Musica: La Stanza di Bif nel cuore di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

La Stanza è il titolo del primo lavoro discografico del cantautore salernitano Bif. Sarà presentato a Salerno sabato 5 Gennaio, dalle ore 18:00, presso Palazzo Pinto, nel cuore del centro storico cittadino, lungo una delle sue arterie viarie principali: la Via dei Mercanti.

Bif, all’anagrafe Stefano Bifulconasce come musicista, collezionando alcune esperienze in formazioni locali come chitarristaprima di dedicarsi ad una delle sue passioni più vive: la scrittura di canzoniTra il 2013 ed il 2015 studia canto, con Germano Parisi , e scrittura e composizione, con Francesco Di Bella, maturando sotto il profilo artistico, umano ed emotivo.

La stanza, in uscita il Gennaio per l’etichetta Luma Records, è una raccolta di otto brani frutto di un percorso artistico coerente con la sua storia personale e politica. Un album intimista ed essenziale, un affresco malinconico sulla dimensione interiore dell’animo umano, costantemente orientato alla ricerca della felicità. Una commistione di sfumature che spaziano dal grigio(re) metropolitano ai colori caldi di un tramonto campestre.

Amore, disillusione, impegno sociale e solitudine sono i cardini intorno a cui ruota questo primo racconto. Un viaggio di ricerca personale ricreato attraverso armonie e melodie eterogenee tra loro, dove l’immediatezza del pop moderno incontra un cantautorato di matrice tipicamente folk.

L’album è stato anticipato dall’uscita del singolo Venti Clandestini, brano di forte connotazione politica ed identitaria. 

Sabato 5 gennaio a Salerno sarà l’ inizio di un nuovo capitolo: intimo, sincero, vero.

Venti Clandestini

Link Video: https://youtu.be/V24GdDy-LH0

Stanno perdendo senso i proverbi, anziani confusi, giovani persi.”

Venti clandestini è il singolo d’esordio di Bif

Un’invasione dei nostri tempi che sta modificando profondamente le coscienze ed il significato di concetti universali come amiciziaintegrazione e solidarietà. Tematiche intorno alle quali ruota il brano.

Un racconto, una storia racchiusa in tre minuti di musica, parole ed immagini che implicitamente rimandano ad un interrogativo importante: Ti stai preoccupando dei venti clandestini giusti?

Una domanda a cui il protagonista del video dà una risposta ferma e concreta, schierandosi dalla parte del più debole, senza lasciarsi sopraffare da richiami antichi che confondono la mente ed inquinano l’anima.

 
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.