta San Lorenzo Maggiore–Vitulano (Benevento), a settembre.

La nuova linea Napoli–Bari faciliterà gli spostamenti da Bari verso Napoli e Roma. L’opera, dal costo complessivo stimato circa 6,2 miliardi di euro, rientra tra quelle inserite nella legge “Sblocca Italia” ed è parte integrante del Corridoio ferroviario europeo TEN-T Scandinavia-Mediterraneo.

Nel 2026, alla conclusione dei lavori, sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e fino a Roma in 3 ore. Già prima di tale data sono comunque previste progressive riduzioni dei tempi di viaggio, grazie all’apertura per fasi dei nuovi tratti di linea”.

Rete Ferroviaria Italiana arriva, quindi, anche al sud. RFI aggiunge: “Le risorse del primo anno del Contratto di Programma 2017-2021, in corso di approvazione, prevedono infatti che il 45% degli investimenti – circa 6 miliardi – sia destinato a opere nel Mezzogiorno, portando al 34% la percentuale degli investimenti complessivi in corso nel Sud Italia. Le nuove linee dovranno essere realizzate in modo da portare benefici a tutti i treni, sia sul breve che sul lungo tragitto.

In tale ottica RFI sta già lavorando a numerosi progetti di velocizzazione e potenziamento, che permetteranno di ridurre i tempi di viaggio tra le principali città del meridione. Così, al completamento dei lavori si potrà andare da Napoli a Bari in due ore e da Roma a Reggio Calabria in poco più di quattro ore, ossia lo stesso tempo di percorrenza previsto tra la Capitale e Torino.

Inoltre, gli interventi in corso in Sicilia consentiranno di collegare Palermo e Catania in poco meno di due ore. Si tratta di velocizzazioni, quindi, che permettono di ottimizzare gli investimenti previsti, producendo ricadute positive per tutti i cittadini, in tempi notevolmente più brevi rispetto a quelli che sarebbero necessari per opere più complesse e impattanti”.

Fonte La Denuncia.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.