Salerno: sosta selvaggia sul Lungomare Trieste, strada ristretta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Più che sosta selvaggia bisognerebbe parlare di sosta folle con auto parcheggiate a destra ed a sinistra della carreggiata sul Lungomare Trieste all’altezza della Villa Comunale di Salerno.

Sabato sera caratterizzato dagli incivili della sosta che, approfittando dell’ora tarda e dell’assenza di controlli, hanno parcheggiato le loro auto occupando gran parte della strada.

Parcheggio folle che non solo ha rallentato la viabilità ma ha rischiato di impedire ad eventuali mezzi di soccorso di passare. Purtroppo non è la prima volta che il sabato sera a Salerno si verificano episodi del genere. Ieri, probabilmente, si è toccato il punto più basso con la sosta improvvisata occupando gran parte della strada.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Io non capisco,finito il turno dei vigili uno può fare quello che gli pare? E le altre forze dell’ordine? Certo che l’Italia è un paese strano,nelle altre nazioni un solo corpo di polizia fà tutto e meglio.

  2. Da anni Salerno è una città senza parcheggi.
    Il centro storico è off limits.
    Questo non lo scrivete.
    Solo questo articoletto ogni domenica mattina.

  3. Non dimenticate che gli anni d’oro della movida sono coincose con l’apertura del parcheggio alle spalle del jolly

  4. Voi spiegatemi dove cavolo parcheggiare? Ieri sera un’ora e 40 minuti per trovare posto! Ma dove siamo? E’ impossibile anche prenotare in orario in pizzeria perchè il tempo nel trovare parcheggio lo perdi inevitabilmente. E’ normale che esasperati vediamo scene di sosta su marciapiedi e quant’altro. Il problema è che a Salerno nessuno parla, perchè “fin quando va bene a me tutt’apposto” siamo destinati ad essere “curnut e cuntent” come dice il detto… SVEGLIA!!

  5. Si dimentica che sotto Piazza della Libertà sta per essere attivato un megaparcheggio di centinaia di posti. Non ci fossero stati tanti inutili tentativi di impedirne o ritardarne la costruzione, forse ora non ci sarebbero questi inconvenienti. Ciò naturalmente senza nulla togliere alla scarsa attenzione da parte degli organi preposti, incapaci di mettere in atto efficaci azioni dissuasive nei confronti dei tanti trasgressori.

  6. Salerno città della movida e del turismo senza strutture. I ns amministratori farlocchi lo sanno bene ma fingono xche’se aumentassero i controlli il centro storico con i suoi locali morirebbe x mancanza di frequentatori. E il prezzo da pagare x il feudo e ‘ Vicienz

  7. Le affermazioni di La Padula danno la sensazione che si intende rimanere fuori della realtà. In tante città il sistema organizzativo del trasporto pubblico sulle medie e sulle corte distanze presenta numerose lacune: non è affidabile, non assicura certezza e puntualtà, se si è costretti ad usarlo si ha sempre il dubbio di andare incontro a qualche inconveniente. Ecco perchè la preferenza per gli spostamenti viene generalmente data all’auto. Anche questa è penalizzata per un’altra serie di motivi. Tuttavia, se si adottano adeguate misure, quali ad esempio la creazione del maggior numero di parcheggi in punti strategici (a paro, interrati o in edifici sopraelevati), allora si potranno evitare le defaticanti ricerche di posti ove lasciare la macchina, con indubbi vantaggi per la fluidificazione del traffico e per la riduzione del tasso di inquinamento. Altro discorso invece riguarda coloro che, incuranti delle norme e incapaci di avere un civile comportamento rispettoso degli altri, usano l’auto a proprio piacimento pretendendo di lasciarla davanti al bar, al ristorante o sotto casa, in doppia o addirittura in tripla fila. In questi così non deve mancare la sanzione la più penalizzante possibile, che faccia realmente da forte deterrente per chi trasgredisce.

  8. Wow..articolo alquanto tardivo, visto che sono mesi che c’è quell’andazzo, ossia parcheggiare in ambo i lati in quel budello di strada,
    ed al malcapitato che deve passare, è richiesto un occhio chiururgico per passare.

  9. Addirittura c’è chi vuole il parcheggio nel centro storico, a dimostrazione che chi si lamenta non conosce come funziona l’ordine nelle altre città italiane ed europee. Invece di disincentivare l’uso di auto private a favore dei mezzi pubblici o di semplici bici, anche elettriche, si pretendono più parcheggi in città. Questa richiesta proviene pure da un noto consigliere di opposizione della giunta, un ex candidato consigliere nonché mancato sindaco bocciato dai cittadini salernitani alle ultime elezioni comunali del 2016. Caro consigliere oltre a promuovere più parcheggi e più inquinamento perché non va nelle scuole a chiedere ai cari studenti di parcheggiare il proprio motorino negli appositi parcheggi e non a parcheggiarli liberamente sul lungomare?

  10. Worker forse ignora che a Zurigo (Svizzera) esistono numerosi parcheggi sia nell’area centrale che in quelle periferiche con tariffe più costose in centro e meno in periferia. La polizia è molto severa e onnipresente e risulta molto difficile per i trasgressori evitare le multe che sono piuttosto salate. A Verona sono stati costruiti parcheggi coperti nelle vicinanze dell’Arena, cioè in centro.
    Ho fatto solo due esempi per dire che non è una eresia concepire la costruzione di aree dedicate ai parcheggi anche nei centri storici. Convengo che non si tratta dell’unica misura utile, ma, se affiancata da un efficiente servizio di trasporto pubblico da una auspicabile buona educazione degli automobilisti e da capillari e tempestivi interventi della polizia urbana, potrà sicuramente evitare di assistere alle deprecabili situazioni di cui si è parlato in questo frangente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.