La Regione Campania ormai investe più del Governo stesso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
Da che mondo è mondo, ovvero da quando si cominciò a parlare di “questione meridionale” – e se ne continua solo a parlare – esiste un’Italia che va a due velocità: il Nord dal passo razzente e il Sud fermo al palo.

Il nuovo ibrido Governo leghista-pentastellato, che sta ancora facendo le grandi manovre per partorire la manovra, a quanto pare non ha alcuna intenzione di cambiare la storia, visto che in previsione ci sono tagli ai fondi per gli investimenti e per il mezzogiorno, col rischio concreto di restare travolti da una terribile recessione e un aumento dell’Iva fino al 26.5 per cento.

Ma non solo due Italie: vanno a due velocità anche Governo Centrale e Governo Regionale, visto che la Campania ormai investe più del resto dello Stivale…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Cadranno. E quando sarà, sarà un botto pazzesco. Non un lento declino, ma uno schianto. Alla velocità di un selfie.

  2. Ecco il condono di Natale. Tale è, impossibile chiamarlo diversamente. Nascosto, ma neanche tanto nei commi del maxi emendamento, arrivato in Senato all’ultimo minuto utile. Come sempre, quando c’è da nascondere qualcosa. Come un bel regalo di Natale a chi ha dichiarato ma non pagato le tasse. Il “saldo e stralcio”, così viene chiamato negli articoli 101 e commi seguenti. Ovvero: si salda una cifra più bassa per stralciare le pendenze contratte con lo Stato.

    È un gigantesco condono, potente macchina di consenso senza scandalizzarsi tanto sul terreno della “legalità” che – udite udite – non prevede un tetto massimo di debiti stralciabili. Praticamente il paradiso dei finti poveri con beni e redditi nascosti o intestati a prestanome, altro che aiuto a chi è in difficoltà. Volete un esempio? Eccolo. Prendiamo una persona fisica con Isee da15mila euro e cartelle esattoriali per 200mila per Iva e tributi non pagati. Grazie al “saldo e stralcio” del governo gialloverde potrà chiudere la cartella pagando 70mila euro: 24.500 nel 2019, 14.000 nel 2020, 10.500 per ciascuno dei tre anni successivi. È evidente che un contribuente con Isee di 15.000 euro, uno che non sia un finto povero, non riesce a pagare queste cifre. Riuscirebbe a farlo che invece dichiara e poi non paga. E quando i debiti aumentano sempre di più magicamente risulta essere nullatenente. È questa l’Italia dell’illegalità diffusa, che vota col portafoglio più che con gli ideali pronta a consegnarsi in massa al potere che tutela la furbizia.

    Norme che riguardano migliaia di italiani. E che potrebbero riguardare anche il papà di Luigi Di Maio e l’azienda di famiglia. Perché il “saldo e stralcio” è previsto per le persone fisiche e per le aziende in liquidazione, purché la procedura di liquidazione sia stata aperta prima della presentazione della dichiarazione per aderire al condono. Come nel caso dell’azienda di Luigi Di Maio, messa in liquidazione all’inizio di dicembre. Potrebbe perché di quell’azienda non si conoscono ancora i bilanci degli ultimi due anni, quindi non è dato sapere se ci sono debiti.

    Mentre quella del padre è stata chiusa nel 2006. Come persona, Di Maio senior ha tre ipoteche nate da un credito di Equitalia di circa 176mila euro, di cui due particelle di terreni e un immobile. Debito che, in otto anni, non è stato mai pagato. Secondo i più maliziosi alcune delle cartelle esattoriali che lo riguardano, pubblicate nei giorni scorsi sui giornali, rientrano nella tipologia valida per il saldo e stralcio. E le opposizioni sono già pronte a scatenare un inferno in materia. Mancano però i dati dell’Isee, del padre di Di Maio di cui, al momento, si conosce solo il reddito imponibile di 88 euro. Di più, per il momento, non è consentito sapere nell’epoca dell’assenza di trasparenza, con una manovra arrivata all’ultimo minuto utile senza consentire al Parlamento il tempo di leggerla. Sarebbe troppo chiedere l’indicatore della situazione economica di Di Maio senior per capire se siamo solo di fronte a un condono o se il condono contiene anche una “norma ad papà incorporata”.

  3. ANCHE A SALERNO HA INVESTITO CIFRE ESAGERATE… POI COME D’INCATO TUTTO SI FERMA PERCHE’ NON CI SONO I SOLDI. COME MAI? DA UNA VITA FA COSI’.

