De Luca a LIRATV: «Il padre di Di Maio? ​Già punito per la sua discendenza»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
«Mi auguro che alcune vicende personali aiutino i dirigenti dei Cinque Stelle a tornare con i piedi per terra. Mi riferisco a Di Maio e non al padre, già penalizzato dalla natura per quella discendenza».

Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nel consueto appuntamento del venerdì a LIRATV. «Luigi Di Maio: non so se saltava anche lui in piazza, qualche anno fa, ma immagino di sì – ha affermato il governatore – non voglio dire niente, ma ricordare che una settimana prima del voto del 4 marzo chiamava altri politici ‘assassini della terra dei fuochì». «Voglio ancora ricordare che quando torna in Campania – ha concluso – va ad abitare in una casa con abuso di 150 metri quadri. Vive bene, rilassato».

«Gli esponenti del nostro Governo passano metà giornata sui social. Ma vedo segnali di resipiscenza, cominciano ad arrivare segnali di pentimento, o di ravvedimento, sebbene non ancora operoso. E noi dobbiamo aprire le braccia a tutte le pecorelle smarrite che tornano all’ovile» ha proseguito De Luca.

«Passano metà giornata sui social – ha affermato – hanno decine di giovani per marcare il territorio sui social». «Io mi alzo la mattina e vedo se un cantiere è aperto – ha aggiunto – loro per vedere come vanno i tweet, i post, i like». «Si sono definiti il cambiamento – ha concluso – ma il cambiamento si fa in maniera diversa, con un lavoro difficile che richiede, in qualche caso, anche qualche competenza».

«Abbiamo assistito ad atteggiamenti imbarazzanti, da cafoni arricchiti, da alcuni alti dirigenti dei Cinque Stelle» ha proseguito il governatore. «C’è gente che va nelle istituzioni e si muove come se stesse gestendo una bottega di famiglia – ha affermato – Quando si va al Governo, si ha il dovere di rappresentare anche chi la pensa diversamente: è una regola elementare di civiltà. Invece stanno nelle istituzioni per attaccare l’avversario politico, facendo squadrismo mediatico come se stessero a casa loro».

«La Raggi ha polizze assicurative a sua insaputa – ha proseguito – e poi Di Battista che sta con la ‘panzà al sole da 8 mesi». «Come campa? Dice che fa il giornalista e manda i pezzi. Ogni pezzo quanto glielo pago, mezzo milione? Poi ogni 48 ore manda un messaggio di commento politico, non si regge». «Ci sono persone che si alzano all’alba per andare a lavorare e non lo reggono. Questa è truffa politica, incoerenza, dai salti in piazza siamo passati ai salti in bocca».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. confondono la realtà con le cazzate da social network

    ma i nodi verranno al pettine, la realtà è una puttana

  2. Invece tu rais incontrastato di provincia sei l’esperto delle opere incompiute,dei baba’ con i costruttori e delle spartizioni sul territorio…
    e non sei il governatore della Campania ma stai alla regione Campania per continuare a fare i fatti tuoi a Salierno…!!

  3. Si sta sbagliando!!!!!!
    Stanno cambiando il paese infatti in giro non c’è più povertà.
    Ma questo è solo l’inizio!!!!

  4. ORAMAI DE LUCA,HA PERSO TOTALMENTE LA TESTA,TRA BATTUTE PENOSE E BANALI,SULLA EX AMANTE DI SALVINI E DELIRI ESTREMI DI ONNIPOTENZA E MEGALOMANI,OGNI VENERDÌ.ORAMAI,HA CAPITO CHE LA SUA FINE POLITICA È VICINA,MOLTO VICINA,FORSE DOVRESTI PREOCCUPARVI ANCHE VOI IN REDAZIONE.

  5. C’è poi chi ha una discendenza che invece ha avuto gli aiutini per la candidatura blindata e ripescata a Caserta e le competenze ed il potere per fornire consulenze ai camorristi sullo smaltimento dei rifiuti.
    I figli so piezz i core’…. .
    Ma non provi un po’ di vergogna di parlare e straparlare?
    Per quanto riguarda il termine cafone, ma vedi da che pulpito viene la predica.

  6. Governatore sono con lei, purtroppo il mal di pancia di molti italiani ha portato questi inesperti al Governo. La colpa é però da ascrivere alla vecchia generazione di politici o presunti tali, alle ruberie ed alle leggi ad persona, alla l’ora cecità ed al vivere al di fuori dal mondo.

  7. La tua discendenza, invece…..?!? Statisti?
    Uno, talmente necessario alle Istituzioni, da doveer essere ripescato con i resti del proporzionale a Caserta, perché all’uninominale a Salerno non lo hanno votato neanche i tuoi e l’altro, che hai fatto nominare, fondamentele alla amministrazione cittadina, che si e’ dovuto dimettere perché colto inopportunamente a discutere, senza averne titolo, di smaltinento di rifiuti in Regione con strani personaggi.
    Avulso dalla realtà e portatore ipocrita di Alzheimer

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.