Di Maio: ”Su di me solo menzogne. E pubblica assunzione azienda del padre”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Oggi, come promesso, pubblico i documenti che dimostrano l’assunzione nell’azienda di mio padre e le relative buste paga per il periodo di lavoro”. Così Luigi Di Maio in un post sul blog delle Stelle con cui vuole fare “massima trasparenza”. “Pubblico nuovamente – scrive ancora Di Maio -, viste le menzogne che circolano, le mie dichiarazioni patrimoniali e di reddito da quando sono parlamentare e da quando sono ministro”.

Fonte Ansa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ma non devidimostrare proprio niente del pregresso, altrimenti chi lo chiede faccia la stessa cosa è ci faremo tante risate.

  2. Problemi familiari :Casa abusiva e poi condonata in Pomigliano d’Arco, diversi lavoratori a nero all’azienda di famiglia, manufatti abusivi intestati al padre nel Comune di Marinarella…..
    Criticità politiche: pace fiscale ( i contribuenti onesti sempre presi in giro) , condono edilizio per Ischia, aumenti dei limiti di tolleranza degli idrocarburi c4 e c10 nei fanghi civili di depurazione utilizzati nei campi coltivati, via libera al TAP contro la volontà dei cittadini salentini interessati, quotidiane cialtronerie in tema di politica economica ed infrastrutture ……………..
    E dovevamo attendere che il Sig. di Maio salisse al potere per sentire e subire tali porcherie dal cosiddetto Governo del Cambiamento?
    E come diceva il mitico ToTò: ma mi faccia il piacere……………..!
    Sono tutti uguali senza distinzione di colore politico, sono tutti aggrappati al potere ad ogni costo!

  3. di maio è stato onesto a pubblicare e rendere pubblici certi documenti, in altri casi, per altri politici, le cose le abbiamo saputo dalle indagini della magistratura.QUALCHE COSA STA CAMBIANDO VOI CHE DITE?

  4. Ma che inchieste giornalistiche sono? sappiamo benissimo dove si è annidato e si annida lo schifo… Qua ogni giorno ogni ora ogni minuto si molla la tangente la mazzetta si triplicano quadruplicano si moltiplicano costi a danno della colletività si fregano milioni, decine, centinaia di milioni di soldi pubblici direttamente o indirettamente e qua si fa lo scoop sopra”o matton a baracc e lapill a mezzanell, ma che ca… frega agli italiani ? Una volta c’erano inchieste ben più serie di sta pagliacciata che interessa solo il putrido bizantinismo di una fetida parte politica. Stì mezzucci infantili del tutto palesi per screditare ci infastidiscono e ci rafforzano ancora di più nel convincimento del voto dato. Noi giudicheremo per quanto faranno e avranno fatto alla fine della legislatura.

  5. Sono contro il PD e il sistema politico in generale, ma per onestà mi ricordo che questo soggetto all’ opposizione blaterava continuamente contro Renzi e la sua velina per le inchieste sui propri genitori, ora che il Padre di Giggino DI Maio ammette di aver assunto lavoratori a nero, e forse ha condonato costruzioni abusive, Giggino Superlindo che dice?
    Sento che quasi si giustifica dicendo che era l’unico modo per sopravvivere, allora tale attenuante la si deve dare a tutti?
    Oppure i 5 stelle anche se commettono reati(in famiglia) sono sempre puliti?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.