  4. Continuate a sputare veleno sull’attuale governo ma dimenticate, colpevolmente, che se i 5stelle e la Lega sono al governo è perché i governi precedenti hanno pensato a fare solo i propri interessi. Favoritismi alla casta ed ai parenti e “figlioletti” con la nostra complicità. Ormai c’è poco da fare, facciamoli governare e, con un’opposizione costruttiva cerchiamo di ricavarne il meglio possibile. Nel caso dovessero fallire almeno gli avremmo dato la possibilità di farlo e dopo non avranno alibi. Ma se si fa di tutto per far cadere il governo per poi ritrovarci il PD o Berlusconi a governare allora significherà che gli italiani sono un popolo di ebeti. La politica è sporca, se poi c’è la nostra complicità perché votiamo chi può farci favori personali allora la politica diventa uno strumento diabolico. Dobbiamo cambiare mentalità, adesso diamo la possibilità all’attuale governo di portare a termine il proprio programma ed alla fine tireremo le somme. Buona fortuna

  5. Ore 2:36. Siamo stanchi e assonnati ma felici di aver approvato in #Senato la legge di bilancio. Tanti sono i provvedimenti importanti contenuti nella #ManovraDelPopolo:
    -nessun aumento #IVA,
    -aumento pensioni minime,
    -#RedditoDiCittadinanza,
    -#Quota100 per superare la legge Fornero,
    -taglio pensioni d’oro,
    -1,5 miliardi per i truffati delle banche.

    Tra questi ce ne sono due di cui sono particolarmente soddisfatto e che riguardano le Forze Armate e le Forze di Polizia.

    1)(commi 196-197-204-208bis)
    8.726 nuove assunzioni finalizzate ad incrementare i servizi di prevenzione e controllo del territorio e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, così suddivise:
    Polizia di Stato – 1.943,
    Arma dei Carabinieri – 2.135,
    Corpo della Guardia di Finanza – 1.133,
    Corpo di Polizia Penitenziaria – 1.515,
    Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – 1.500,
    Corpo delle Capitanerie di Porto – 500

    2)(comma 235)
    incremento di 100 milioni di euro annui per il fondo destinato al riordino dei ruoli e delle carriere del personale dei comparti Difesa e Sicurezza che sarà realizzato entro settembre 2019. Con queste risorse sarà finalmente possibile risolvere una serie di anomalie e sperequazioni verificatesi dall’applicazione del precedente riordino effettuato dal precedente Governo.

    #GovernoDelCambiamento

  6. Per Salernitano verace:”come quella che avete fatto voi di opposizione costruttiva”.
    Non sapete nemmeno che significa la parola costruttiva!!
    Ma per favore!!!

  7. Se è vero che é passata la norma”saldo e stralcio”,con quale faccia si presenta in tv Di Maio per presentare la legge spazzacorrotti?Un offesa a tutte le persone oneste che pagano le tasse,peggio dei paesi sudamericani!

  8. Comunque serve un rinnovo a Salerno e in Campania…basta pd…i terremoti portono benefici rigenerano la terra…basta pd

  9. Non ho capito una cosa.:il grande duo Di Maio\ Salvini dice che a marzo partirà il reddito di cittadinanza con la possibilità di poter accettare una delle 3 offerte di lavoro a tutti quelli che ne hanno diritto.Ma se nella legge di bilancio hanno bloccato per tutto il 2019 le assunzioni nella P A ,le offerte di lavoro da dove nascono?…PAGLIACCI!

  10. La manovra con le balle,in perfetto stile Lega/5 stelle.É difficile scegliere chi é il più disonesto

  11. Ma Salvini si comporta proprio come un doppiogiochista.
    Vorrei vederlo in faccia, e vedere come fa a negare quanto scritto in manovra.
    Noi non cederemo?e poi accetta una ipoteca di decine di miliardi come garanzia?
    Solo una faccia di bronzo, per non dire di cul0, può comportarsi così.
    E il popolino lo loda come salvatore della patria, ma dove siamo arrivati.
    P.s la quota 100 non è il superameto della legge Fornero, lo volete capire, lo sanno anche i sassi.
    E’ solo una tantum per 3 anni, che forse non sarà neanche 1.
    Poi quelli dopo pagheranno tutto.

  12. X Giuseppe
    Guarda che io non ho avuto il coraggio di votare i 5STELLE e la Lega. Per me facevano tutti schifo, vecchi e nuovi. Ho votato la Meloni che mi sembrava il meno peggio. Ma purtroppo è tutto una commedia che viene messa in scena per tenerci al cappio. Bisognerebbe cambiare radicalmente il sistema ma purtroppo, probabilmente, è troppo tardi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.