Salerno, il Questore a Il Mattino: «Droga, Gambiani al soldo della camorra»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
«L’affare droga a Salerno è in mano alla camorra. Sono loro a gestire tutto: dall’acquisto, anche sui canali internazionali, alla vendita al dettaglio. Stabiliscono loro prezzi, piazze e accordi con i pusher. E, soprattutto, non esiste alcun gruppo gambiano che si sta radicando sul nostro territorio».

A dirlo a Il Mattino il questore di Salerno, Maurizio Ficarra che smentisce la presenza di un gruppo africano in prima linea nello spaccio di droga ed in altre attività criminali

«Dalle indagini svolte dalla Squadramobile emerge questo: sono tutti al soldo della camorra. Vengono contattati all’interno dei centri di accoglienza e stipendiati dai diversi gruppi salernitani. In questo modo loro, i camorristi, riescono a restarne fuori, gestendo dall’esterno tutto il movimento senzamai essere acciuffati. Affidando tutto in altre mani a loro non resta che organizzare il giro di affari».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Gentile questore..ad accogliere questi gambiani nel porto di Salerno c’erano autorità civili e religiose,Sono arrivati su navi della Marina Militare e adesso spacciano ai nostri figli.
    Qualcosa non va…non crede?

  2. Quindi il problema dell’Italia é la criminalità organizzata nostrana! È più facile prendersela con gli immigrati per i salviniani, si rischia di meno e si prendono più voti…anche i voti dei mafiosi, se non intralci i loro affari ma li favorisci, finisce che potresti arrivare fino alla presidenza delle regioni o addirittura del consglio un giorno o l’altro.
    I bianchi criminali che sfruttano i neri bosognosi è la storia più vera e vecchia del mondo…ma la colpa è sempre degli extracomumitari per qualcuno a caccia di voti.

  3. Andrea, ma questi extracomunitari che spacciano qualche colpa avranno anche loro o no? Alla pari degli italiani che spacciano. Perché si sposta sempre il discorso sulla politica? Chi sbaglia deve pagare a prescindere. Che gran parte dello spaccio è comunque affidato agli extracomunitari è assodato e pertanto c’è qualcosa che non va. Chi viene in Italia deve avere un lavoro stabile altrimenti non può restare. Come in tanti altri paesi civili.

  4. Per Andrea l’anti italico:
    Dai commenti che scrivi si evince una certa repulsione verso il popolo italiano, soprattutto verso i meridionali, mentre vedo una forte attrazione ed ammirazione verso gli extracomunitari, meglio se “neri”(scritto da te) e clandestini.
    Io non so che problemi hai, non capisco questo tuo schierarti, ma vedo proprio che ce l’hai contro gli italiani(bianchi) e tutti quelli che non la pensano come te :classico italiota Pdiota. Se stiamo oggi nella m..da è proprio grazie alla tua mentalità e grazie a tutti i buonisti perbenisti che hanno favorito ed avallato l’invasione incontrollata e assurda di persone che tutto cercano, tranne integrazione ed assistenza e sono al 90 % clandestini e delinquenti e avanzi di galera.
    Come dici tu, abbiamo già gentaglia nostrana, e quindi a maggior ragione NON potevamo assorbire altro pattume; invece la tua tesi di idiota dice che siccome già stiamo inguiati, possiamo permettere di delinquere a chiunque. IDIOTA
    Poi chi non la pensa come te è raSSista?
    Chi è arrivato al limite della sopportazione, è raSSista? Se un politico cerca di dare un freno a questa “invasione”(perché questo è ) è antiumanitario e raSSista pure lui?
    Ma di queste “risorse” che delinquono quotidianamente,che ci schifano come schifano la nostra religione e NON vogliono integrarsi alla nostra cultura e alle nostre usanze, ma anzi vogliono imporci il loro modo di vivere, che dicono gli idioti buonisti come te?
    Fortunatamente gli idioti buonisti come te sono sempre di meno, pure i più ottusi Pdioti si sono fatti capaci e si sono resi conto dove siamo arrivati. Ma tu no, vai per la tua strada con i paraocchi e tappi nelle orecchie.
    Concludo con l’augurarti una bella situazione di “integrazione” con qualche “risorsa” particolarmente infoiata, meglio ancora se di notte e meglio ancora se ti ritrovi questi “ospiti” a te tanto cari direttamente in casa.
    N.B.
    Io non sono raSSista, di politica non me ne frega niente, ma guarda agli eventi con la mia testa. E prendo le distanze da ciò che reputo sbagliato.

