Picchia capotreno e lo manda in ospedale, arrestato nigeriano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Intorno alle 6,20 di ieri, il capotreno del treno regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, poco dopo la partenza del convoglio dalla stazione di
Capaccio, mentre effettuava la consueta verifica dei titoli di viaggio a bordo del
treno, si è imbattuto in un uomo di colore privo di biglietto, al quale ha chiesto di
regolarizzare la propria posizione, comunicandogli che, diversamente, sarebbe
dovuto scendere alla fermata successiva.

Nella stazione di Paestum il viaggiatore
pretendendo di proseguire il viaggio senza pagare, ha iniziato ad urlare ed inveire
con veemenza verso il capotreno e dopo essere sceso, prima della chiusura delle
porte, lo ha improvvisamente colpito con violenza, sferrandogli un pugno al volto
e facendolo cadere a terra sulla banchina ferroviaria, per poi dileguarsi nelle
campagne circostanti.

Personale della Polizia Ferroviaria di Battipaglia accorso immediatamente ha
diramato una nota di ricerca fornendo una descrizione dettagliata dell’aggressore
riconoscibile, in particolare, per i capelli acconciati con delle vistose treccine sulla
parte superiore del capo ed i lati rasati e per alcuni dettagli del suo abbigliamento,
allertando tutti gli uffici di Polizia della zona e le Sottosezioni ed i Posti Polfer
operativi lungo la linea ferroviaria interessata.

Dopo neanche mezz’ora l’assalitore è giunto nella stazione di Battipaglia a
bordo di un altro treno, senza immaginare che ad attenderlo c’erano gli stessi
poliziotti ai quali era sfuggito poco prima, che lo hanno immediatamente fermato
nonostante tentasse di occultare con il cappuccio della felpa la sua appariscente ed
originale capigliatura.

O.E. nigeriano, classe 1997, è stato condotto negli Uffici dalla Polfer, a
fatica, poiché nel tragitto ha continuato a dimenarsi ed a strattonare i poliziotti.
Riconosciuto anche dal capotreno, è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni
a P.U..

Il malcapitato ferroviere ha formalizzato la denuncia dopo essere stato
visitato presso il Pronto Soccorso del P.O. di Battipaglia, e dimesso con diagnosi di
Policontuso (trauma regione frontale sinistra, spalla e ginocchio destri, mano
sinistra) e prognosi di giorni 6.

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania sta effettuando
controlli straordinari per garantire la regolarità e la sicurezza del trasporto
ferroviario, sia all’interno degli impianti sia a bordo dei convogli, anche in ragione
dell’approssimarsi delle festività natalizie e del conseguente aumento di
viaggiatori che utilizzano il trasporto ferroviario e di utenti in transito nelle
stazioni.

In particolare il 5 dicembre, nell’ambito dell’azione nazionale RAIL SAFE
DAY predisposta dal Servizio Polizia Ferroviaria, sono stati attuati controlli nei
confronti di passeggeri e bagagli mediante la predisposizione simultanea, nelle
principali stazioni campane, dei dispositivi di sicurezza realizzati mediante il
restringimento, con nastri tendiflex, delle vie di accesso a varchi presidiati da
personale della Polizia Ferroviaria in uniforme e munito di palmare, per i controlli
nelle banche dati polizia e di metal detector.

Nella stazione di Salerno, in concomitanza con l’evento ‘Luci d’Artista’ che
per la sua particolarità ed importanza, richiama ogni giorno migliaia di visitatori,
molti dei quali utilizzano il mezzo ferroviario, è stata predisposta una task force in
sinergia con la Questura di Salerno e con Protezione Aziendale del Gruppo
Ferrovie dello Stato, per impedire che l’aumento della movimentazione dei
viaggiatori potesse favorire fenomeni di illegalità.

In particolare si è ritenuto
necessario potenziare le già predisposte misure di vigilanza e di controllo con
servizi straordinari antiborseggio ed antiabusivismo e l’impiego di agenti in abiti
civili.

I citati controlli, predisposti in questi giorni che hanno preceduto il ponte
dell’Immacolata, hanno permesso di conseguire i seguenti risultati:
• Nr. 1 persona arrestata;
• Nr. 10 persone deferite all’Autorità Giudiziaria ( 3 per truffa; 1 per tentato
furto; 1 per false generalità; 1 per violenza e minaccia a P.U.; 1 per inottemperanza
a F.V.O. ed 1 all’ordine di espulsione; 2 per lancio sassi);
• Nr. 3500 persone identificate;
• Nr. 1063 bagagli a seguito di viaggiatori controllati;
• Nr. 53 sanzioni amministrative;
• Nr. 21 sequestri.

In particolare nell’ambito dell’attività antiabusivismo sono stati segnalati
amministrativamente 18 venditori abusivi e sono stati sequestrati 368 paia di
calzini; 40 merendine; 30 bibite e 19 accendini venduti abusivamente, nonché 4
borsoni ed un carrello utilizzati per il trasporto e la vendita.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Come sono razzisti questi capotreni,chiedono il biglietto a i nostri ospiti? Questo è il loro stile di vita,che presto sarà nostro.A proposito la settimana scorsa ho preso la metro e come un fesso ho comprato il biglietto.Devo ancora imparare,dannazione.

  2. Il capotreno e’ sicuramente un razzista, un povero negro non può neppure più pestare a sangue qualcuno che subito lo arrestano.

    Porgete l’altra guancia e poi anche le chiappe.

  3. ECCO LA MUNEZZA CHE LA SINISTRA,HA PORTATO IN ITALIA!!! E ANCORA ROMPONO LE PALLE I SINISTRATI,TRA POCO SPARITE!!

  4. Bisogna denunciare il capotreno per raSSismo pluri-aggravato. Che doveva fare?
    Innanzitutto non si doveva permettere di disturbare la “risorsa”, figurarsi chiedere il biglietto. Una volta appurato che (naturalmente) il “ospite” era sprovvisto di titolo di viaggio, doveva offrirgli soldi e pagarli da mangiare e bere.
    E che cacchio, e ch’è stu raSSismo? Licenziare il capotreno sembra l’unica soluzione possibile e chiedere scusa alla “risorsa”, oltre ad offrirgli un risarcimento danni per l’offesa ricevuta. Giusto perbenisti e buonisti vari?
    A, inoltre si potrebbe pure offrire la casa del capo treno all’ “amico” offeso, perché si sa’ che i nostri “ospiti” sono moooolto sensibili.
    GIUSTO PERBENISTI E BUONISTI VARI rovina dell’ItaGlia intera,GIUSTO? ???

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.