Il 27 dicembre, ad Ascea, la Mostra di Palazzo De Dominicis – Ricci

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Alla luce dell’ottima risposta del pubblico verso la mostra “Velia … una città tra Essere e benessere”, inaugurata a dicembre dello scorso anno, il Comune di Ascea ha voluto regalare ai propri cittadini ed ai numerosi turisti, stranieri e non, che frequentano la cittadina cilentana, un ampliamento e miglioramento della predetta mostra. Grazie all’impegno della 3D Research e di studiosi, è stata realizzata una proposta innovativa della storia dell’area archeologica, sotto forma di film/guida in fumettistica narrativa,  per le fasce giovani ed in special modo per gli studenti. Attraverso i vari livelli di approfondimento e del racconto si spiega la vita, la filosofia e il pensiero di Parmenide, aiutando a fissare nella memoria nozioni di non facile comprensione e divulgazione. Le migliorie, invece, riguardano il nuovo sistema di consultazione dei pannelli divulgativi di tutto il percorso della mostra, su entrambi i piani tematici del Palazzo. L’applicazione in italiano ed inglese, alla quale a fine gennaio sarà aggiunta anche quella in tedesco, sarà gratuita e consultabile da parte di tutti. Un livello avanzato di conoscenza viene garantito dal codice QR applicato a tutto il sistema pannellistico ed ai reperti esposti, a cui si aggiungono gli approfondimenti sull’area archeologica.

Il 27 dicembre, alle ore 17,30, si inaugurerà l’ampliamento della mostra presso lo storico e centrale Palazzo De Dominicis – Ricci, in un percorso integrato tra musica (omaggio a Fabrizio de André) ed enogastronomia.

“Sono molto contento –afferma il sindaco di Ascea Pietro D’Angiolillo- di questo ulteriore passo avanti nel raccontare Velia ai turisti ed alle nuove generazioni e sono fermamente convinto che la collaborazione tra il comune di Ascea, la Soprintendenza Archeologica, il Polo Museale e gli altri enti ed istituzioni, favorirà il rifiorire del nostro sito archeologico e la crescita culturale, economica ed occupazionale del nostro territorio”.

Questo nuovo traguardo è  la dimostrazione dell’impegno costante del Comune di Ascea verso l’area archeologica, la cultura e la conoscenza delle nuova generazione dei valori tramandati dalla storia e che contribuiscono a guardare il futuro con una maggiore consapevolezza di un grande passato.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.