Casciello (FI): Il Governo condanna alla chiusura per legge la stampa libera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“Questo Governo è contro la libertà di stampa ed ha bocciato anche il nostro ordine del giorno con il qualche chiedevamo di affidare ad una legge quadro la disciplina del settore editoriale.

Invece preferiscono condannare alla crisi 200 giornali, cooperative di lavoratori puri e liberi. Ringrazio anche i tanti parlamentari, non solo di Forza Italia, che hanno ritenuto di sottoscrivere in aula il mio ordine del giorno”.

Così è intervenuto oggi, alla Camera dei Deputati, l’On. Gigi Casciello (Forza Italia) che ha spiegato: “Abbiamo ripetuto e affermato più volte la nostra contrarietà alla soppressione del fondo per il pluralismo, sia in Commissione che in Aula.

Non ci siamo mai fatti molte illusioni visti il pregiudizio ideologico e l’evidente odio sociale che anima l’azione politica dei cinque stelle”. Il Deputato azzurro ha ribattuto: “Con la formulazione ordine del giorno ci affidavamo alla sensibilità di alcuni Deputati, al Sottosegretario Giorgetti come al collega della Lega Morelli che ha incontrato più volte i piccoli editori italiani, perché venisse accolto questo ordine del giorno nel quale chiediamo che si rinvii ad una legge quadro l’intera revisione del settore dell’editoria.

E’ stato espresso parere contrario e si compie un omicidio editoriale. Duecento testate, cooperative di giornalisti, impiegati e poligrafici, liberi e puri, saranno destinate a morte certa. Con rammarico ho dovuto verificare che il Ministro Di Maio e i 5stelle hanno potuto contare sull’irresponsabile ripensamento della Lega per consumare la propria vendetta contro i giornali e i giornalisti. Migliaia tra giornalisti, poligrafici, tipografi, addetti alla distribuzione non avranno che affidarsi al reddito di cittadinanza ”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. La smetta di raccontarci stronzate,un giornale compete e sta sul mercato con i propri capitali e non con il contributo statale che serve ad aiutare i poveri.Un contributo statale va dato volentieri al giornale Salernonotizie che da la possibilità ai lettori di essere protagonisti nel partecipare a tutti i dibattiti

  2. E’ semplicemente vergognoso l’accerchiamento mediatico da tutti i media contemporaneamente contro il governo con frasi ad effetto e segnalazioni sempre in negativo. Mi chiedo dove erano tutti questi giornalai quando nei 25 anni precedenti i governo costruivano allegramente il nostro mostruoso debito. Ben fa il governo a tagliare sussidi alla stampa, i media validi sapranno sopravvivere con professionalità. Non vedo perché altrimenti dare sussidi a tutti gli altri professionisti, dai medici agli architetti piuttosto che agli avvocati… Tutti a lavura’…dovete andare tutti a lavura’
    Sta cambiando tutto e a maggio ci sarà’ la grande spallata all’egemonia che ha dominato i nostri popoli depredandoli in maniera VERGOGNOSA.

  3. Giornali che vogliono campare con i soldi dello stato.Basta con l’assistenzialismo parassitario editoriale e statale.Ma dove credete di essere ?? Nella Corea comunista?? Anche Cuba si è convertita al libero mercato.Le logiche dell’economie statali e comuniste sono fallite,se non siete capaci sgombrate parassiti.C’è una nuova generazione di giovani emergenti che competono con MERITOCRAZIA e per questo che accettano la rivoluzione del cambiamento guidata dal leader MATTEO SALVINI

  4. …. la libertà di stampa è sempre garantita! Il problema è che non arriveranno più i soldini per mantenere una masnada di pseudo-giornalisti e dai quali i VERI Giornalisti dovrebbero prendere le dovute distanze. Chiamiamolo pure assistenzialismo a fondo perduto! Negli anni alcuni “giornaletti” si sono fatti “apprezzare” per il pressappochismo e la mancanza di deontologia. Notizie ricavate dall’inciucio da marciapiede. Nessun aporondimento, nessuna fonte seria e verificabile, solo inciucio. Bene così! Mantenetevi con la pensione di Mamma!!!

  5. finalmente un po’ di..scrematura della stampa inutile e mantenuta dallo Stato (Noi) di questa stampa se ne può fare largamente a meno, inoltre è quella che ha fatto allontanare tantissima gente dall’edicola ed ha determinato il crollo delle vendite. Quindi, andate a lavorare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.