De Luca: «La trasformazione urbanistica di Salerno mi emoziona»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
«Abbiamo riqualificato una area che non esisteva. Uno spazio dove qualche anno c’era il mercato ortofrutticolo nel centro della città con i camion che arrivavano alle 4 di notte con il traffico impazzito dove non c’era la Cittadella giudiziaria ma c’erano sterpaglie all’interno dell’area ferroviaria.  C’era il cementificio di fronte a quell’area. Cementificio che buttava in aria fumi con diossina e polveri di amianto nel cuore della città.

Adesso lì c’è un grande albergo.  Una trasformazione urbana che mi emoziona perché Salerno ha avuto la trasformazione urbana più importante di tutte le città d’Italia insieme con Milano.

Una trasformazione emozionante che va ricordata soprattutto ai giovani che probabilmente non conoscono quello che c’era in quell’area». A dirlo il presidente della Giunta Regionale della Campania Vincenzo De Luca nel consueto appuntamento del venerdì a LIRATV parlando dell’inaugurazione di 250 posti auto in via Vinciprova a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Si emozioni ancora trasformando una sanità in eccellenza, ridurre il tasso di disoccupazione,rendendo i servizi sociali efficienti, ridurre la tarsu e la tassa di proprietà ( bollo di circolazione ) delle auto allora si, che tutti insieme potremmo condividere i suoi successi.
    Allo stato si emozione per il nulla.

  2. che emozione pagare ogni anno da ormai soli tredici anni le tasse su un terreno agricolo, trasformato in edificabile, senza alcuna possibilità di edificare se non all’interno di un comparto così grande da essere irrealizzabile. Parlo del comparto di Matierno, i cui proprietari dei terreni sono ormai sul lastrico e non hanno alcuna possibilità di liberarsi di terreni che nessuno vuole perchè gravati da tasse insostenibili

  3. paragonare Salerno a Milano? Ma il governatore sa che a Milano i mezzi pubblici circolano tutta la notte e che a Salerno devi prendere l’ultimo bus o metro alle 22 e 30?

  4. megalomane e bugiardo sesquipedale. ha fatto un puc a misura di speculazione modello anni 60 ,inondando la città di cemento ,cosegnandola alla lobby di costruttori artefici di una edilizia stracciona e di pessimo gusto (è ritornata la mitica vanella) ,rimuovendo vincoli ambientali , spianando colline e distruggendo il poco verde residuo. salerno è la 2 città in italia per consumo di suolo. . questo signore continua a pensare che lo sviluppo economico di una città si promuova con ruspe e cemento .alle prossime elezioni faremo di tutto per sbarazzarci di lui e dei suoi sodali architetti paesaggisti pianificatori …….

  5. Sarebbe, ANZI È, più corretto parlare di INIZIO di trasformazione, cominciate e mai finita (finira’ mai).
    Grand Hotel :la piazza sottostante? La fontana ricettacolo di ogni tipo di rifiuto? La strada che addirittura se né “scesa”, praticamente sprofondata?
    Io vorrei dargli ragione, ma la verità è ancora lontana da quello che dice lui.
    Poi aggiungiamo la cittadella giudiziaria che doveva essere finita e funzionale circa da dieci anni, il famigerato “fronte mare”, il depuratore, i parcheggi inesistenti, i parchi pubblici abbandonati senza un minimo di manutenzione, stadio Arechi che quasi viene giù, palazzetto dello sport e stadio Vestuti?
    I crolli del lungomare a torrione altezza ostello,l’ostello stesso abbandonato da sempre, il lungomare via Leucosia?
    I tombini istruiti? Pubblica illuminazione?
    Finiamo prima tutto e poi ci vantiamo, o no?

  6. l’amico delle 18.06 ha detto quasi tutto. Io mi limito ad aggiungere che, fin quando si è cercato di tenere fede al piano elaborato da Bohigas (commissionato, ricordiamolo, dalla giunta socialista di Giordano) qualcosa di buono lo si è fatto. Fino alla prima e parte della seconda sindacatura l’opera di De Luca è stata meritoria a mio giudizio. Da lì in poi, però, sono emersi tutti i limiti di un progetto di trasformazione forse troppo ambizioso per una città come la nostra, immersa nel contesto difficilissimo dell’Italia meridionale. Da quando la stagione delle archistar è tramontata e il piano di Bohigas è stato stravolto dalle varianti, col preteso della trasformazione urbanistica Salerno è stata data in pasto alla peggiore speculazione edilizia, che ha operato con le stesse logiche di 50 anni fa (vedansi le orrende lottizzazioni della zona Arechi, i palazzoni realizzati nel tratto finale della Lungoirno, sulla collina di Brignano e nella zona orientale). A mio giudizio le realizzazioni migliori sono state i parchi urbani e gli interventi di arredo realizzati nei quartieri orientali, opere utili alla cittadinanza e sostenibili per le casse comunali. Quando si è voluto alzare il tiro invece, sono stati prodotti guasti i cui effetti sono ormai evidenti anche sul tessuto sociale, oltre che su quello urbano della città.

  7. Nella mente di quest’uomo la pazzia è di casa ormai ha superato tutti i limiti. Penso che i salernitani, parlo coloro che pensano con loro cervello di spedirlo a casa a lui i suoi figli e servi, spazzatura di questo sistema che ha creato per i suoi porci comodi, delinquente, farabutto la tua ora e vicina.
    Mi fai schifo tutte le tue promesse dove sono inventore, hai offuscato la mente di povera gente, hai preso in giro Salerno vattene…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.