Fonderie Pisano, il Ministero dell’Ambiente parte civile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa

Rinviata al prossimo 21 dicembre l’udienza preliminare per il processo alle Fonderie Pisano su reati ambientali.

Il gup Zambrano del Tribunale di Salerno si è riservata di decidere su alcune eccezioni mosse dai legali dei Pisano, riguardo alla costituzione di determinate parti civili.

La novità odierna, infatti, è la richiesta di costituirsi parte civile nel procedimento da parte del Ministero dell’Ambiente e del Comune di Pellezzano. Mentre è rimasta confermata l’assenza dei Comuni di Salerno e Baronissi, oltre che della Regione Campania.

Circostanza fatta notare da alcune delle associazioni costituite. Tra queste il Codacons, la Salute e Vita e la rappresentanza di un centinaio di residenti di Fratte. Si torna in aula il prossimo 21 dicembre.

Fonte LIRATV.Com

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. ma che bravi che siete Dr luca – Napoli – la provincia ed il grande partito democratico siete finalmente usciti allo scoperto completo e FRATTE ED I FRATTESI NON DIMENTICHERANNO (ANCHE I NOSTRI MORTI). DIRETTORE ESPOSITO VI PREGO DI NON CENSURARE SIATE RESPONSABILE GRAZIE

  2. mi associo a fratte che soffre alle prossime votazioni. il ministero dell’ambiente si preoccupasse del fusandola sembra che ci sia una sorgiva di latte andato amale.

  3. Si sono costituiti cittadini, il Comune di Pellezzano ed il Ministero dell’Ambiente (grazie ai Parlamentari salernitani). Comune di Salerno, VERGOGNOSAMENTE non pervenuto, quando la stessa fonderia insiste proprio sul suo territorio. Vergognosi, altro termine non si può usare !!

  4. dopo aver sfruttato il lavoro delle aziende percependo soldi in tasse (e non solo….) fanno i puritani e sputano sul lavoro degli operai e degli imprenditori. Se avevano a cuore la gente dovevano vietare gli abusi e i condoni edilizi, evitando in tal modo la costruzioni di agglomerati urbani al ridosso delle cotoniere e delle fonderie. In tutto il mondo esistono industrie complesse, solo qui esistono i farinelli che, per pura propaganda personale, ammazzano le industrie. Perchè le proteste ad capocchiam, montate in Italia e a Salerno (nello specifico) in questi ultimi anni, a questo hanno portato: che qualsiasi azienda che voglia investire in impianti e suoli di proprietà privata non riesce ad andare avanti, per colpa dei soliti barricadero senza arte nè parte. Si vergognino tutti i farisei, della prima e dell’ultima ora. Perchè sono solo farisei.

  5. Qui nessuno ha detto che gli abusi sono giusti, se sono abusi vanno rasi al suolo le regole son regole e che sbaglia va perseguito penalmente.Ma Pisano inquina, delinque e uccide come dimostrato in tanti anni di sequestri, complici sono i suoi operai che nonostante l’evidenza pensano ai soldi e non al male che fanno a stessi e alla popolazione. Ve ne dovete andare chiedere scusa casa per casa per i morti e il male fatto e delocalizzare a Fuorni tra i vosti pari e simili. Pagando per il male commesso in questa vita e aspettando giudizio nella prossima.criminali voi e chi ve lo permette

  6. Anche oggi 13/12 la fonderia lavora apieno regime e non si respira da baronissi all’hotel Salerno a seconda di come gira il vento. E nei commenti leggo chi parla di abusivismo edile?! Ma di cosa ci fate di ferro e ghisa? Chiudere quel mostro e buttate le chiavi

  7. Mai fai silenzio mercenario, il Pisano ti ha reso un assassino,ne più ne meno. Fariseo non fariseo,tra poco mi parli del vangelo facendo il buon samaritano e in realtà te ne freghi della gente che muore per colpa tua. Baronissi,Fratte,Salerno centro,Pellezzano,Baronissi c’erano prima delle fonderie e da questi posti la puzza si sente forte…cosa vogliamo fare buttiami giù anche i centri storici per farvi inquinare? C R I M I N A L I

  8. ci sono centinaia di vecchi ultra settantenni in zona, da fratte sino a baronissi, per non parlare di ex operai morti ad oltre 80 anni che hanno lavorato li. Hanno fatto molti più danni ( e ne faranno sempre di più) gli scarichi dei veicoli in autostrada che passano in zona , milioni e milioni di veicoli che producono miliardi di particelle PM10 .

  9. Stai andando di nuovo fuori tema, come piace fare tanto agli avvocati del Pisano. La questione è semplice, ci sono delle leggi CHIARISSIME su come lavorare, Pisano non le rispetta,non le ha mai rispettate e addirittura lo stesso opificio è stato aperto abusivamente senza alcun permesso,se non quelli rilasciati nell’ultimo decennio da una politica complice. Risultato la fabbrica va chiusa il soggetto che ha tratto beneficio dal non rispettare le leggi va perseguito penalmente e gli operai ricollocati da una politica che fino ad oggi fa finta di non sapere…il resto sono solo chiacchiere!

  10. sono un semplice cittadino che non si beve le stron zate dell’antipolitica, di quelli che una volta erano alleati di governo nel Comune di Salerno e che poi non hanno potuto mangiare bene e sono diventati “ambientalisti” ….. per me siete solo farisei, di quelli che sbraitano facendo finta di salvare la patria. Poi però nel frattempo i vostri portavoce lavorano nell’azienda di papino nel settore rifiuti in cui gli operai hanno lavorato a nero sino a ieri mattina….a loro insaputa, si capisce…! Siete gli stessi che mandano un camorrista con microfono e telecamera a infangare la gente, peccato che il camorrista non sia andato nell’azienda di papino, mast’antonio….forse non si era pentito abbastanza!

  11. A parte il fatto che hai già fatto 4 commenti con questi farisei, comunque continui ad andare fuori tema. L’articolo parla di Pisano e i problemi vanno affrontati uno alla volta. Qui stiamo discutendo di un criminale che persevera nel non rispettare le leggi e va arrestato. Ad accuse mirate e obbiettive mi parli di farisei di giggino di mast Antonio e del presepe. Hai sbagliato sito o evidentemente cerchi di distogliere l’attenzione dal problema grosso e indifendibile che oramai la fabbrica e lo stesso Pisano sono diventati.Io abito a Fratte nella casa dove anche i miei nonni abitavano e qui si abita da prima che il **** inquinasse. Che ci posso fare se quando lavorate non ci fate respirare? Se non sapete rispettare le leggi andate chiusi e arrestati, c’è poco da girarci intorno

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.