Emanuele Scifo ‘Non mi uccide la malattia ma la burocrazia’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Non mi uccide la malattia ma la lentezza delle Istituzioni, la burocrazia, la distrazione che diventa regola. Uccide la strafottenza non la malattia”. Con questo spirito Emanuele Scifo, animatore della Fondazione Scifo, annuncia la serata di beneficenza ‘Per far vivere un sogno, quando l’eleganza costruisce solidarietà’ in programma domenica sera al Museo Diocesano di Salerno.

In un incontro con la stampa, organizzato dalla Associazione ‘Andare Avanti’, Emanuele Scifo spiegherà le sue ragioni e lancerà la sua sfida a fare.
Domani, sabato 15 alle ore 11 presso il Bar Verdi di Salerno, in Viale Verdi al Parco Arbostella.

Un appello gia’ raccolto dalla Associazione presieduta da Michele Romaniello, animata da Gaetano Amatruda e tanti professionisti come Fabio Mammone e Fabio Rinaldi.
Ed ancora dall’imprenditore Luca Lamberti di Direction Capri e dagli stilisti di Prestige Buotique, Gennaro Tolomeo e Biagio Danisi. I giovani salernitani hanno inteso presentare la loro collezione sposando la causa delle solidarietà perché dicono “l’eleganza e’innanzitutto nell’anima”.

“Sono davvero costernato e deluso – dice Scifo – per il mondo che mi sono trovato ad affrontare, nel tentativo di creare qualcosa di diverso in questo territorio che soffoca e non vede i bisogni. La mia storia di malattia, lotta e sconfitta,è nota a tutti. Tre anni fa nasce la Fondazione ma mai avrei immaginato tanta indifferenza, cattiveria e lentezza burocratica”.

“Tutti sanno dove mi porterà la mia malattia ma combatto e mi faccio forza pensando ai miei bambini e a chi crede ancora in me”.
Con questo spirito l’incontro con la stampa. Per spiegare le iniziative ed i progetti, e sono tanti, messi in campo dalla Fondazione e per indicare una direzione di marcia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.