  5. Il problema non sono gli extracomunitari..il problema sono quelli come te che parlano di integrazione solo per sentirsi”di sinistra”ma poi chiudono gli occhi quando risulta evidente che in realtà è solo un traffico di essere umani che arrivat in Italia vengono reclutati dalla malavita.Certo che il problema principale è la malavita ma bisogna interrompere l’arrivo di queste persone perchè non vengono accolti ma sfruttati:caporalato,prostituzione,spaccio.È un circolo vizioso in cui c’è chi ci guadagna(cooperative..le conosci??)e chi paga le conseguenze di questo scellerato meccanismi.Poi ci sono gli utili idioti,a cui tu appartieni,che in buonafede sostengono il sistema arrivando a negare l’evidenza.Ultima cosa:di delinquenti ne abbiamo già tanti in casa..tu senti proprio il bisogno di importarne altri??e di pagarne vitto e alloggio con 1000 euro al mese?Beota.

  6. se i nostri figli non facessero richiesta, i gambiani a chi venderebbero? Quando c’è una domanda c’è un’offerta, è la legge del mercato.

  7. ecco finalmente chiarezza, un signore a Salerno sputa fuoco sugli extracomunitari senza mai pronunicare la parola camorra che li rifornisce e che a Salerno sta assumendo sembianze più tipica della camorra napoletana aime’………….sempre quel signore ha stretto accordi governativi per gli sbarchi a Salerno affinchè amichetti sostenitori introitassero un po’ di facili guadagni…………….sempre lui nel casertano e nel napoletano non pronuncia mai la parola camorra ma non disdegna di pronunciare mafia cinese, nigeriana ecc………..che per carità pure esistono come organizzazione criminale…………che strano questo signore non sa che esiste la camorra che gestisce tutto e non solo quella violenta che spara, ma quella dei colletti bianchi, pulita che fa impresa, che prende appalti, che apre attività commerciali eccc…………..il punto di forza di questo signore è l’essere uomo senza peccati, un moralizzatore, il nuovo messia…………

  8. Il tuo commento non meriterebbe nemmeno risposta.I miei figli non si drogano perchè gli ho insegnato a star lontano da certi paradisi artificiali..piuttosto mi preoccuperei dei tuoi,ammesso tu ne abbia,perchè un padre così stolto andrebbe allontanato dalla proprio prole.
    Lo spaccio di droga diventa “legge di mercato”adesso…lei è un imbecille..non lo sa?S’informi!

  9. Quanta idiozia in questi commenti. Per voi dovremo fermare questa “invasione” (andate a vedere i numeri e la percezione della presenza di migranti che l’italiano medio ha) in modo che i migranti una volta arrivati in Italia non vengano assoldati dalla camorra e dalla criminalità organizzata. Quindi per voi non bisogna combattere la camorra, le mafie e in generale la criminalità, nostrana o importata, ma bisogna combattere lo straniero; perchè si sa prima che iniziassero i flussi migratori non esisteva lo spaccio, non esistevano gli stupri e non esistevano i furti. Ricordate sempre il nostro passato, siamo un popolo di emigrati, soprattutto noi del sud.

  10. X i razzisti qui sopra:
    Quello che dite degli extracomunitari lo sento da decenni dire qui al nord sui terroni…usando il vostro ragionamento dovrei trarre la conclusione che tutti i meridionali sono mafiosi, trafficanti di droga, stupratori, ecc…anche voi che scrivete qui sopra e i vostri parenti lo sono? La lega nord vi ha sempre trattati così e voi adesso usate lo stesso modo per discriminare gli stranieri…
    La mafia è il vero problema dell’Italia, se non ve ne accorgete o siete stupidi o siete complici.

  11. X il cretino qui sopra che mi dà dell’idiota:
    1)Non ho mai votato pd in vita mia: questo dimostra quanto la tua cultura sia stereotipata e piena di pregiudizi.
    2) non ce l’ho coi meridionali: metto solo in evidenza come molte persone del sud Italia ricalcano in modo fedele quell’atteggiamento razzista di cui erano vittime anni fa ribaltandolo adesso sugli extracomumutari.
    3)se come dici tu il 90% degli extracomunitari sono delinquenti, la stessa cosa la può pensare uno che vive a Bergamo su voi del sud. È cosi?
    4) hai un livello culturale molto basso che denota un analfabetismo di ritorno, visto che capisci poco quello che leggi e la complessità del mondo che ti circonda.

  12. X il tizio che mi ha dato dell’ “utile idiota”:
    Almeno sono utile, se fossi idiota e anche inutile sarei come te…per la cronaca, gli inutili idioti sono quelli che manco hanno il coraggio di firmarsi col proprio nome quando commentano, forse perché sotto sotto hanno un’intima vergogna di sé stessi e dando del beota ad un altra persona esprimono quella bassezza intellettuale che celano dietro all’anonimato.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.